Cos’è l’ipotiroidismo?

Cos’è l’ipotiroidismo?

9 Gennaio 2018 5 Di Tello

Panoramica sull’ Ipotiroidismo

Ipotiroidismo (tiroide non attiva) è una condizione in cui la ghiandola tiroide non produce alcuni importanti ormoni.

Le donne, soprattutto quelle di età superiore ai 60 anni, hanno maggiori probabilità di avere l’ipotiroidismo.

L’Ipotiroidismo sconvolge il normale equilibrio delle reazioni chimiche nel tuo corpo e raramente provoca sintomi nelle fasi iniziali, anche se nel tempo l’ipotiroidismo non trattato può causare una serie di problemi di salute, come obesità, dolori articolari, infertilità e malattie cardiache.

La buona notizia è che sono disponibili test di funzionalità tiroidea precisi per diagnosticare l’ipotiroidismo e il trattamento dell’ipotiroidismo con l’ormone tiroideo sintetico è di solito semplice, sicuro ed efficace una volta che tu e il tuo dottore trovate per voi la dose gusta.

Sintomi

All’inizio, potresti a malapena notare i sintomi dell’ipotiroidismo come affaticamento e aumento di peso, oppure puoi semplicemente attribuirli all’ invecchiare. Ma poiché il tuo metabolismo continua a rallentare, potresti sviluppare segni e sintomi più evidenti. I sintomi e i sintomi dell’ipotiroidismo possono includere:

  • fatica;
  • maggiore sensibilità al freddo;
  • stipsi;
  • pelle secca;
  • aumento di peso;
  • faccia gonfia;
  • raucedine;
  • debolezza muscolare;
  • elevato livello di colesterolo nel sangue;
  • dolori muscolari, tenerezza e rigidità;
  • dolore, rigidità o gonfiore alle articolazioni;
  • più pesanti del normale o irregolari periodi mestruali;
  • diradamento dei capelli;
  • frequenza cardiaca rallentata;
  • depressione;
  • memoria alterata.

Quando l’ipotiroidismo non viene trattato, i segni e i sintomi possono gradualmente diventare più gravi. La stimolazione costante della tiroide per rilasciare più ormoni può portare a una tiroide ingrossata (gozzo). Inoltre, potresti diventare più smemorato e i tuoi processi mentali potrebbero rallentare o potresti sentirti depresso.

L’ipotiroidismo avanzato, noto come mixedema, è raro, ma quando si verifica può essere pericoloso per la vita. Segni e sintomi includono bassa pressione sanguigna, diminuzione della respirazione, diminuzione della temperatura corporea, insensibilità e persino coma. In casi estremi, il mixedema può essere fatale.

Ipotiroidismo nei neonati

Sebbene l’ipotiroidismo colpisca spesso donne di mezz’età e più anziane, chiunque può sviluppare la condizione, compresi i bambini. Inizialmente, i bambini nati senza ghiandola tiroidea o con una ghiandola che non funziona correttamente possono avere pochi segni e sintomi. Quando i neonati hanno problemi con l’ipotiroidismo, i problemi possono includere:

  • ingiallimento della pelle e del bianco degli occhi (ittero). Nella maggior parte dei casi, ciò si verifica quando il fegato di un bambino non può metabolizzare una sostanza chiamata bilirubina, che normalmente si forma quando il corpo ricicla i globuli rossi vecchi o danneggiati;
  • soffocamento frequente;
  • una grande lingua sporgente;
  • viso molto gonfio.

Con il progredire della malattia, è probabile che i bambini abbiano problemi di alimentazione e potrebbero non crescere e svilupparsi normalmente. Possono anche avere:

  • stipsi;
  • povero tono muscolare;
  • eccessiva sonnolenza.

Quando l’ipotiroidismo nei bambini non viene trattato, anche i casi lievi possono portare a gravi disabilità fisiche e intellettive.

Ipotiroidismo nei bambini e negli adolescenti

In generale, i bambini e gli adolescenti che sviluppano l’ipotiroidismo hanno gli stessi segni e sintomi degli adulti, ma possono anche sperimentare:

  • scarsa crescita, con conseguente bassa statura;
  • sviluppo ritardato di denti permanenti;
  • pubertà ritardata;
  • scadente sviluppo mentale.

Quando vedere un dottore

Rivolgersi al proprio medico se si ci sente stanchi senza motivo o se si presenta uno qualsiasi degli altri segni o sintomi di ipotiroidismo, come pelle secca, viso pallido o gonfio, stitichezza o voce rauca.

Avrai anche bisogno di consultare il tuo medico per i test periodici della tua funzione tiroidea se hai avuto un precedente intervento chirurgico alla tiroide; trattamento con iodio radioattivo o farmaci anti-tiroide; o radioterapia per la testa, il collo o la parte superiore del torace.

