Curcuma quale comprare

Curcuma quale comprare

30 Settembre 2017 2 Di Pablos

Curcuma quale comprare? scopriamo i benefici di questa spezia, su quali pietanze usarla e quale curcuma fa dimagrire

La curcuma, ultimamente sentiamo più spesso parlare di questa spezia dal colore giallo, infatti essa è chiamata anche lo zafferano delle Indie, proprio per la sua somiglianza al colore dello zafferano.

Ma che cos’è e a cosa serve questa spezia dalle mille proprietà benefiche? Se vuoi approfondire l’argomento leggi il seguente articolo : Curcuma che cos’è e a cosa serve.

Curcuma quale comprare

Prima di vedere quale curcuma scegliere e acquistare, cominciamo elencando quali tipi di curcuma ci sono in commercio :

  • Curcuma in polvere
  • Curcuma liposomiale
  • Curcuma fitosomiale
  • Curcuma liquida micellare
  • Curcuma estratto secco al 95% in curcumina

Banner-piperina-e-curcuma-plus-2x1Curcuma in polvere

La curcuma in polvere si ottiene, sminuzzando e polverizzando il rizoma, ottenendo così una polvere di colore giallo-arancio, senza utilizzare solventi di estrazione. Una volta ottenuta la polvere si può usare come aggiunta alle pietanze, per dare un sapore più delicato al cibo.

curcuma-in-polvere

Curcuma liposomiale

La curcuma liposomiale è un tipo di curcuma, che contiene la curcumina, avente un assorbimento 30 volte superiore, a quello di un estratto secco al 95% in curcumina.  La curcuma nei lipomosi si trova nella cavità centrale, composta da lecitina di soia, utilizzata per aumentare la biodisponibilità, cioè l’assorbimento.

Curcuma fitosomiale

La curcuma nei fitosomosi è presente nella leticina di soia, cosi da preservare la naturalezza del profilo di sicurezza e ottimizzare l’attività biologica. Rispetto alla curcuma liposomiale, contiene meno fosfolipidi.

Anch’essa ha un assorbimento 30 volte maggiore a quello di un estratto secco al 95% in curcumina, quindi ha una maggiore efficacia e c’è bisogno di minori dosi, rispetto alla curcuma in polvere o all’estratto secco.

Curcuma liquida micellare

E’ una curcuma prodotta in casa con latte vegetale, curcuma in polvere, pepe nero, olio vegetale e miele. La curcuma in questa formulazione per facilitarne la solubilizzazione in acqua, è racchiusa in un involucro formato da polisorbato 80. E’ l’unica formulazione che dopo l’assunzione, si ritrova nel plasma dopo 24 ore ed in più si scoglie sia in acqua che in olio.

Curcuma estratto secco al 95% in curcumina

Questo tipo di curcuma si ottiene, evaporizzando totalmente il solvente a temperature minori di 50°C, così da non alterare i principi attivi. Se molto sensibili o degradabili facilmente, il solvente può essere eliminato tramite alcune tecniche chiamate di liofilizzazionenebulizzazione.

L’attività terapeutica dell’estratto secco è maggiore rispetto alla curcuma in polvere, questo perché c’è minor traccia di sostanze indesiderate ed è più facile l’assorbimento. L’estratto secco che si ottiene, si usa per preparare capsule o compresse.

Potete acquistare la curcuma benissimamente da casa oppure potete consultare questo articolo per sapere la curcumina dove si compra leggi qui

ir?t=oghers08-21&l=alb&o=29&a=B01GHSP7N8ir?t=oghers08-21&l=alb&o=29&a=B0196UJTQUir?t=oghers08-21&l=alb&o=29&a=B0196UX4FMir?t=oghers08-21&l=alb&o=29&a=B01HD69UQIir?t=oghers08-21&l=alb&o=29&a=B01N4MN3R5ir?t=oghers08-21&l=alb&o=29&a=B01LIIQ9I4ir?t=oghers08-21&l=alb&o=29&a=B01MR2YQK0

Ma è mai possibile che questa spezia non abbia problemi di nessun genere? Andiamo a scoprirlo

Qual’è il problema della curcuma?

Il problema della curcuma è che il nostro organismo, assorbe curcuma e curcumina in quantità minime, questo perché gli acidi presenti nel nostro stomaco deteriorano i suoi effetti, che non riescono ad agire al meglio. In seguito nell’intestino e nel fegato si formano composti, che non hanno le stesse funzioni della curcumina in partenza.

