Cos’è la cataratta?

Cos’è la cataratta?

3 Giugno 2018 0 Di Dieffe

La cataratta è un’area densa e torbida che si forma nella lente dell’occhio. Sappiamo come si forma e perché? Scopriamolo insieme…

La cataratta si forma quando le proteine ​​negli occhi formano ammassi che impediscono all’occhio di inviare immagini chiare alla retina. La retina funziona convertendo in “impulsi” la luce che passa attraverso l’occhio. Invia i segnali al nervo ottico, che li porta a sua volta al cervello.

Si sviluppa lentamente e alla fine interferisce con la tua vista. Si potrebbe avere la cataratta in entrambi gli occhi, ma di solito non si formano nello stesso tempo. La cataratta è più comune nelle persone anziane.

I sintomi della cataratta

I sintomi comuni della cataratta includono:

  • visione sfocata;
  • difficoltà a vedere di notte;
  • vedere i colori sbiaditi;
  • maggiore sensibilità all’abbagliamento;
  • aloni che circondano le luci;
  • visione doppia nell’occhio colpito.

Quali sono le cause della cataratta?

Ci sono diverse cause alla base della cataratta, queste includono:

  • una sovrapproduzione di ossidanti, che sono molecole di ossigeno che sono state alterate chimicamente a causa della normale vita quotidiana;
  • fumo;
  • radiazioni ultraviolette;
  • l’uso a lungo termine di steroidi e altri farmaci;
  • alcune malattie, come il diabete;
  • trauma;
  • radioterapia.

Ma sono anche altre le cause e i fattori di rischio come:

  • età avanzata;
  • uso pesante di alcol;
  • obesità;
  • alta pressione sanguigna;
  • lesioni agli occhi precedenti;
  • una storia familiare di cataratta;
  • troppa esposizione al sole.

leggi anche qui

Tipi di cataratta

Esistono diversi tipi di cataratta. Sono classificati in base a dove e come si sviluppano nei tuoi occhi.

  1. Le cataratte nucleari si formano al centro dell’occhio e fanno sì che il nucleo, o il centro, diventi giallo o marrone.
  2. Le cataratte corticali sono a forma di cuneo e si formano intorno ai bordi del nucleo.
  3. Le cataratte capsulari posteriori si formano più velocemente degli altri due tipi e colpiscono il retro dell’occhio.
  4. Le cataratte congenite, che sono presenti alla nascita o nella forma durante il primo anno di un bambino, sono meno comuni delle cataratte legate all’età.
  5. Le cataratte secondarie sono causate da malattie o farmaci. Le malattie legate allo sviluppo della cataratta comprendono il glaucoma e il diabete. L’uso del prednisone steroideo e di altri farmaci può a volte portare alla cataratta.
  6. Le cataratte traumatiche si sviluppano dopo una ferita all’occhio, ma possono volerci diversi anni perché ciò avvenga.
  7. La cataratta da radiazioni si può formare dopo che una persona si sottopone a radioterapia per cancro.

Diagnosi di una cataratta

Il medico eseguirà un esame oculistico completo per verificare la presenza di cataratta e valutare la vista. Ciò includerà un test grafico oculare per verificare la tua visione a diverse distanze e tonometria per misurare la pressione oculare.

Il test di tonometria più comune utilizza un getto d’aria indolore per appiattire la cornea e testare la pressione oculare. Il tuo dottore metterà anche delle gocce negli occhi per ingrandire le pupille. In questo modo è più facile controllare il danno del nervo ottico e della retina nella parte posteriore dell’occhio.

Altri esami che il tuo medico potrebbe eseguire comprendono la verifica della tua sensibilità al bagliore e la percezione dei colori.

Trattamento della cataratta

Se non sei in grado o non sei interessato a un intervento chirurgico, il medico potrebbe essere in grado di aiutarti a gestire i sintomi. Possono suggerire occhiali più resistenti, lenti ingrandenti o occhiali da sole con un rivestimento antiriflesso.

Chirurgia

La chirurgia è raccomandata quando la cataratta ti impedisce di svolgere le tue attività quotidiane, come leggere o guidare. Viene anche eseguito quando la cataratta interferisce con il trattamento di altri problemi agli occhi.

Un metodo chirurgico, noto come facoemulsificazione, prevede l’uso di onde ultrasoniche per rompere la lente e rimuovere i pezzi.

La chirurgia extracapsulare comporta la rimozione della parte torbida della lente attraverso una lunga incisione nella cornea. Dopo l’intervento chirurgico, una lente intraoculare artificiale è posizionata dove era la lente naturale.

La chirurgia per rimuovere una cataratta è generalmente molto sicura e ha un alto tasso di successo. La maggior parte delle persone può andare a casa lo stesso giorno del loro intervento chirurgico.

La cataratta può interferire con le attività quotidiane e portare alla cecità se non trattata.

Prevenzione della cataratta

Per ridurre il rischio di sviluppare la cataratta:

  • proteggere gli occhi dai raggi UVB indossando occhiali da sole al di fuori;
  • avere esami oculistici regolari;
  • smettere di fumare;
  • mangiare frutta e verdura che contengono antiossidanti;
  • mantenere un peso sano;
  • tenere sotto controllo il diabete e altre condizioni mediche.