Epatite: cause e tipologie

Epatite: cause e tipologie

11 Febbraio 2018 0 Di Geek

Cos’è l’epatite?

L’epatite si riferisce a una condizione infiammatoria del fegato essa è comunemente causata da un’infezione virale, ma ci sono altre possibili cause di epatite.

Questi includono l’epatite autoimmune e l’epatite che si verifica come risultato secondario di farmaci, droghe, tossine e alcol. L’epatite autoimmune è una malattia che si verifica quando il tuo corpo produce anticorpi contro il tuo tessuto epatico.

Il tuo fegato si trova nella parte superiore destra dell’addome, esso svolge molte funzioni critiche che influenzano il metabolismo in tutto il corpo, tra cui:

  • produzione di bile, utile essenzialmente per la digestione;
  • filtraggio delle tossine dal tuo corpo;
  • escrezione di bilirubina (prodotto dai globuli rossi scomposti), colesterolo, ormoni e droghe
    rottura di carboidrati, grassi e proteine;
  • attivazione di enzimi,  proteine ​​specializzate essenziali per le funzioni corporee;
  • conservazione di glicogeno (una forma di zucchero), minerali e vitamine (A, D, E e K);
  • sintesi di proteine ​​del sangue, come l’albumina;
  • sintesi di fattori di coagulazione.

Le opzioni di trattamento variano a seconda del tipo di epatite che hai, è possibile prevenire alcune forme di epatite attraverso le vaccinazioni e le precauzioni per lo stile di vita.

Tipologie di epatiti

Le infezioni virali del fegato classificate come epatite comprendono l’epatite A, B, C, D ed E.

L’epatite A è sempre una malattia acuta, a breve termine, mentre l’epatite B, C e D hanno maggiori probabilità di diventare in corso e cronica, l’epatite E, invece è solitamente acuta ma può essere particolarmente pericolosa nelle donne in gravidanza.

Epatite A

L’epatite A è causata da un’infezione da virus dell’epatite A (HAV), questo tipo di epatite è più comunemente trasmessa consumando cibo o acqua contaminati dalle feci da una persona infetta da epatite A.

Epatite B

Epatite B si trasmette attraverso il contatto con i fluidi corporei infettive, come il sangue, secrezioni vaginali o sperma, contenenti il virus dell’epatite B (HBV). L’uso di droghe iniettabili, il sesso con un partner infetto o la condivisione di rasoi con una persona infetta aumentano il rischio di contrarre l’epatite B.

Epatite C

L’epatite C deriva dal virus dell’epatite C (HCV), L’epatite C viene trasmessa attraverso il contatto diretto con fluidi corporei infetti, in genere attraverso l’uso di droghe iniettive e il contatto sessuale.

Epatite D

Chiamata anche epatite delta, l’ epatite D è una grave malattia del fegato causata dal virus dell’epatite D (HDV). L’HDV viene contratto attraverso il contatto diretto con sangue infetto, l’epatite D è una forma rara di epatite che si verifica solo in concomitanza con l’infezione da epatite B.

Il virus dell’epatite D non può moltiplicarsi senza la presenza dell’epatite B.

Epatite E

L’epatite E è una malattia trasmessa dall’acqua causata dal virus dell’epatite E (HEV), l’epatite E si trova principalmente in aree con scarsa igiene e in genere deriva dall’ingestione di materiale fecale che contamina l’approvvigionamento idrico.

Causa dell’epatiti

L’eccessivo consumo di alcol può causare danni al fegato e infiammazioni, questo è a volte indicato come epatite alcolica.
L’alcol danneggia direttamente le cellule del tuo fegato, nel tempo, può causare danni permanenti e portare a insufficienza epatica e cirrosi , ispessimento e cicatrizzazione del fegato.

Altre cause tossiche di epatite comprendono l’uso eccessivo o il sovradosaggio di farmaci e l’esposizione ai veleni.

Sintomi comuni di epatite

Se hai forme infettive di epatite cronica, come l’epatite B e C, potresti non avere sintomi all’inizio, i sintomi possono non verificarsi fino a quando il danno non influisce sulla funzionalità epatica.

Di seguito l’elenco dei sintomi più comuni:

  • fatica;
  • sintomi influenzali;
  • urina scura;
  • sgabello pallido;
  • dolore addominale;
  • perdita di appetito;
  • perdita di peso inspiegabile;
  • pelle e occhi gialli, che possono essere segni di ittero;
  • L’epatite cronica si sviluppa lentamente, quindi questi segni e sintomi possono essere troppo sottili da notare.

Come diagnosticare l’epatite

Per diagnosticare l’epatite, prima il tuo medico prenderà la tua storia per determinare eventuali fattori di rischio che potresti avere per l’epatite infettiva o non infettiva.

