Cardiopatia congenita

Cos’è la malattia cardiaca congenita?

La cardiopatia congenita o un difetto cardiaco congenito è un’anomalia cardiaca presente alla nascita ed il problema può riguardare:

  • le pareti del cuore;
  • le valvole cardiache;
  • i vasi sanguigni.

Esistono numerosi tipi di difetti cardiaci congeniti e possono variare da semplici condizioni che non causano sintomi a problemi complessi che causano sintomi gravi e potenzialmente letali.

I trattamenti e le cure di follow-up per i difetti sono molto migliorati negli ultimi decenni, quindi quasi tutti i bambini con difetti cardiaci sopravvivono fino all’età adulta, anche se alcuni hanno bisogno di cure continue per il loro difetto cardiaco per tutta la vita, tuttavia, molti continuano ad avere vite attive e produttive nonostante le loro condizioni.

Tipi di malattia cardiaca congenita

Sebbene ci siano molti diversi tipi di difetti cardiaci congeniti, possono essere suddivisi in tre categorie principali:

  • Nei difetti della valvola cardiaca, le valvole all’interno del cuore che dirigono il flusso sanguigno potrebbero chiudersi o fuoriuscire e quindi interferisce con la capacità del cuore di pompare correttamente il sangue.
  • Nei difetti della parete del cuore, i muri naturali che esistono tra i lati sinistro e destro e le camere superiori e inferiori del cuore (ventriloco) potrebbero non svilupparsi correttamente, facendo sì che il sangue risalga nel cuore o si accumuli in maniera errata mettendo sotto pressione il cuore causando un’alta pressione sanguigna.
  • Nei difetti dei vasi sanguigni, le arterie e le vene che portano il sangue al cuore e al di fuori del corpo potrebbero non funzionare correttamente causando una riduzione o il bloccaggio del flusso sanguigno, portando a varie complicazioni di salute.

Malattia cardiaca congenita cianotica e acanotica

Molti medici classificano cardiopatie congenite come cardiopatia congenita cianotica o cardiopatia congenita acianotica. In entrambi i tipi, il cuore non sta pompando sangue nel modo più efficiente che dovrebbe e la principale differenza è che la cardiopatia congenita cianotica causa bassi livelli di ossigeno nel sangue e la cardiopatia congenita acianotica no. I bambini con livelli ridotti di ossigeno possono avvertire dispnea e una tinta bluastra sulla loro pelle. I bambini che hanno abbastanza ossigeno nel sangue non mostrano questi sintomi, ma possono ancora sviluppare complicazioni in età avanzata, come l’ipertensione.

Quali sono i sintomi della malattia cardiaca congenita?

Un difetto cardiaco congenito è spesso rilevato durante un’ecografia di gravidanza e se il medico sente un battito cardiaco anomalo, può approfondire il problema eseguendo alcuni test tra i quali un ecocardiogramma, una radiografia del torace o una risonanza magnetica.

In alcuni casi, i sintomi di un difetto cardiaco congenito possono non apparire fino a poco dopo la nascita ed i neonati con difetti cardiaci possono sperimentare:

  • labbra bluastre;
  • affanno o difficoltà a respirare;
  • difficoltà di alimentazione;
  • basso peso alla nascita;
  • dolore al petto;
  • crescita ritardata.

In altri casi, i sintomi di un difetto cardiaco congenito possono non apparire fino a molti anni dopo la nascita e una volta che i sintomi si sviluppano, possono includere:

  • ritmi cardiaci anormali;
  • vertigini;
  • problema respiratorio;
  • svenimenti;
  • gonfiore;
  • fatica.

Che cosa causa la malattia cardiaca congenita?

La cardiopatia congenita si verifica a causa di un problema di sviluppo precoce nella struttura del cuore ed il difetto di solito interferisce con il normale flusso di sangue influenzando la respirazione e sebbene i ricercatori non siano esattamente sicuri del motivo per cui il cuore non riesce a svilupparsi correttamente, le cause sospette includono quanto segue:

  • L’assunzione di alcuni farmaci da prescrizione durante la gravidanza mette un bambino a un rischio più elevato per un difetto cardiaco.
  • L’uso di alcool o droghe illegali durante la gravidanza può aumentare il rischio di un bambino di avere un difetto cardiaco.
  • Le madri che hanno avuto un’infezione virale durante il primo trimestre di gravidanza hanno più probabilità di dare alla luce un bambino con un difetto cardiaco.
  • L‘aumento dei livelli di zucchero nel sangue, come nel caso del diabete, può influire sullo sviluppo infantile.

Come viene trattata la malattia cardiaca congenita?

