Cos’è la scabbia?

Cos’è la scabbia?

13 Aprile 2018 0 Di Dieffe

La scabbia è una infestazione della pelle che in alcuni casi può essere davvero pericolosa. Scopriamo perché

La scabbia è una malattia causata da un acaro conosciuto come il Sarcoptes scabiei. Non trattati, questi microscopici acari possono vivere sulla tua pelle per mesi. Si riproducono sulla superficie della pelle e poi vi si insinuano e depongono le uova. Questo provoca un prurito, rosso eruzioni cutanee a formare sulla pelle.

Ci sono circa 130 milioni di casi di scabbia nel mondo in un dato momento. È una condizione altamente contagiosa che può essere facilmente passata da una persona all’altra attraverso il contatto diretto con la pelle. Può anche essere trasmessa attraverso abbigliamento o biancheria da letto infestati.

leggi anche qui

Sebbene la scabbia possa essere fastidiosa, l’infestazione può di solito essere trattata in modo efficace. Il trattamento spesso consiste in farmaci che uccidono gli acari della scabbia e le loro uova. Dal momento che la scabbia è così contagiosa, i medici di solito raccomandano un trattamento per un intero gruppo di persone che sono in contatto frequente con una persona che ha la scabbia.

Quali sono i sintomi della scabbia?

Dopo l’esposizione iniziale alla scabbia, possono essere necessarie fino a sei settimane per la comparsa dei sintomi. I sintomi di solito si sviluppano più rapidamente nelle persone che hanno avuto scabbia prima.

I sintomi caratteristici della scabbia includono un’eruzione cutanea e un intenso prurito che peggiora di notte. Il graffio continuo dell’area infetta può creare piaghe che si infettano . Se ciò si verifica, può essere raccomandato un ulteriore trattamento con antibiotici per l’infezione della pelle.

I siti comuni per la scabbia nei bambini più grandi e negli adulti includono:

  • polso;
  • gomito;
  • ascella;
  • capezzolo;
  • pene;
  • vita;
  • natiche;
  • area tra le dita.

La scabbia nei neonati e nei bambini piccoli, e talvolta anche negli anziani o immunocompromessi , può includere:

  • capo;
  • viso;
  • collo;
  • mani;
  • pianta dei piedi.

L’eruzione stessa può consistere in piccoli morsi, orticaria, protuberanze sotto la pelle o protuberanze simili a foruncoli. Le tracce di tana dell’acaro possono talvolta essere visibili sulla pelle. Possono apparire come linee minuscole sollevate o scolorite.

Scabbia norvegese

Alcune persone con scabbia possono sviluppare un’altra forma di scabbia conosciuta come scabbia norvegese o scabbia incrostata. Questo è il tipo più grave ed estremamente contagioso di scabbia. Le persone con scabbia incrostata sviluppano croste spesse di pelle che contengono migliaia di acari e uova.

Scabbia incrostata può anche apparire:

  • grigia;
  • facile da sbriciolare quando viene toccata.

La scabbia crostosa di solito si sviluppa nelle persone con un sistema immunitario indebolito. Questo include persone con HIV o AIDS , persone che usano steroidi o alcuni farmaci (come alcuni per l’artrite reumatoide ) o persone che si sottopongono a chemioterapia . Gli acari della scabbia possono sopraffare il sistema immunitario più facilmente e moltiplicarsi a un ritmo più veloce. La scabbia incrostata si diffonde allo stesso modo della normale scabbia.

Trasmissione: La scabbia è contagiosa?

Poiché la scabbia viene trasmessa principalmente attraverso il contatto fisico diretto, l’infestazione può essere facilmente trasmessa a familiari, amici e partner sessuali. L’infestazione può diffondersi rapidamente anche in:

  • scuole;
  • case di cura;
  • strutture di riabilitazione;
  • spogliatoi sportivi;
  • carceri.

Come viene diagnosticata la scabbia?