Durante un esame fisico, il medico può premere delicatamente sull’addome per vedere se c’è dolore o tenerezza, il medico, inoltre può anche sentire di vedere se il tuo fegato è ingrossato.

Test di funzionalità epatica

I test di funzionalità epatica utilizzano campioni di sangue per determinare quanto efficacemente funzioni il fegato, risultati anormali di questi test possono essere la prima indicazione che c’è un problema, specialmente se non si mostrano segni su un esame fisico di malattia del fegato.

Il medico può richiedere anche una speciale ecografia ultrasonica, questa ecografia addominale utilizza onde ultrasoniche per creare un’immagine degli organi all’interno dell’addome.

Questo test consente al medico di avvicinarsi al fegato e agli organi vicini, essa può rivelare:

  • fluido nell’addome;
  • danno epatico o allargamento;
  • tumori al fegato;
  • anomalie della tua cistifellea.

A volte il pancreas si presenta anche con le immagini ad ultrasuoni, questo può essere un test utile nel determinare la causa della sua anomala funzionalità epatica.

Un altro strumento di diagnosi è la biopsia epatica, essa è una procedura invasiva che coinvolge il medico prendendo un campione di tessuto dal fegato.

Può essere fatto attraverso la pelle con un ago e non richiede un intervento chirurgico, in genere, viene utilizzato un ultrasuono per guidare il medico durante l’assunzione del campione bioptico.

Questo test consente al medico di determinare in che modo l’infezione o l’infiammazione ha interessato il fegato, può anche essere usato per campionare tutte le aree del tuo fegato che appaiono anormali.

Come viene curata l’epatite

Le opzioni di trattamento sono determinate da quale tipo di epatite hai e se l’infezione è acuta o cronica.

Epatite A

L’epatite A di solito non richiede un trattamento perché è una malattia a breve termine, il riposo a letto può essere raccomandato se i sintomi causano una grande quantità di disagio. In caso di vomito o diarrea, seguire i consigli del medico per l’idratazione e la nutrizione.

Il vaccino contro l’epatite A è disponibile per prevenire questa infezione. La maggior parte dei bambini inizia la vaccinazione tra i 12 e i 18 mesi. La vaccinazione per l’epatite A è disponibile anche per gli adulti e può essere combinata con il vaccino contro l’epatite B.

Epatite B

L’epatite B acuta non richiede un trattamento specifico.

L’epatite B cronica è trattata con farmaci antivirali, questa forma di trattamento può essere costosa perché deve essere continuata per diversi mesi o anni. Il trattamento per l’epatite B cronica richiede anche regolari valutazioni mediche e monitoraggio per determinare se il virus sta rispondendo al trattamento.

Epatite C

I farmaci antivirali sono usati per trattare forme di epatite C sia acute che croniche, le persone che sviluppano l’epatite C cronica sono generalmente trattate con una combinazione di terapie farmacologiche antivirali. Possono anche aver bisogno di ulteriori test per determinare la migliore forma di trattamento.

Le persone che sviluppano cirrosi (cicatrizzazione del fegato) o malattia del fegato a causa dell’epatite cronica C possono essere candidate per un trapianto di fegato .

Attualmente non esiste vaccinazione per l’epatite C.

Epatite D

L’epatite D può essere prevenuta ottenendo la vaccinazione per l’epatite B, poiché l’infezione da epatite B è necessaria per lo sviluppo dell’epatite D.

Epatite E

Attualmente non sono disponibili terapie mediche specifiche per il trattamento dell’epatite E, poiché l’infezione è spesso acuta, in genere si risolve da sola.

Le persone con questo tipo di infezione sono spesso consigliate per ottenere un riposo adeguato, bere molti liquidi, assumere nutrienti sufficienti ed evitare l’alcol, tuttavia, le donne in gravidanza che sviluppano questa infezione richiedono un attento monitoraggio e cura.

 

Prevenire l’epatite

Praticare una buona igiene è un modo fondamentale per evitare di contrarre l’epatite A ed E. Se si viaggia in un paese in via di sviluppo, è necessario evitare:

  • acqua locale;
  • ghiaccio;
  • crostacei e ostriche crudi o poco cotti;
  • frutta e verdura crude.

L’epatite B, C e D contratta attraverso il sangue contaminato può essere prevenuta:

  • non condividere rasoi;
  • non usare lo spazzolino da denti di qualcun altro;
  • non toccare il sangue versato.

L’epatite B e C possono anche essere contratte attraverso rapporti sessuali e contatti sessuali intimi, praticare sesso sicuro usando preservativi e dighe dentali può aiutare a ridurre il rischio di infezione.

 

Summary
epatite
Article Name
Epatite: cause e tipologie
Description
L'epatite si riferisce a una condizione infiammatoria del fegato essa è comunemente causata da un'infezione virale, ma ci sono altre possibili cause di epatite.
Author
Publisher Name
Oghers
Publisher Logo