Ginseng, scopriamo cos’è e quali effetti ha sul nostro corpo

Ginseng, scopriamo cos’è e quali effetti ha sul nostro corpo

10 Gennaio 2018 0 Di Pablos

Che cos’è il ginseng

Il ginseng è una pianta corta a crescita lenta con radici carnose appartenente alla famiglia delle Araliaceae, si ritiene che essa ripristini e migliori il benessere inoltre è anche ritenuto uno dei rimedi erboristici più popolari.
Le erbe sono costituite da una radice di colore chiaro a forma di forcella, un gambo relativamente lungo e foglie verdi con una forma ovale.

I ricercatori dicono che sia il ginseng americano (Panax quinquefolius, L.) che il ginseng asiatico (P. Ginseng) aumentano l’energia, abbassano i livelli di zucchero nel sangue e colesterolo, riducono lo stress, promuovono il rilassamento, curano il diabete e gestiscono la disfunzione sessuale negli uomini.

Ora andiamo a vedere gli effetti e i benefici di questa pianta.

Puoi approfondire l’argomento qui.

Effetti e benefici del ginseng sul nostro corpo

Il ginseng è stato tradizionalmente utilizzato per aiutare una serie di condizioni mediche, però per confermare i suoi vantaggi c’è bisogno di ulteriori ricerche mediche, anche se si sostiene che i ginsenosidi che sono delle saponine triterpeniche estratte dalle radici della pianta del ginseng sono i responsabili degli effetti clinici della pianta.

C’è da dire però che le proprietà mediche del ginseng sono messe in discussione da alcuni scienziati occidentali e dagli operatori sanitari visto che non ci sono prove reali che ne determinano la vera efficacia.

Di seguito elencheremo i benefici che il ginseng ha sulla salute:

Aumento di energia

Il ginseng può aiutare a stimolare l’attività fisica e mentale nelle persone che si sentono deboli e stanche infatti uno studio ha rivelato che il ginseng ha mostrato buoni risultati nell’aiutare pazienti affetti da cancro con stanchezza, tuttavia gli effetti di potenziamento energetico del ginseng sono stati osservati solo nelle persone attualmente sottoposte al trattamento, invece il ginseng non ha mostrato miglioramenti statisticamente significativi nelle persone che avevano già terminato il trattamento del cancro.

Funzione cognitiva più acuta

Il ginseng può migliorare i processi di pensiero e la cognizione lo conferma una ricerca pubblicata in The Cochrane Library che ha esaminato l’accuratezza di questa affermazione.

Alcuni studi fatti sul ginseng affermano che esso sembra dimostrare benefici per la cognizione, il comportamento e la qualità della vita, tuttavia gli autori che hanno portato avanti i test hanno avvertito che, nonostante alcuni risultati positivi, gli studi inclusi nei test non hanno fornito un convincente caso per l’efficacia del ginseng come miglioramento della cognizione.

Effetti anti-infiammatori

I ginsenosidi possono avere effetti anti-infiammatori, infatti il ginseng è usato spesso per ridurre l’infiammazione questo grazie ai ginsenosidi che sono i responsabili di questo beneficio visto che si indirizzano nel sistema immunitario e riducono l’infiammazione.

Trattamento della disfunzione erettile

Gli uomini possono prendere il ginseng per trattare la disfunzione erettile, infatti uno studio coreano del 2002 ha rivelato che il 60% degli uomini che assumevano ginseng ha notato un miglioramento dei sintomi. La ricerca pubblicata sul British Journal of Clinical Pharmacology ha anche affermato di poter fornire “prove per l’efficacia del ginseng rosso nel trattamento della disfunzione erettile“.

Successivamente sono stati effettuati test più recenti nel valutare l’efficacia del ginseng rosso per il trattamento della disfunzione erettile e questi test hanno dimostrato che gli studi effettuati in passato non sono del tutto soddisfacenti, quindi sono necessarie ulteriori ricerche per confermare che il ginseng rosso possa essere usato come trattamento affidabile per la disfunzione erettile.

