HIV o AIDS: tutto ciò che c’è da sapere

Che cosa sono l’HIV e l’AIDS?

Cos’è l’HIV?

L’HIV è un virus che attacca e indebolisce il sistema immunitario e inizia a distruggere le cellule T, quindi per contrastare questo virus c’è bisogno delle cellule T per combattere le infezioni.

L’HIV si diffonde attraverso fluidi corporei che includono:

  • Sangue;
  • Sperma;
  • Fluidi vaginali e rettali
  • Latte materno.

Dopo le prime settimane che hai contratto l’infezione si entra nella fase acuta, durante questo periodo il virus si riproduce rapidamente e il sistema immunitario per rispondere al virus produce anticorpi anti-HIV. Dopo il primo mese circa l’HIV entra nella fase di latenza clinica questo stadio può durare da alcuni anni a pochi decenni e il suo avanzamento può essere rallentato con la terapia antiretrovirale.

Non è possibile curare l’HIV e sia le cure mediche che la terapia antiretrovirale possono solo aiutare a gestire l’HIV e a prevenire l’AIDS.

Cos’è l’AIDS?

L‘AIDS è una malattia del sistema immunitario ed è la fase più avanzata dell’HIV, però non è detto che se hai l’HIV devi contrarre per forza anche l’AIDS. L’HIV progredisce in AIDS solo se le cellule T (o cellule CD4) vengono  scendono al di sotto di 200 per millimentro cubo. Un adulto sano generalmente ha tra le 800 alle 1000 cellule T per millimentro cubo.

L’AIDS indebolisce il sistema immunitario fino al punto in cui non può più combattere la maggior parte delle malattie e delle infezioni, tutto ciò rende vulnerabile il tuo sistema immunitario a una vasta gamma di malattie che vi elencheremo successivamente.

Causa dell’infezione da HIV

La causa dell’infezione da HIV è un virus che dal 1986 è stato denominato Virus dell’Immunodeficienza Umana (Human Immunodeficiency Virus – HIV).

Anche il governo ne parla, qui puoi trovare la risposta ad ogni tua domanda.

Conosciamo i sintomi di entrambi le malattie.

HIV o AIDS vediamo i sintomi di entrambi.

Alcune persone con infezione da HIV inizialmente non presentano sintomi infatti la maggior parte di loro cominciano a sperimentare i sintomi nel primo o secondo mese dopo aver contratto l’infezione, questo perché il sistema immunitario sta reagendo al virus mentre si riproduce rapidamente.

Questo stadio iniziale è chiamato stadio acuto e i sintomi che si presentano sono simili a quelli dell’influenza e possono durare da pochi giorni a diverse settimane.

I sintomi includono:

  • Febbre;
  • Ghiandole linfatiche gonfie;
  • Dolori generali.

Durante i primi mesi di infezione un test HIV può fornire un risultato falso-negativo, questo perché ci vuole tempo perché il sistema immunitario accumuli un numero sufficiente di anticorpi che riescano a rilevare la malattia attraverso un esame el sangue, tuttavia in questo periodo il virus è attivo e altamente contagioso.

L’infezione clinica latente o stadio cronico dell’HIV ha una durata che può andare da alcuni anni a decenni, durante questo periodo il virus si sta ancora riproducendo, ma a livelli più bassi. Non tutte le persone reagiscono allo stesso modo infatti alcune possono presentare pochi sintomi mentre altre possono presentarne molti, se non si effettua una terapia antiretrovirale è probabile chesi passa attraverso questa fase più velocemente.

Quando la malattia progredisce si possono presentare altri sintomi in aggiunta ai precedenti che possono includere:

  • Linfonodi ingrossati;
  • Febbri ricorrenti;
  • Fatica;
  • Dolori in generale che colpiscono tutto il corpo;
  • Nausea;
  • Diarrea;
  • Perdita di peso;
  • Eruzioni cutanee;
  • Infezioni da lievito orale o altre infezioni;
  • Herpes zoster.

Tutti questi sintomi possono presentarsi come scomparire o progredire rapidamente, anche se non si avverte nessun sintomo è comunque possibile trasmettere il virus ad altre persone.

Puoi approfondire l’argomento qui.