Il medico sarà probabilmente in grado di diagnosticare la scabbia semplicemente eseguendo un esame fisico e ispezionando l’area interessata della pelle. In alcuni casi, il medico potrebbe voler confermare la diagnosi rimuovendo un acaro dalla pelle con un ago.

Se un acaro non può essere facilmente trovato, il medico raschierà una piccola sezione di pelle per ottenere un campione di tessuto. Questo campione verrà quindi esaminato al microscopio per confermare la presenza di acari della scabbia o delle loro uova.

Ho la psoriasi o la scabbia?

Come viene trattata la scabbia?

Il trattamento per la scabbia di solito comporta l’eliminazione dell’infestazione con pomate, creme e lozioni per le prescrizioni che possono essere applicate direttamente sulla pelle. Sono disponibili anche farmaci orali.

Il medico probabilmente ti istruirà ad applicare il medicinale di notte quando gli acari sono più attivi. Potrebbe essere necessario trattare tutta la pelle dal collo in giù. La medicina può essere lavata via la mattina seguente. Assicurati di seguire attentamente le istruzioni del medico. Potrebbe essere necessario ripetere il trattamento topico in 7 giorni.

Il medico può anche prescrivere farmaci aggiuntivi per alleviare alcuni dei fastidiosi sintomi associati alla scabbia. Questi farmaci includono:

antistaminici o pramoxina per aiutare a controllare il prurito, antibiotici per uccidere eventuali infezioni che si sviluppano a seguito di graffiare costantemente la pelle, creme steroidee per alleviare il gonfiore e il prurito.

Può essere necessario un trattamento più aggressivo per scabbia grave o diffusa. Una compressa orale chiamata ivermectina può essere somministrata a persone che:

  • non vedono un miglioramento dei sintomi dopo il trattamento iniziale;
  • hanno croste scabbia;
  • la scabbia copre la maggior parte del corpo.

Durante la prima settimana di trattamento, può sembrare che i sintomi stiano peggiorando. Tuttavia, dopo la prima settimana, noterai meno prurito e dovresti essere completamente guarito entro la quarta settimana di trattamento. La pelle che non è guarita entro un mese può ancora essere infestata da acari della scabbia. È importante ricordare che il “prurito post-scabbia” può durare fino a un mese.

Rivolgersi al proprio medico immediatamente se si scopre che i sintomi persistono dopo quattro settimane di trattamento.

Come posso liberarmi di scabbia?

Il modo migliore per prevenire l’insorgenza di scabbia è evitare il contatto diretto pelle a pelle con una persona che ha la scabbia. È anche meglio evitare gli indumenti non lavati o le lenzuola che sono state usate da una persona infestata da scabbia.

Gli acari della scabbia possono vivere per 48-72 ore dopo essere caduti dal corpo, quindi è necessario prendere alcune precauzioni per prevenire la reinfestazione. Assicurati di lavare tutto quanto segue in acqua calda che raggiunga i 50 ° C (122 ° F):

  • capi di abbigliamento;
  • biancheria da letto;
  • asciugamani;
  • cuscini.

Questi elementi dovrebbero quindi essere asciugati nell’essiccatore a calore molto alto per almeno 10-30 minuti.

Tutto ciò che non può essere lavato deve essere accuratamente aspirato. Quando hai finito di passare l’aspirapolvere, getta via il sacchetto e pulisci accuratamente il vuoto con candeggina e acqua calda. La candeggina e l’acqua calda possono anche essere usate per pulire altre superfici che potrebbero contenere acari della scabbia.

Summary
cells-1872666_960_720-1
Article Name
Cos'è la scabbia?
Description
La scabbia è una malattia causata da un acaro conosciuto come il Sarcoptes scabiei. Non trattati, questi microscopici acari possono vivere sulla pelle per mesi. Si riproducono sulla superficie della pelle e poi vi si insinuano e depongono le uova. Scopriamo insieme i Sintomi della Scabbia e la terapia per trattarla.
Author
Publisher Name
Oghers
Publisher Logo