Eczema: cause, sintomi, trattamento e prevenzione

Che cos’è l’eczema

L’eczema o anche nota come dermatite atopica è un’infiammazione della pelle caratterizzata da prurito e macchie rosse, essa maggiormente colpisce i bambini ma anche adolescenti e persona adulte possono soffrirne. Le zone che colpisce maggiormente sono viso, gomiti e ginocchia, si manifesta per la prima volta durante la pubertà o in età adulta e può colpire sia maschi che femmine senza alcuna distinzione.

dermatite-atopica-300x194

Andiamo a vedere quanti tipi di eczema ci sono.

Approfondisci l’argomento qui.

Quali sono i tipi di eczema?

Esistono vari tipi di eczema o (dermatite atopica) di seguito li elencheremo:

  • La dermatite da contatto è causata dal contatto con sostanze irritanti e i sintomi che si verificano sono bruciore, prurito e arrossamento e l’infiammazione scompare quando la sostanza irritante viene rimossa;
  • La dermatite disidrotica colpisce le dita, i palmi delle mani e le piante dei piedi essa provoca chiazze di pelle pruriginose e squamose che si sfaldano o diventano rosse, crepate e dolorose, le donne sono quelle più colpite da questo tipo di dermatite;
  • La dermatite nummulare causa chiazze di pelle asciutte e rotonde nei mesi invernali, colpisce maggiormente le gambe e a soffrirne di più sono gli uomini;
  • La dermatite seborroica causa eruzioni cutanee pruriginose, rosse e squamose in particolare sul cuoio capelluto, sulle sopracciglia, sulle palpebre, sui lati del naso e dietro le orecchie.

Questi sono i tipi di eczema che una persona può contrarre ora passiamo a vedere i sintomi di questa infiammazione.

Quali sono i sintomi dell’eczema?

L’eczema è caratterizzato da prurito, pelle secca, ruvida, infiammata e irritata, esso può espandersi su tutto il corpo oppure diminuire, come già detto colpisce le braccia, i gomiti, le ginocchia o la testa (in particolare le guance e il cuoio capelluto), per fortuna non è contagioso e con l’avanzare dell’età diventa meno grave.

Il sintomo più comune sono delle macchie grigio-brune che si formano sulla pelle, un altro sintomo è la fuoriuscita di fluido quando le macchie vengono graffiate e si aprono delle ferite, altri sintomi sono la pelle ispessita e squamosa.

L’eczema causa intenso prurito e il continuo grattare inoltre irrita e infiamma la pelle, tutto questo può causare infezioni che devono essere trattate con antibiotici, quindi si consiglia di non grattare continuamente la pelle così da evitare la formazione di infezioni.

Di seguito elencheremo le cause dell’eczema.

Le cause dell’eczema

La causa dell’eczema non è completamente compresa, ma si pensa che sia provocato da un sistema immunitario iperattivo che risponde in modo aggressivo alla presenza di sostanze irritanti.

L’eczema è a volte causato da una risposta anormale alle proteine ​​che fanno parte del corpo, normalmente il sistema immunitario ignora le proteine ​​che fanno parte del corpo umano e attacca solo le proteine ​​degli invasori come batteri o virus, infatti quando si soffre di eczema il sistema immunitario perde la capacità di distinguere le proteine e attacca sia le proteine del corpo umano che quelle di batteri e virus, causando così l’infiammazione.

Una riacutizzazione dell’eczema si presenta quando uno o più sintomi di eczema compaiono sulla pelle. A scatenare queste riacutizzazioni sono:

  • Prodotti chimici trovati in detergenti che seccano la pelle;
  • Materiale ruvido ad esempio la lana;
  • Tessuti sintetici;
  • Temperatura corporea alzata;
  • Sudorazione;
  • Variazioni di temperatura;
  • Improvviso calo di umidità;
  • Stress (leggi qui);
  • Allergie alimentari;
  • Peli di animali;
  • Infezioni delle vie respiratorie superiori.

Passiamo a vedere i fattori di rischio.

Fattori di rischio

Ci sono diversi fattori che possono aumentare il rischio di sviluppare eczema esso è più comune nei bambini che soffrono di asma o raffreddore da fieno (rinite allergica da pollinosi) e negli adulti prima dei 30 anni con le stesse condizioni elencate in precedenza. Le persone che hanno familiari che soffrono di eczema sono a più alto rischio di sviluppare l’infiammazione.

Vediamo come viene diagnosticato l’eczema.

Come viene diagnosticato l’eczema?

Per diagnosticare l’eczema il medico prescriverà un esame fisico completo (storia clinica del paziente) e farà domande sui sintomi.