Prevenzione dalle influenze

La ricerca sugli effetti del ginseng sui topi suggerisce un possibile collegamento tra il ginseng e il trattamento e la prevenzione dell’influenza e del virus respiratorio sinciziale (RSV).

I risultati hanno suggerito che l’estratto di ginseng rosso potrebbe migliorare la sopravvivenza delle cellule epiteliali polmonari umane infettate dal virus dell’influenza, tuttavia molti studi sulle azioni preventive del ginseng contro i virus sono stati successivamente screditati come inaffidabili.

Abbassare la glicemia

Diversi studi suggeriscono che il ginseng può aiutare a ridurre la glicemia e aiutare a curare il diabete questo grazie ai ginsenosidi che possono influenzare la produzione di insulina nel pancreas e migliorare la resistenza alla stessa usando altri meccanismi.

Sono necessari ulteriori studi clinici e la standardizzazione della radice di ginseng per considerarlo come una possibile terapia complementare per il diabete.

Una volta visti i benefici del ginseng ora passiamo a vedere gli effetti collaterali che esso può provocare.

Gli effetti collaterali del ginseng

Gli effetti collaterali del ginseng non sono tutti noti, però esso viene considerato sicuro da consumare se non se ne fa abuso altrimenti potrebbe provocare i seguenti effetti collaterali:

  • Mal di testa;
  • Problemi di sonno;
  • Problemi digestivi;
  • Cambiamenti nella pressione sanguigna e glicemia;
  • Irritabilità;
  • Nervosismo;
  • Visione offuscata;
  • Grave reazione cutanea;
  • Edema;
  • Diarrea;
  • Emorragia;
  • Vertigini;
  • Bocca secca;
  • Frequenza cardiaca ridotta;
  • Convulsioni;
  • Delirio.

Le donne possono anche sperimentare seni gonfi e sanguinamento vaginale.

I medici consigliano di non miscelare il ginseng con una classe di antidepressivi chiamati inibitori delle monoaminossidasi (MAOI). L’assunzione di questi antidepressivi allo stesso tempo del ginseng può causare episodi maniacali e tremori.

Il ginseng può alterare gli effetti della pressione sanguigna, del diabete e dei farmaci per il cuore, inclusi i bloccanti dei canali del calcio come la nifedipina, quindi non mischiare mai ginseng e farmaci per il cuore senza prima consultare un medico.

La pianta può anche aumentare il rischio di sanguinamento quando assunto con anticoagulanti, come warfarin o aspirina.

Il ginseng può intensificare gli effetti della caffeina e di altri stimolanti, causando un battito cardiaco accelerato e possibile sudorazione o insonnia, in più potrebbe anche annullare gli effetti dei farmaci analgesici.

Conclusioni

Abbiamo visto che gli effetti benefici della pianta non sono confermati del tutto, però questo non vuol dire che il ginseng faccia male basta assumerlo in piccole dosi senza esagerare, ha un ottimo sapore ed è una valida alternativa al caffè.

Qui puoi acquistare alcune varietà di ginseng:

ir?t=oghers08-21&l=alb&o=29&a=B018GHZWCOir?t=oghers08-21&l=alb&o=29&a=B00BFWY4Y0ir?t=oghers08-21&l=alb&o=29&a=B00QAFF4UAir?t=oghers08-21&l=alb&o=29&a=B01I502KLSir?t=oghers08-21&l=alb&o=29&a=B00OV340O4ir?t=oghers08-21&l=alb&o=29&a=B00I6L8OYOir?t=oghers08-21&l=alb&o=29&a=B00S8ELAAEir?t=oghers08-21&l=alb&o=29&a=B00ZSEIHR6ir?t=oghers08-21&l=alb&o=29&a=B01C8ATIAC
Summary
ginseng
Article Name
Ginseng, scopriamo cos'è e quali effetti ha sul nostro corpo
Description
Il ginseng è una pianta corta a crescita lenta con radici carnose appartenente alla famiglia delle Araliaceae, si ritiene che il essa ripristini e migliori il benessere ed è anche ritenuto uno dei rimedi erboristici più popolari.
Author
Publisher Name
Oghers
Publisher Logo