Come accorgersi e correggere una spalla lussata

I sintomi di una spalla lussata

Un dolore inspiegabile alla spalla può significare molte cose inclusa la dislocazione, in alcuni casi identificare una spalla lussata è facile come guardarsi allo specchio perché l’area interessata può essere visibilmente sfigurata con un nodulo o rigonfiamento non spiegato.

Nella maggior parte dei casi tuttavia altri sintomi indicano la dislocazione oltre al gonfiore e al dolore molto forte, una spalla lussata può causare spasmi muscolari incontrollabili che possono peggiorare il dolore, quest’ultimo può anche muoversi su e giù per il braccio, iniziando dalla spalla e salendo verso il collo.

Vediamo quando cercare un medico.

Quando cercare un medico

Se la spalla si è lussata dall’articolazione è importante consultare immediatamente il medico per prevenire ulteriori dolori e lesioni.

Mentre si aspetta di vedere il medico non bisogna muovere la spalla o provare a rimetterla in posizione, se si prova a spingere di nuovo la spalla nell’articolazione da sola si rischia di danneggiare la spalla e l’articolazione, così come i nervi, i legamenti, i vasi sanguigni e i muscoli di quella zona.

Invece bisogna provare a steccare o bloccare la spalla in posizione per evitare che si muova fino a quando non si vede un medico. Il ghiaccio oltre che aiutare a ridurre il dolore e il gonfiore può anche aiutare a controllare qualsiasi emorragia interna o accumulo di liquidi intorno all’articolazione.

Come viene diagnosticata una spalla lussata

Il medico al primo appuntamento per diagnosticare se si ha o meno la spalla lussata ha bisogno di venire a conoscenza di alcune cose:

  • Com’è avvenuto l’infortunio alla spalla;
  • Per quanto tempo fa male la spalla;
  • Quali altri sintomi si ha riscontrato;
  • Se è mai successo prima.

Sapere esattamente com’è avvenuto lo slogamento della spalla sia che si tratti di una caduta, di un infortunio sportivo o di qualche altro tipo di incidente, può aiutare il medico a valutare meglio le ferite e a trattare i sintomi.

Il medico osserverà anche quanto bene è possibile spostare la spalla e verificare se si sente alcuna differenza nel dolore o intorpidimento mentre la si sposta. Controllerà il polso per accertarsi che non vi siano lesioni associate a un’arteria e valuterà anche eventuali lesioni ai nervi.

Nella maggior parte dei casi il medico può eseguire una radiografia per avere un’idea migliore della lesione che mostrerà qualsiasi lesione addizionale all’articolazione della spalla o alle ossa rotte, che non sono rare con una lussazioni.

Opzioni di trattamento della spalla lussata

Dopo che il medico avrà compreso chiaramente la lesione, inizierà il trattamento per curare la spalla come prima opzione il medico proverà una riduzione chiusa sulla spalla, vediamo di cosa si tratta.

Riduzione chiusa

Una riduzione chiusa sulla spalla significa che il medico spingerà la spalla indietro nell’articolazione. Prima dell’intervento il medico può dare un lieve sedativo o un rilassamento muscolare in anticipo per contribuire a ridurre qualsiasi disagio.  Alla fine dell’intervento il medico prescriverà una radiografia per confermare che la spalla sia nella posizione corretta. Non appena la spalla viene ricollocata nell’articolazione il dolore dovrebbe diminuire. Dopo si passerà all’immobilizzazione della spalla.

Immobilizzazione

Una volta che la spalla è stata ripristinata il medico può usare una stecca o una fasciatura per impedire alla spalla di muoversi mentre guarisce. Il medico consiglierà su quanto a lungo mantenere la spalla stabile, questo dipende dal tipo di infortunio subito che può variare da pochi giorni a tre settimane.