Sintomi dell’HIV nelle donne

La maggior parte dei sintomi dell’HIV sono uguali sia negli uomini che nelle donne, tuttavia quest’ultime sono a maggior rischio di:

  • Infezioni da lieviti vaginali e altre infezioni vaginali compresa la vaginosi batterica;
  • Malattie sessualmente trasmissibili (MST) come la gonorrea (leggi qui), la clamidia e la tricomoniasi;
  • Malattia infiammatoria pelvica (PID);
  • Infezione degli organi riproduttivi e cambiamenti del ciclo mestruale;
  • Papillomavirus umano (HPV) che può causare verruche genitali e portare al cancro cervicale.

Un’altra differenza di genere è che le donne hanno meno probabilità rispetto agli uomini di notare piccoli punti o altri cambiamenti ai genitali.

Nel caso una donna è in gravidanza (leggi qui) e soffre di HIV deve stare attenta perché può trasmettere la malattia al bambino attraverso il latte materno.

Sintomi dell’AIDS

Con l’uso della terapia antiretrovirale l’HIV cronico può durare diversi decenni quindi è importante effettuare questa terapia perché senza trattare questa malattia si rischia che l’HIV progredisca verso l’AIDS in tempi più brevi e una volta arrivati a questo punto il sistema immunitario è abbastanza danneggiato e ha difficoltà a combattere infezioni e malattie.

I sintomi dell’AIDS possono includere:

  • Febbre ricorrente;
  • Ghiandole linfatiche gonfie croniche, in particolare di ascelle, collo e inguine;
  • Fatica cronica;
  • Sudorazioni notturne;
  • Macchie scure sotto la pelle o all’interno della bocca, del naso o delle palpebre;
  • Piaghe, macchie o lesioni della bocca e della lingua, genitali o ano;
  • Protuberanze, lesioni o eruzioni cutanee;
  • Diarrea ricorrente o cronica;
  • Rapida perdita di peso;
  • Problemi neurologici come difficoltà di concentrazione, perdita di memoria e confusione;
  • Ansia e depressione.

Poiché si ha un sistema immunitario indebolito si è maggiormente a rischio di polmonite e altre infezioni opportunistiche, oltrea tutti questi sintomi si possono riscontrare altre potenziali complicanze dell’AIDS che comprendono:

  • Candidosi;
  • Tubercolosi;
  • Citomegalovirus (CMV), un tipo di virus dell’herpes;
  • Meningite criptococcica;
  • Toxoplasmosi e infezione causata da un parassita;
  • Criptosporidiosi un’infezione causata da un parassita intestinale;
  • Cancro compreso il sarcoma di Kaposi (KS) e il linfoma;
  • Malattie renali.

I farmaci antivirali possono aiutare a controllare il virus e il trattamento per altre infezioni e complicazioni dell’AIDS deve essere adattato alle esigenze individuali della persona.

Vediamo quali test vengono effettuati per diagnosticare l’HIV.

Test HIV

Quali test vengono utilizzati per diagnosticare l’HIV?

  • Il test degli anticorpi: Esso viene effettuato tra il ventunesimo e l’ottantaquattresimo giorno dopo l’infezione questo perché circa il 97% delle persone svilupperà anticorpi HIV rilevabili che possono essere trovati nel sangue o nella saliva in questo arco di tempo. Questi test possono essere effettuati in uno studio medico o una clinica e non è necessaria alcuna preparazione per gli esami del sangue o per esami della saliva. Per alcuni test i risultati vengono forniti anche solo dopo 30 minuti;
  • Test anticorpo / antigene: Un antigene fa parte del virus che attiva il tuo sistema immunitario. Occorrono da 13 a 42 giorni per rilevare gli anticorpi e gli antigeni;

 

  • Test dell’acido nucleico (NAT): Questo costoso test non viene utilizzato per lo screening generale ma è riservato per le persone che hanno i primi sintomi dell’HIV o di recente hanno avuto un’esposizione ad alto rischio, questo test non cerca anticorpi, ma per il virus stesso. Occorrono da 7 a 28 giorni affinché l’HIV sia rilevabile nel sangue, infatti questo test è solitamente accompagnato da un test degli anticorpi.

Approfondisci l’argomento sull’AIDS qui.

HIV e AIDS che connessione c’è tra di loro?

Come già detto in precedenza per sviluppare L’AIDS si deve essere affetti da HIV, visto che L’AIDS è l’ultimo stadio dell’HIV, esso può essere trasmesso da persona a persona attraverso fluidi corporei come sangue e sperma, una volta contratto il virus attaccano il tuo sistema immunitario distruggendo le cellule T che hanno la funzione di proteggerti dalle infezioni e dalle malattie.