Allora quali soluzioni ci sono per ovviare a questo problema? In precedenza abbiamo parlato di Curcuma liposomiale, Curcuma fitosomiale, Curcuma liquida micellare, queste sono le soluzioni per risolvere questo problema, visto che hanno un assorbimento 30 volte maggiore a quella in polvere o a estratto secco.

Se siete interessati a sapere quando la curcuma fa male, leggi il seguente articolo :

 Ora elenchiamo le proprietà benefiche della curcuma.

Curcuma quali sono i benefici

La curcuma presenta svariate proprietà benefiche, grazie alla curcumina il principale componente dei curcuminoidi. Ha proprietà antifiammatoria, antiossidante e antitumorali.

Di seguito un elenco di tutte le proprietà benefiche :

  1. Proprietà antiossidante
  2. Proprietà antibatterica
  3. Proprietà antinfiammatoria
  4. Proprietà analgesica
  5. Proprietà antitumorali e chemopreventive
  6. Proprietà cicatrizzanti
  7. Proprietà antidepressive
  8. Proprietà antidolorifiche
  9. Proprietà antinfettive
  10. Proprietà antimicrobiche
  11. Proprietà epatoprotettive
  12. Proprietà trombosoppressive
  13. Proprietà cardioprotettive
  14. Proprietà antiartritiche
  15. Proprietà proapoptotiche 

Per saperne di più sulle sue funzione leggi qui

La curcuma ha anche proprietà dimagranti, quindi ci chiediamo quale curcuma fa dimagrire?

Non c’è un tipo particolare di curcuma che ci fa dimagrire, ma la spezia grazie alle sue capacità di agire direttamente sulle celle adipose, è importante inserirla nel vostro piano di nutrizione.

Essa stimola gli adipociti a secernere e rilasciare l’adinopectina, la molecola che stimola l’organismo a liberare ed utilizzare i grassi di riserva accumulati, cosi da aiutare il fegato a a metabolizzare al meglio i grassi, provenienti da cibi difficili da digerire.

Le sue proprietà dimagranti svolgono un ruolo importante nel contrastare l’infiammazione cronica di basso livello, che è causata anche dall’obesità, che è il punto di partenza per lo sviluppo di varie patologie, come il diabete di tipo 2le alterazioni aterosclerotiche, l’insulino-resistenza, la depressione e anche il cancro.

La curcuma aiuta a dimagrire anche perché fa sentire di meno la sensazione di fame, visto la corretta stimolazione della leptina, molecola prodotta dal tessuto adiposo, che regola il senso di sazietà. Prima di aggiungere la curcuma al vostro piano di dimagrimento (dieta), consigliamo di consultare il vostro dietologo.

Ora vediamo su quali pietanze si può usare la curcuma

Di solito viene aggiunta a fine cottura su molti alimenti, ma si può aggiungere anche in vari tipi di yogurt, o si può fare una salsa, usata anche per fare tisane, accompagnata da un cucchiaino di miele, il succo di una fetta di limone ed un pizzico di pepe nero.

Per vedere ricette sfiziose ti consiglio di leggere qui

Conclusione

In questo articolo abbiamo letto quali tipi di curcuma si possono acquistare in commercio, i suoi benefici, su quali pietanze è possibile usarla, qual’è il problema della curcuma e che la curcuma serve anche per dimagrire, grazie alle sue funzioni. Spero che di essere stato esaustico e chiaro ciao e alla prossima 🙂

ir?t=oghers08-21&l=alb&o=29&a=B009B8LSL2ir?t=oghers08-21&l=alb&o=29&a=B01F7HZ29Eir?t=oghers08-21&l=alb&o=29&a=B01GHSP7N8ir?t=oghers08-21&l=alb&o=29&a=B01FFWYD8Cir?t=oghers08-21&l=alb&o=29&a=B01LIIQ9I4ir?t=oghers08-21&l=alb&o=29&a=B01MR2YQK0ir?t=oghers08-21&l=alb&o=29&a=B01D1UBFNQir?t=oghers08-21&l=alb&o=29&a=B01G5KKHU6ir?t=oghers08-21&l=alb&o=29&a=B01N4MN3R5

 

 

Summary
curcuma-2
Article Name
Curcuma quale comprare
Description
Curcuma quale comprare? In quest'articolo vedremo i benefici di questa spezia, su quali pietanze possiamo usarla e quale curcuma fa dimagrire 
Author
Publisher Name
Oghers
Publisher Logo