Non esiste un test specifico che possa essere usato per diagnosticare l’eczema, ma i test allergici possono individuare alcuni allergeni che scatenano i sintomi come le allergie cutanee associate alla dermatite da contatto (un tipo di eczema).

Durante un test allergico viene applicato un allergene a un cerotto posizionato sulla pelle e se si è allergi a quell’allergene la pelle diventerà infiammata e irritata.

Che trattamenti si usano per contrastare l’eczema? scopriamolo.

Il trattamento dell’eczema

Un dermatologo, un allergologo o un medico di base può aiutarti a identificare il trattamento corretto per l’eczema. Alcune opzioni includono:

  • I farmaci: gli antistaminici orali da banco (OTC) possono alleviare il prurito hanno la funzione di bloccare l’istamina che innesca le reazioni allergiche. Questi alcuni farmaci che possono essere prescritti: cetirizina (Zyrtec), difenidramina (Benadryl), fexofenadina (Allegra), loratadina (Claritin). Gli antistaminici possono causare sonnolenza (leggi qui) quindi è consigliabile assumerli la notte;
  • Le creme e gli unguenti a base di cortisone (steroidi): alleviano il prurito, ma si consiglia di non usarli a lungo termine perché possono causare effetti collaterali come: assottigliamento della pelle, irritazione e decolorazione. Gli steroidi a bassa potenza come l’idrocortisone sono disponibili al banco, nel caso questi non sono di aiuto si possono assumere gli steroidi ad alta potenza, invece in casi più gravi un medico può prescrivere corticosteroidi orali, bisogna però fare attenzione a consumarli perché possono avere gravi effetti collaterali come la perdita del tessuto osseo;
  • Gli immunosoppressori: sono farmaci da prescrizione che impediscono al sistema immunitario di reagire in modo eccessivo all’eczema e prevengono il suo riacutizzarsi, però possono provocare effetti collaterali che includono un aumento del rischio di sviluppare il cancro, ipertensione (leggi qui) e malattie renali.
  • Le terapie: La fototerapia utilizza la luce ultravioletta o le lampade solari per aiutare a prevenire le risposte del sistema immunitario che scatenano l’eczema. Richiede una serie di trattamenti e può aiutare a ridurre o chiarire l’eczema, può anche prevenire infezioni batteriche della pelle.
  • Cambiamenti nello stile di vita: lo stress può innescare o aggravare i sintomi quindi è consigliato ridurre lo stress seguendo questi consigli fare esercizi di respirazione profonda, praticare yoga, fare meditazione, ascoltare musica rilassante.

Oltre a questi trattamenti ce ne sono anche altri alternativi andiamoli a vedere.

Trattamenti alternativi

I trattamenti alternativi possono aiutare a calmare i sintomi, ma allo stesso tempo possono avere degli effetti collaterali quindi consultare sempre il proprio medico prima di utilizzare integratori a base di erbe o iniziare una routine di allenamento. I rimedi domestici più popolari includono:

  • Tè verde, nero o oolong;
  • Oli di cocco, girasole, borragine e primula;
  • Agopuntura;
  • Aromaterapia;
  • Tecniche di rilassamento come meditazione, yoga, rilassamento muscolare progressivo o immagini guidate.

Passiamo a vedere com’è possibile prevenirlo.

Prevenzione dall’eczema

L’eczema si può prevenire conducendo uno stile di vita tranquillo e sereno quindi lontano dallo stress così da riuscire a ridurre anche la probabilità di riacutizzazione dello stesso, altri modi per prevenirlo sono: evitare sostanze irritanti come tessuti ruvidi, saponi e detergenti aggressivi, evitare il freddo visto che può seccare la pelle e aggravare la situazione, evitare anche di graffiare così da non rompere la pelle, ma piuttosto si consiglia di strofinare per alleviare il prurito.

Vediamo se è possibile curarlo.

Curare l’eczema

Non esiste una cura per l’eczema, quindi è possibile solo trattarlo per evitare ulteriori complicazioni di salute come:

  • Rossore della pelle;
  • Dossi pieni di pus;
  • Herpes labiale (leggi qui);
  • Bolle di febbre.

Tutte queste ulteriori complicazioni si possono presentare perché la rottura della pelle a causa del continuo grattare è attaccata dai virus che facilmente possono colpire l’organismo provocando i sintomi sopra citati, nel caso dovesserò presentarsi contattare subito il medico.

 

 

Summary
eczema
Article Name
Eczema: cause, sintomi, trattamento e prevenzione
Description
L'eczema o anche nota come dermatite atopica è un'infiammazione della pelle caratterizzata da prurito e macchie rosse, essa maggiormente colpisce i bambini ma anche adolescenti e persona adulte possono soffrirne.
Author
Publisher Name
Oghers
Publisher Logo