Medicazione

Mentre la spalla continua a guarire e a riprendere forza si potrebbe aver bisogno di farmaci per alleviare il dolore. Il medico può suggerire l’ibuprofene (Motrin) o il paracetamolo (Tylenol), è inoltre possibile applicare un impacco di ghiaccio per aiutare a tenere sotto controllo il dolore e il gonfiore.

Se il medico pensa che si abbia bisogno di qualcosa di più forte, prescriveranno l’ibuprofene o il paracetamolo che si può acquistare in una farmacia, inoltre possono anche prescrivere idrocodone o tramadolo.

Chirurgia

Nei casi più gravi può essere necessario un intervento chirurgico, la chirurgia è l’ultima risorsa e viene usata solo se l’intervento della riduzione chiusa ha fallito o se c’è un danno esteso ai vasi sanguigni e ai muscoli circostanti. In rare occasioni una dislocazione può avere una lesione vascolare associata o ad una vena o arteria maggiore, questo può richiedere un intervento chirurgico urgente. La chirurgia sulla capsula o altri tessuti molli può essere necessaria, ma di solito in un secondo momento.

Reinserimento della spalla lussata

La riabilitazione fisica può aiutare a recuperare le forze e migliorare la libertà di movimento. La riabilitazione include generalmente un esercizio supervisionato o guidato presso un centro di fisioterapia. Il medico consiglierà un fisioterapista che sarà molto importante per il periodo di recupero.

Il tipo e la durata della riabilitazione dipenderanno dall’entità della lesione potrebbero essere necessari alcuni appuntamenti a settimana per un mese o più.

Il fisioterapista può anche dare degli esercizi che si possono svolgere a casa. Potrebbero esserci alcune posizioni da evitare per evitare un’altra dislocazione o potrebbero raccomandare determinati esercizi in base al tipo di dislocazione che si ha avuto. È importante eseguirli regolarmente e seguire le istruzioni fornite dal terapeuta.

Non si deve partecipare a sport o attività faticose finché il medico non ritiene che il recupero completo dall’infortunio sia terminato. Impegnarsi in queste attività prima di essere autorizzato dal proprio medico può danneggiare ulteriormente la spalla.

Come curare la spalla da casa

Si può applicare alla spalla il ghiaccio o degli impacchi freddi dai 15 ai 20 minuti ogni due ore per i primi 2 giorni così da alleviare il dolore e l’infiammazione. Si può anche provare un impacco caldo sulla spalla per 20 minuti, il calore aiuterà a rilassare i muscoli.

Tempi di recupero

Possono essere necessarie dalle 12 alle 16 settimane per riprendersi completamente da una spalla lussata, dopo due settimane si dovrebbe essere in grado di affrontare la maggior parte delle attività della vita quotidiana, tuttavia si dovrebbe seguire le raccomandazioni specifiche del medico.

Se l’obiettivo è quello di tornare a praticare sport, al giardinaggio o ad altre attività che includono il sollevamento di pesi, ascoltare i consigli del proprio medico è ancora più importante. Partecipare a queste attività troppo presto può danneggiare ulteriormente la spalla e potrebbe impedire il ritorno a praticare sport in futuro.

Nella maggior parte dei casi possono passare da 6 settimane a 3 mesi prima che si possa partecipare di nuovo a un’attività faticosa. A seconda del lavoro che si svolge molto probabilmente bisognerà prendersi una pausa oppure passare temporaneamente ad un altro ruolo che non includa sforzi fisici. Con la giusta cura la spalla lussata si cicatrizzerà correttamente e si sarà in grado di riprendere le attività quotidiane.

Summary
Spalla-lussata
Article Name
Come accorgersi e correggere una spalla lussata
Description
Un dolore inspiegabile alla spalla può significare molte cose inclusa la dislocazione, in alcuni casi identificare una spalla lussata è facile come guardarsi allo specchio perché l'area interessata può essere visibilmente sfigurata con un nodulo o rigonfiamento non spiegato.
Author
Publisher Name
Oghers
Publisher Logo