Cos’è la bulimia?

Cos’è la bulimia?

12 Maggio 2018 1 Di Tello

La bulimia nervosa comunemente chiamata Bulimia è un disturbo alimentare, essa è una condizione grave che può essere pericolosa per la vita.

In genere è caratterizzato da abbuffate seguite da spurgo, il quale può verificarsi attraverso un vomito autoindotto, inoltre, i comportamenti di spurgo includono anche altri metodi rigorosi per mantenere il peso come il digiuno, l’esercizio fisico o la dieta estrema.

Le persone con bulimia spesso hanno un’immagine corporea non realistica, esse sono ossessionate dal loro peso e sono intensamente autocritici, infatti, molte persone con bulimia hanno un peso normale o addirittura in sovrappeso, per questo può rendere la bulimia difficile da notare e diagnosticare.

La ricerca indica che circa l’1,5 per cento delle donne e lo 0,5 per cento degli uomini sperimenteranno la bulimia ad un certo punto della loro vita, in modo più comune nelle donne durante gli anni dell’adolescenza.

Un’alta percentuale stimata intorno al 20% colpisce di Bulimia le donne in età universitaria, atleti, artisti, ballerini e modelli.

Quali sono i sintomi della bulimia nervosa?

I sintomi più comuni della bulimia includono:

  • paura di ingrassare nel lungo periodo;
  • commenti sull’essere grassi;
  • preoccupazione per il peso e il corpo;
  • un’immagine di sé fortemente negativa;
  • binge eating ( Disturbo da alimentazione incontrollata );
  • forte vomito forzato;
  • uso eccessivo di lassativi o diuretici;
  • uso di integratori o erbe per la perdita di peso;
  • esercizio eccessivo;
  • denti macchiati (dall’acido dello stomaco);
  • calli sul dorso delle mani;
  • andare in bagno subito dopo i pasti;
  • non mangiare di fronte agli altri;
  • ritiro dalle normali attività sociali.

Le complicazioni della bulimia possono includere:

  • insufficienza renale;
  • problemi di cuore come varie aritmie tipo brachicardia o Tachicardia;
  • malattie gengivali;
  • carie;
  • problemi digestivi o costipazione;
  • disidratazione;
  • carenze nutrizionali;
  • squilibri elettrolitici o chimici.

Le donne possono sperimentare l’assenza di un periodo mestruale, inoltre, l’ansia, la depressione e l’abuso di droghe o alcol possono essere comuni nelle persone con bulimia.

Cosa causa la bulimia nervosa?

La bulimia non ha una causa nota, tuttavia, ci sono un paio di fattori che possono influenzare il suo sviluppo.

Le persone con condizioni di salute mentale o una visione distorta della realtà sono a più alto rischio, anche se lo stesso vale per le persone con un forte bisogno di soddisfare le aspettative e le norme sociali, infatti, coloro che sono fortemente influenzati dai media possono essere a rischio. Altri fattori includono:

  • problemi di rabbia;
  • depressione;
  • perfezionismo;
  • impulsivo;
  • passato evento traumatico.

Alcune ricerche suggeriscono che la bulimia è ereditaria, o potrebbe essere causata da una carenza di serotonina nel cervello.

Come viene diagnosticata la bulimia nervosa?

Il medico utilizzerà una varietà di test per diagnosticare la bulimia, in primo luogo, condurrà un esame fisico, anche se può ordinare esami del sangue o delle urine, inoltre, una valutazione psicologica aiuterà a determinare la tua relazione con il cibo e l’immagine del corpo.

Il medico utilizzerà anche i criteri del Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali (DSM-5). Il DSM-5 è uno strumento diagnostico che utilizza un linguaggio e criteri standard per la diagnosi dei disturbi mentali.

I criteri usati per diagnosticare la bulimia includono:

  • ricorrenti binge eating;
  • spurgo regolare attraverso il vomito;
  • comportamenti persistenti di spurgo, come esercizio eccessivo, abuso di lassativi e digiuno;
  •  scarsa autostima dal peso e dalla forma del corpo;
  • comportamenti di abbuffata, spurgo e purgamento che si verificano almeno una volta alla settimana per tre mesi in media non avendo anoressia nervosa; scopri la differenza tra Anoressia e Bulimia nell’articolo dedicato

La gravità della tua bulimia può essere determinata da quanto spesso, in media, esibisci comportamenti di abbuffata, spurgo o espulsione.

Il DSM-5 classifica il bulimia da lieve a estremo:

  • mite: da 1 a 3 episodi a settimana;
  • moderato: da 4 a 7 episodi a settimana;
  • grave: da 8 a 13 episodi a settimana;
  • estremo: 14 o più episodi a settimana.

Potresti aver bisogno di ulteriori test se hai avuto bulimia per un lungo periodo di tempo, con i quali si possono verificare complicazioni che potrebbero includere problemi con il cuore o altri organi.

Come viene trattata la bulimia nervosa?

Il trattamento si concentra non solo sull’educazione alimentare e nutrizionale, ma anche sul trattamento della salute mentale dove si richiede lo sviluppo di una visione sana del sé e una relazione sana con il cibo.

Le opzioni di trattamento includono:

  • antidepressivi, come la fluoxetina (Prozac), che è l’unico antidepressivo approvato dalla Food and Drug Administration (FDA) statunitense per il trattamento della bulimia;
  • la psicoterapia, chiamata anche terapia del linguaggio, può includere la terapia cognitivo comportamentale, la terapia familiare e la psicoterapia interpersonale;
  • supporto dietetico e educazione nutrizionale, che significa imparare su abitudini alimentari sane, formando un piano alimentare nutriente e possibilmente un programma di perdita di peso controllato;
  • trattamento per complicanze, che può includere il ricovero in ospedale per gravi casi di bulimia.

Il trattamento di successo comporta solitamente un antidepressivo, una psicoterapia e un approccio collaborativo tra il medico, il fornitore di assistenza sanitaria mentale, la famiglia e gli amici.

Bulimia conseguenze

La bulimia può essere pericolosa per la vita se non viene curata o se il trattamento fallisce.

La bulimia è sia una condizione fisica che psicologica e potrebbe essere una sfida permanente per controllarla, tuttavia, essa può essere superata con un trattamento efficace.

Trattamenti efficaci si concentrano sul cibo, l’autostima, la risoluzione dei problemi, le capacità di coping e la salute mentale. Questi trattamenti aiutano i pazienti a mantenere comportamenti sani a lungo termine.

Summary
cose-la-bulimia
Article Name
Cos'è la bulimia
Description
La bulimia nervosa comunemente chiamata Bulimia è un disturbo alimentare, essa è una condizione grave che può essere pericolosa per la vita. In genere è caratterizzato da abbuffate seguite da spurgo, il quale può verificarsi attraverso un vomito autoindotto, inoltre...
Author
Publisher Name
Oghers
Publisher Logo