Tuttavia, potrebbero essere necessari anni o addirittura decenni prima che una qualsiasi di queste terapie o procedure determini l’ipotiroidismo.

Se hai il colesterolo alto, parla con il tuo medico poiché l’ipotiroidismo potrebbe esserne la causa. E se stai ricevendo una terapia ormonale per l’ipotiroidismo, pianifica le visite di follow-up tutte le volte che il medico te lo consiglia. Inizialmente, è importante assicurarsi di ricevere la dose corretta di medicinale. E nel tempo, la dose necessaria potrebbe cambiare.

Le cause

Quando la tua tiroide non produce abbastanza ormoni, l’equilibrio delle reazioni chimiche nel tuo corpo possono essere sconvolte. Ci possono essere una serie di cause, tra cui la malattia autoimmune, il trattamento per l’ipertiroidismo, la radioterapia, la chirurgia della tiroide e alcuni farmaci.

La tiroide è una piccola ghiandola a forma di farfalla situata alla base della parte anteriore del collo, proprio sotto il pomo d’Adamo. Gli ormoni prodotti dalla ghiandola tiroide – triiodotironina (T3) e tiroxina (T4) – hanno un enorme impatto sulla salute, che colpisce tutti gli aspetti del metabolismo. Mantengono la velocità con cui il corpo utilizza grassi e carboidrati, aiutano a controllare la temperatura corporea, influenzano la frequenza cardiaca e aiutano a regolare la produzione di proteine.

L’Ipotiroidismo si verifica quando la ghiandola tiroidea non riesce a produrre abbastanza ormoni e può essere dovuto a una serie di fattori, tra cui:

  • malattia autoimmune. Le persone che sviluppano un particolare disturbo infiammatorio noto come tiroidite di Hashimoto hanno la causa più comune di ipotiroidismo. I disordini autoimmuni si verificano quando il tuo sistema immunitario produce anticorpi che attaccano i tuoi stessi tessuti. A volte questo processo coinvolge la tua ghiandola tiroidea. Gli scienziati non sono sicuri del perché il corpo produce anticorpi contro se stesso. Alcuni pensano che un virus o un batterio possano scatenare la risposta, mentre altri ritengono che possa essere coinvolto un difetto genetico. Molto probabilmente, le malattie autoimmuni risultano da più di un fattore. Ma comunque succede, questi anticorpi influenzano la capacità della tiroide di produrre ormoni;
  • trattamento per l’ipertiroidismo. Le persone che producono troppo ormone tiroideo (ipertiroidismo) sono spesso trattate con iodio radioattivo o farmaci anti-tiroidei per ridurre e normalizzare la loro funzione tiroidea. Tuttavia, in alcuni casi, il trattamento dell’ipertiroidismo può causare ipotiroidismo permanente;
  • chirurgia della tiroide. La rimozione di tutta o parte della ghiandola tiroidea può ridurre o interrompere la produzione di ormoni. In tal caso, dovrai prendere l’ormone tiroideo per tutta la vita;
  • radioterapia. Le radiazioni usate per trattare i tumori della testa e del collo possono influenzare la ghiandola tiroide e possono portare a ipotiroidismo;
  • farmaci. Un certo numero di farmaci può contribuire all’ipotiroidismo. Uno di questi farmaci è il litio, che viene usato per trattare alcuni disturbi psichiatrici. Se stai assumendo farmaci, chiedi al tuo medico in merito ai suoi effetti sulla ghiandola tiroidea.

Raramente, l’ipotiroidismo può derivare da uno dei seguenti:

  • malattia congenita. Alcuni bambini nascono con una ghiandola tiroidea difettosa o senza ghiandola tiroidea. Nella maggior parte dei casi, la ghiandola tiroidea non si è sviluppata normalmente per ragioni sconosciute, ma alcuni bambini hanno una forma ereditaria del disturbo. Spesso, i bambini con ipotiroidismo congenito appaiono normali alla nascita. Questa è una delle ragioni per cui la maggior parte degli Stati ora richiede lo screening della tiroide neonatale;
  • disturbo pituitario. Una causa relativamente rara di ipotiroidismo è il fallimento della ghiandola pituitaria a produrre abbastanza ormoni dalla tiroide (TSH) – di solito a causa di un tumore benigno della ghiandola pituitaria;
  • gravidanza. Alcune donne sviluppano ipotiroidismo durante o dopo la gravidanza (ipotiroidismo post partum), spesso perché producono anticorpi contro la loro stessa ghiandola tiroidea. Non trattato, l’ipotiroidismo aumenta il rischio di aborto spontaneo, parto prematuro e preeclampsia – una condizione che causa un aumento significativo della pressione arteriosa durante gli ultimi tre mesi di gravidanza. Può anche influenzare seriamente il feto in via di sviluppo;
  • carenza di iodio Lo iodio minerale in tracce – trovato principalmente in frutti di mare, alghe, piante coltivate in terreno ricco di iodio e sale iodato – è essenziale per la produzione di ormoni tiroidei. In alcune parti del mondo, la carenza di iodio è comune, ma l’aggiunta di iodio al sale da cucina ha praticamente eliminato questo problema negli Stati Uniti. Viceversa, l’assunzione di troppo iodio può causare ipotiroidismo.

