Come guarire dalla cefalea? Rimedi e consigli utili per eliminarla

Come guarire dalla cefalea? un dolore da non sottovalutare, può essere combattuta con piccoli ed utili rimedi, scopri quali!

Come guarire dalla cefalea? – Più comunemente chiamata “mal di testa”, per i medici semplicemente “cefalea”, negli ultimi anni, a causa dell’intensità delle ore lavorative, di una vita più frenetica e dunque meno “rilassata”, andiamo sempre più frequentemente incontro a dolori persistenti, cefalee appunto, sulla testa fino ad interessare zone meno specifiche come il collo e le spalle.

Sebbene nell’ultimo caso ve ne abbiamo già parlato con i dolori, le cause e i rimedi della “cervicale”, leggi qui, per quanto riguarda le cefalee il discorso si fa ancora più interessante, soprattutto perché se il dolore durerà tanto avrete anche problemi più preoccupanti come ad esempio l’insonnia.

Innanzitutto dovete assolutamente capire le cause del mal di testa, perché ad ogni problema si sa, c’è anche una soluzione diversa…

Ricordiamo che le cefalee possono diventare anche delle vere e proprie malattie invalidanti, fino a crearvi sintomi secondari che vi peggioreranno lo stato emotivo, come appunto l’insonnia, quindi non sottovalutate mai nessun dolore intenso e persistente!.

ir?t=oghers08-21&l=alb&o=29&a=B01N3CJP72

Mal di testa – Quanti tipi di cefalee conosciamo?

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, il 46% della popolazione ha sofferto di almeno un episodio di cefalea tensiva ed almeno il 10% di emicrania.

Il problema più grave è che di tutti questi casi, la metà, non si è mai rivolta ad un medico per capirne le cause.

Esistono diversi tipi di cefalee e sono:

  • Emicrania
  • Cefalea Tensiva
  • Cefalea a grappolo
  • Cefalee secondarie
  • Cefalee da farmaci, da orgasmo, da bruxismo

Perché tutte queste distinzioni? Semplicemente perché ogni tipo di cefalea si manifesta in diversi punti del cranio e ad ogni punto, corrisponde un tipo di mal di testa

Dunque, la cefalea, è una malattia che si manifesta principalmente come dolore alla testa

Quella più comune è l’emicrania.

Secondo l’OMS infatti, l’emicrania è tra le prime 20 problematiche sanitarie in grado di peggiorare sensibilmente la qualità della vita, a causa delle sue caratteristiche invalidanti.

L’ emicrania, scompare con l’assunzione di un farmaco antiinfiammatorio e antidolorifico analgesico come ibuprofene o il paracetamolo.

La cefalea intensiva si manifesta in genere come un dolore costante che colpisce entrambi i lati della testa, ma non è raro avvertire anche una persistente contrazione dei muscoli del collo e una sensazione di pressione dietro gli occhi.

In genere l’intensità non è così grave da impedire le normali attività quotidiane ma può durare anche diversi giorni.

In questo caso naturalmente vi consigliamo di leggere anche questo articolo:

Rimedi naturali ed esercizi utili per alleviare i dolori

La cefalea a grappolo è uno dei tipi di mal di testa più dolorosi e si manifesta con attacchi di feroce dolore che colpisce un lato della testa, spesso avvertito intorno all’occhio.

Una delle particolarità della cefalea a grappolo è il fatto che gli attacchi si ripetono ciclicamente seguendo sempre lo stesso schema, dando luogo ai cosiddetti “grappoli”.

Sebbene nei primi due casi, la cefalea può essere riconducibile a squilibri alimentari o di attività fisica intensa (compresa quella lavorativa), per quanto riguarda la cefalea a grappolo le cause sono riconducibili a:

  • Fattori ormonali: Durante i grappoli, nei pazienti colpiti si verifica un aumento dei livelli di alcuni ormoni, come la melatonina e il cortisolo.
  • Squilibri dei neurotrasmettitori: I cambiamenti dei livelli di alcuni neurotrasmettitori (le sostanze chimiche che, come la serotonina, trasportano gli impulsi nervosi) potrebbero essere connessi alla comparsa della cefalea a grappolo.

In questo caso un esame neurologico e l’appoggio di un medico sono necessari.

Cefalee secondariefarmaci, da orgasmo, da bruxismo

Le cefalee secondarie sono dovute principalmente a post-operazioni o sforzi eccessivi dovuti ad esempio ad un parto come ad esempio quelle sorte dopo l’assunzione di alcuni farmaci specifici.

Più frequenti di queste sono invece i mal di testa dopo un orgasmo, il più dele volte risalente sempre ad uno scompenso cardiovascolare o a causa della contrazione della muscolatura masticatoria, troppo intensa o errata. Questa si chiama anche bruxismo.

Rimedi: Cibi ed erbe contro la cefalea

Bene, abbiamo specificato i vari tipi di cefalee che potrebbero interessarvi.

Va detto a onor del vero che dovrete sempre consultare un medico che saprà indirizzarvi verso una cura più adeguata.

Intanto possiamo ad esempio consigliarvi quali cibi evitare o preferire e quali erbe assumere per alleviare i dolori ed affrontare al meglio le nostre giornate.

Cibi da evitare e assumere

Cominciamo col dirvi che dovreste eliminare cibi troppo zuccherati e i formaggi.

Preferite le patate (potassio), l’anguria, mandorle, semi di sesamo, spinaci, banane e zenzero, mais e peperoncino, tutti alimenti ricchi di sostanze che riequilibreranno il sistema lottando contro il mal di testa.

Erbe da assumere

Le erbe che dovrete assumere sono tutte sottoforma di tisane.

Potere fari ad esempio infusi di lavanda, fiori d’arancio, il serpillo, il tiglio, il timo, la pulsatilla, il limone e la valeriana

Potrete comprarla anche con Amazon

 

Summary
headache-2058476_1920
Article Name
Come guarire dalla cefalea? Rimedi e consigli utili per eliminarla
Description
Come guarire dalla cefalea? un dolore da non sottovalutare, può essere combattuta con piccoli ed utili rimedi, scopri quali!
Author
Publisher Name
Oghers
Publisher Logo