Esistono tre fasi dell’infezione da HIV:

  1. Stadio acuto le prime settimane dopo l’infezione;
  2. Latenza clinica o stadio cronico;
  3. AIDS l’ultimo stadio, questo accade quando le cellule T scendono al di sotto delle 200 unità per millimetro cubo.

Ora andiamo a vedere che trattamenti si usano per l’HIV.

Trattamento dell’HIV

Dopo aver diagnosticato l’HIV deve subito iniziare il trattamento della malattia. Il trattamento principale è la terapia antiretrovirale (ART) si tratta di una combinazione di farmaci giornalieri che impediscono la riproduzione del virus e rafforzano il tuo sistema immunitario cosi da renderlo abbastanza forte per contrastare la malattia.

Ci sono più di 25 farmaci in sei classi diverse approvati per il trattamento dell’HIV. Il Dipartimento della Salute e dei Servizi Umani degli Stati Uniti (HHS) raccomanda un regime di partenza di tre farmaci anti-HIV provenienti da almeno due classi di farmaci.

Il medico ti aiuterà a scegliere un regime basato sulla tua salute generale e sulle circostanze personali. Questi farmaci devono essere assunti in modo coerente ed esatto come prescritto, se non si rispetta la prescrizione data dal medico si può compromettere la salute.

Vediamo come può essere trasmesso l’HIV.

Trasmissione dell’HIV

L’HIV può essere trasmesso attraverso fluidi corporei che comprendono:

  • Sangue;
  • Sperma;
  • Fluidi vaginali e rettali;
  • Latte materno.

Esistono vari modi per trasmettere l’HIV da persona a persona essi sono:

  • Avere rapporti sessuali non protetti con una persona infetta, questa è la via di trasmissione più comune;
  • Condivisione di aghi, siringhe e altri articoli per uso di droghe con una persona infetta;
  • Trasmetterlo a un bambino non ancora nato se la madre è sieropositiva;
  • Trasmetterlo a un bambino attraverso il latte materno se la madre è sieropositiva.

È teoricamente possibile, ma considerato estremamente raro che l’HIV si diffonda attraverso:

  • Sesso orale;
  • Essere morso da una persona infetta;
  • Contatto tra pelle rotta, ferite o membrane mucose e sangue o fluidi infetti da HIV.

L’HIV NON si diffonde attraverso:

  • Contatto pelle a pelle;
  • Abbracciare, stringere la mano o baciare;
  • Tramite via aeree;
  • Tramite saliva, lacrime o sudore (a meno che non sia miscelato con sangue di una persona infetta);
  • Condividendo bagno, asciugamani o biancheria da letto con una persona infetta;
  • Puntura di zanzare o altri insetti.

Vediamo come prevenire l’HIV.

Prevenzione dall’HIV

Non esiste un vaccino per prevenire l’infezione da HIV, ma si possono osservare alcune precauzioni per evitare di contrarre il virus come:

  • Evita di fare sesso non protetto, quindi usa i preservativi quando hai  rapporti sessuali sia vaginali, anali o orali, tieni presente che i fluidi pre-seminali possono contenere il virus;
  • Fai il test dell’HIV per conoscere il tuo stato e fallo fare anche al tuo partner, inoltre fate il test per altre malattie sessualmente trasmissibili (MST), visto che queste malattie aumentano il rischio di contrarre l’HIV;
  • Limita i tuoi partner sessuali;
  • Se hai l’HIV assumi i farmaci come indicato dal medico per diminuire il rischio di trasmetterlo al tuo partner e usa il preservativo come detto in precedenza;
  • Non condividere mai aghi, l’HIV si trasmette attraverso il sangue;
  • Se sei ad alto rischio di contrarre l’HIV parla con il tuo medico della profilassi pre-esposizione (PrEP), una combinazione di due farmaci disponibili sotto forma di pillola che se la prendi continuamente riduci il rischio di contrarre l’HIV.

 

Conclusione

In conclusione consigliamo di non trascurare la malattia e quando viene diagnosticata consultare immediatamente un medico che prescriverà i trattamenti di cui abbiamo parlato in precedenza.

Summary
Hiv-o-Aids
Article Name
HIV o AIDS: tutto ciò che c'è da sapere
Description
L'HIV è un virus che attacca e indebolisce il sistema immunitario e inizia a distruggere le cellule T, quindi per contrastare questo virus c'è bisogno delle cellule T per combattere le infezioni, mentre l'AIDS è la fase più avanzata dell'HIV.
Author
Publisher Name
Oghers
Publisher Logo