Guida HTML5 e CSS3 – scopriamo i css3

Salve oghersiani,

nel precedente articolo sulla Guida HTML5 e CSS3, abbiamo introdotto un po’ l’ HTML5, lasciando in sospeso cosa fossero i CSS3… dunque a distanza di soli due giorni abbiamo deciso di proseguire il discorso lasciato in sospeso…

se ancora non l’hai fatto ti consiglio vivamente di acquistare su Amazon questo libro davvero utile ed intuitivo:

 

ir?t=oghers08-21&l=alb&o=29&a=8868952319

Acquista su Amazon.it

 

Cos’è il CSS?

Prima di dire cos’è il CSS3 è opportuno descrivere le origini;

il CSS (Cascading Style Sheets, in italiano fogli di stile a cascata) è un linguaggio usato per definire la formattazione dei documenti HTML, come siti web e relative pagine web.

L’introduzione del CSS si è resa necessaria per separare i contenuti delle pagine HTML dalla loro formattazione e permettere una programmazione più chiara e facile da utilizzare.

Questa introduzione è utile sia agli autori delle pagine web che agli utenti che navigano le pagine stesse, tale pratica garantisce il riutilizzo del codice e la sua manutenzione.

Dunque come dicevamo nel precedente articolo le pagine HTML costituiscono lo scheletro, i CSS invece ne danno lo stile della visualizzazione, rendendo le pagine web gradevoli.

Cosa cambia con il CSS3

Con l’avvento dei CSS3 il web passa ufficialmente alla sua versione 2.0, infatti, mentre con i CSS fino alla versione 2 si poteva rendere una pagina web gradevole alla vista, con i CSS3 le pagine web diventano a tutti gli effetti interattive!

Con questa nuova versione potremmo creare:

  • vere e proprie animazioni
  • effetti interattivi
  • slide show di ultima generazione
  • e tanto altro…

Tecnicamente cosa è stato aggiunto?

Così come suggerito dal titolo, al CSS sono state aggiunte delle cose, dunque, tutto ciò che c’era prima è stato mantenuto!

I CSS3 sono retro compatibili, infatti, è stato ereditato tutto il core presente nei CSS2 ed aggiunto:

  • I selettori.
  • Le nuove proprietà e i nuovi metodi per la definizione del colore.
  • Le nuove proprietà dedicate alla gestione di bordi e sfondi.
  • Funzionalità legate al testo e ai font come la possibilità di usare caratteri tipografici non presenti sul computer dell’utente (web fonts con @-fontface).
  • Nuovi modi per impostare il layout (layout multi-colonna, flexible box model).
  • La possibilità di servire fogli di stile ad hoc in base alle caratteristiche dei dispositivi (media queries).
    Metodi e tecniche per dare dinamicità alla pagina (transizioni, trasformazioni, animazioni).

 

per oggi può bastare… nel prossimo articolo, metteremo in standby la parte sui CSS3 (la riprenderemo in futuro) e creeremo la nostra prima pagina in HTML5!

Nell’attesa ti consiglio caldamente questo libro ->

 

ir?t=oghers08-21&l=alb&o=29&a=8868952319

Acquista su Amazon.it

a presto

Summary
pt1
Article Name
scopriamo i css3
Description
Con l'avvento dei CSS3 il web passa ufficialmente alla sua versione 2.0, infatti con i CSS3 le pagine web diventano a tutti gli effetti interattive!
Author
Publisher Name
Oghers