Il trattamento per un difetto cardiaco congenito dipende dal tipo e dalla gravità del difetto, infatti, alcuni bambini hanno lievi difetti cardiaci che guariscono da soli con il tempo, mentre ad alcuni possono essere gravi richiedendo un trattamento esteso. In questi casi, il trattamento può includere quanto segue:

farmaci

Ci sono vari farmaci che possono aiutare il cuore a lavorare in modo più efficiente. Alcuni possono anche essere usati per prevenire la formazione di coaguli di sangue o per controllare un battito cardiaco irregolare.

Dispositivi cuore impiantabili

Alcune delle complicanze associate a difetti cardiaci congeniti possono essere prevenute con l’uso di alcuni dispositivi, inclusi pacemaker e defibrillatori cardioverter impiantabili (ICD). Un pacemaker può aiutare a regolare una frequenza cardiaca anormale e un ICD può correggere i battiti cardiaci irregolari potenzialmente letali.

Procedure del catetere

Le tecniche di cateterizzazione consentono ai medici di riparare alcuni difetti cardiaci congeniti senza aprire chirurgicamente il torace e il cuore. Durante queste procedure, il medico inserirà un tubo sottile in una vena nella gamba e lo guiderà fino al cuore. Una volta che il catetere è nella posizione corretta, il medico utilizzerà piccoli strumenti infilati attraverso il catetere per correggere il difetto.

Chirurgia a cuore aperto

Questo tipo di intervento può essere necessario se le procedure del catetere non sono sufficienti per riparare un difetto cardiaco congenito. Un chirurgo può eseguire un intervento a cuore aperto per chiudere i fori nel cuore, riparare le valvole cardiache o allargare i vasi sanguigni.

Trapianto di cuore

Nei rari casi in cui un difetto cardiaco congenito è troppo complesso da risolvere, può essere necessario un trapianto di cuore. Durante questa procedura, il cuore del bambino viene sostituito da un cuore sano da un donatore.

Malattia cardiaca congenita negli adulti

A seconda del difetto, la diagnosi e il trattamento possono iniziare poco dopo la nascita, durante l’infanzia o in età adulta. Alcuni difetti non causano alcun sintomo fino a quando il bambino non diventa adulto, quindi la diagnosi e il trattamento possono essere ritardati e in questi casi, i sintomi di un difetto cardiaco congenito appena scoperto possono includere:

  • mancanza di respiro;
  • dolore al petto;
  • una ridotta capacità di esercizio;
  • essere facilmente affaticato.

Anche il trattamento di un cardiopatico adulto può variare in base alla gravità del difetto cardiaco, infatti, alcune persone possono avere solo bisogno di monitorare da vicino le loro condizioni, mentre altre possono richiedere farmaci e interventi chirurgici.

In alcuni casi, i difetti che possono essere stati trattati durante l’infanzia possono presentare nuovamente problemi nell’età adulta e la riparazione originale potrebbe non essere più efficace o il difetto iniziale potrebbe essere peggiorato nel tempo, inoltre, anche il tessuto cicatriziale che si è sviluppato attorno alla riparazione originale può causare problemi, come aritmie cardiache ( Brachicardia o Tachicardia ).

Indipendentemente dalla situazione, è importante continuare a consultare il medico per le cure di follow-up. Il trattamento potrebbe non curare la condizione, ma può aiutare a mantenere una vita attiva e produttiva, inoltre, ridurrà il rischio di complicazioni gravi, come infezioni cardiache, insufficienza cardiaca e ictus.

Come si può prevenire la malattia cardiaca congenita?

Le donne incinte o che intendono rimanere incinte possono adottare alcune precauzioni per ridurre il rischio di dare alla luce un bambino con un difetto cardiaco congenito:

  • se hai intenzione di rimanere incinta, parla con il tuo medico di eventuali farmaci da prescrizione o da banco che stai assumendo;
  • se hai il diabete, assicurati che i livelli di zucchero nel sangue siano sotto controllo prima di rimanere incinta, inoltre è importante lavorare con il medico per gestire la malattia durante la gravidanza;
  • se non sei stato vaccinato contro la rosolia, o il morbillo tedesco, evita l’esposizione alla malattia e parla con il tuo medico delle opzioni di prevenzione;
  • se hai una storia familiare di difetti cardiaci congeniti, chiedi al tuo medico di screening genetico, infatti, alcuni geni possono contribuire allo sviluppo anormale del cuore;
  • evitare di bere alcolici e droghe illegali durante la gravidanza.
Summary
cardiopatia-congenita
Article Name
cardiopatia congenita
Description
La cardiopatia congenita o difetto cardiaco congenito è un problema che riguarda le pareti del cuore, le valvole cardiache o i vasi sanguigni
Author
Publisher Name
Oghers
Publisher Logo