Fattori di rischio

Sebbene chiunque possa sviluppare ipotiroidismo, sei maggiormente a rischio se:

  • sono una donna di età superiore ai 60 anni;
  • avere una malattia autoimmune;
  • avere una storia familiare di malattie della tiroide;
  • hanno altre malattie autoimmuni, come l’artrite reumatoide o il lupus, una condizione infiammatoria cronica;
  • sono stati trattati con iodio radioattivo o farmaci anti-tiroide;
  • ricevuto radiazioni sul collo o sulla parte superiore del torace;
  • ha avuto un intervento chirurgico alla tiroide (tiroidectomia parziale);
  • sono incinta o hanno partorito un bambino negli ultimi sei mesi.

Complicazioni

L’ipotiroidismo non trattato può portare a una serie di problemi di salute:

  • gozzo. La costante stimolazione della tiroide a rilasciare più ormoni può causare un ingrossamento della ghiandola, una condizione nota come gozzo. La tiroidite di Hashimoto è una delle cause più comuni di un gozzo. Sebbene generalmente non sia scomodo, un grande gozzo può influenzare il tuo aspetto e può interferire con la deglutizione o la respirazione;
  • problemi di cuore. L’ipotiroidismo può anche essere associato ad un aumentato rischio di malattie cardiache, principalmente perché alti livelli di colesterolo LDL (bassa densità) – il colesterolo “cattivo” – possono verificarsi in persone con tiroide iperattiva. Anche l’ipotiroidismo subclinico, una forma lieve o precoce di ipotiroidismo in cui i sintomi non si sono ancora sviluppati, può causare un aumento dei livelli di colesterolo totale e compromettere la capacità di pompaggio del cuore. Ipotiroidismo può anche portare ad un ingrossamento del cuore e insufficienza cardiaca;
  • problemi di salute mentale. La depressione può manifestarsi precocemente nell’ipotiroidismo e può diventare più grave nel tempo. L’ipotiroidismo può anche causare un funzionamento mentale rallentato;
  • neuropatia periferica. L’ipotiroidismo incontrollato a lungo termine può causare danni ai nervi periferici – i nervi che trasportano le informazioni dal cervello e dal midollo spinale al resto del corpo, ad esempio le braccia e le gambe. Segni e sintomi di neuropatia periferica possono includere dolore, intorpidimento e formicolio nella zona interessata dal danno nervoso. Può anche causare debolezza muscolare o perdita di controllo muscolare;
  • myxedema. Questa condizione rara e pericolosa per la vita è il risultato di un ipotiroidismo non diagnosticato a lungo termine. I suoi segni e sintomi includono intolleranza al freddo intenso e sonnolenza seguita da profonda letargia e incoscienza. Un coma myxedema può essere scatenato da sedativi, infezioni o altri stress sul tuo corpo. Se si hanno segni o sintomi di mixedema, è necessario un trattamento medico di emergenza immediato;
  • Infertilità. Bassi livelli di ormone tiroideo possono interferire con l’ovulazione, che compromette la fertilità. Inoltre, alcune delle cause dell’ipotiroidismo – come il disturbo autoimmune – possono anche compromettere la fertilità;
  • difetti di nascita. I bambini nati da donne con malattia tiroidea non curata possono avere un rischio maggiore di difetti alla nascita rispetto ai bambini nati da madri sane. Questi bambini sono anche più inclini a seri problemi intellettuali e di sviluppo. I neonati con ipotiroidismo non trattato presenti alla nascita sono a rischio di gravi problemi sia con lo sviluppo fisico che mentale. Ma se questa condizione viene diagnosticata entro i primi mesi di vita, le possibilità di uno sviluppo normale sono eccellenti.
Summary
Article Name
Cos'è l'ipotiroidismo?
Description
Ipotiroidismo (tiroide non attiva) è una condizione in cui la ghiandola tiroide non produce alcuni importanti ormoni. L'Ipotiroidismo sconvolge il normale equilibrio delle reazioni chimiche nel tuo corpo.
Author
Publisher Name
Oghers
Publisher Logo