Insonnia come curarla

Insonnia come curarla e come riconoscerla

insonnia-come-curarla

Chi soffre di Insonnia e a chi rivolgersi?

l’insonnia è l’incapacità di dormire a sufficienza o di non addormentarsi, il che potrebbe, se persiste nel tempo, incombere in problemi emotivi e fisici.

La causa principale è dovuta alle difficoltà finanziarie e/o sentimentali, anche se possono influire altri fattori come problemi di salute o alimentari, una soluzione al problema potrebbe essere il miglioramento del proprio stile di vita. (approfondisci in modo scientifico l’argomento)

Chi soffre di insonnia?

Chi è dipendente dagli eventi e dalle persone e non riesce a staccarsi dalle cose, infatti, ciò provoca un enorme caos di pensieri che invadono la mente, non permettendogli mai di staccare, causando l’insorgere di insonnia.

Spesso, chi soffre di Insonnia è detto iperattivo e non è un caso, infatti, la sua ossessione è la paura di perdere troppo tempo nel fare una singola operazione, rendendo la persona impegnatissima. Ma quando questi tendono inevitabilmente ad accumularsi il soggetto cade in preda al panico. La sua insoddisfazione nel non sapere come cambiare la sua vita, lo rende una persona poco espansiva, e nel tentare la sua mente e il suo corpo vivono un’iperattività che gli rende il sonno un problema.

La rabbia o meglio chi non ha smaltito durante la giornate le varie arrabbiature, tende a svegliarsi di soprassalto in piena notte e in preda ad una fastidiosa ansia.

Le persone razionali, anzi troppo razionali, restano ancorate al passato, temono il nuovo, spesso sono assorte anche quando si occupano di banalità. La sua ossessività spesse volte ben mascherata, nasconde un senso di ansia, ansia nel perdere il contro, a tal punto da reprimere rabbia e passionalità, ogni impulso è censurato dalla razionalità, quindi anche il desiderio di dormire lo reprime cadendo nell’Insonnia.

Quando rivolgersi allo specialista?

Se si hanno difficoltà a dormire per più di un mese e le terapie provate non hanno funzionato.
Se ci si sveglia sempre molto stanchi, a volte con mal di testa.
In tutti questi casi è necessario rivolgersi al medico di famiglia o al neurologo, il medico specialista della cura dell’ insonnia.

Consigli su come migliorare la qualità del sonno

Il relax nel buio della notte

Contro l’Insonnia sarebbe opportuno rendere quanto più confortevole la camera da letto, infatti, il luogo dove si dorme deve risultare quanto più calmo, invitante e comodo possibile, inoltre, dovrebbe preparare il letto con lenzuola confortevoli, che non facciano sentire ne troppo freddo e ne troppo caldo, oltre a portare la stanza ad una giusta temperatura vi aiuterà al massimo confort.

Se si vive in un luogo rumoroso potreste risolvere comprando i tappi per le orecchie o un dispositivo per generare rumori bianchi, infatti, quest’ultimi simili a un continuo fruscio o soffio, è considerato distensivo. Alcuni generatori di rumore bianco acustico sono impiegati per coprire il rumore di fondo in ambienti interni o per favorire il rilassamento.

ir?t=oghers08-21&l=alb&o=29&a=B00766IOG8

Andate a letto solo quando vi sentite assonnati e non costringetevi ad addormentarvi a tutti i costi.

Se non riuscite a dormire alzatevi e fate qualcosa di rilassante e riprovate.

Il buio è fondamentale, poiché esso favorisce la produzione della melatonina, ormone che stimola e favorisce il sono profondo, quindi elimina tutte le fonti luminose includendo gli aggeggi tecnologici, se hai l’abitudine di impostare la sveglia, fallo e poi nascondila in modo da non lasciarvi distrarre da essa, infatti, guardare l’orario può aumentare l’ansia peggiorando di conseguenza l’Insonnia.

Crea dei rituali rilassanti prima di dormire

Diverse sono i rituali per rilassarsi tra cui la respirazione profonda che consiste nell’appoggiare la mano sul basso ventre mentre si inspira profondamente con il diaframma trattenendo il respiro per 3 secondi, a questo punto si può espirare e ripeterlo ogni sera per 3 volte.

Prima di andare a letto evitate di stimolare il vostro corpo con attività fisiche o mentali, come fare palestra o vedere un film horror, entrambe producono adrenalina nemica del sonno. Si consiglia di fare attività fisica durante la mattinata

Un bel bagno caldo con sali e candele è un ottimo trattamento rilassante e rinvigorente stimolando il sonno.

Bisogna rilassare i muscoli in modo progressivo, la tecnica divisa in due fasi, la prima è quella di contrarre volontariamente i muscoli prima del collo e poi delle spalle ed in seguito rilassali concentrandoti su la parte del corpo stimolata, ripeterlo ogni sera aiuta ad andare a letto.

Leggi anche  Cos’è l’Insonnia e cosa fare per dormire…

Ulteriori consigli contro l’Insonnia

Non andare a letto affamati o troppo sazi, meglio mangiare comunque leggeri, mangiare un po di pasta a cena favorisce il sonno, infatti, I carboidrati, sia semplici che complessi, della pasta, frutta, miele o marmellata, contengono triptofano, l’aminoacido precursore della serotonina. È preferibile, soprattutto la sera, scegliere la pasta integrale  per la sua alta digeribililità. Quindi, largo a pasta e soprattutto al riso, meglio se integrale.

Evitare assolutamente la caffeina (approfondisci nell’articolo i Pro e i Contro della caffeina)

Consultare un medico se l’insonnia non regredisce in modo da associare qualche farmaco alle nuove attività che state svolgendo per guarire da essa.

qui ti forniamo l’elenco italiano dei Centri di Medicina del Sonno accreditati AIMS

Non resta che augurarvi il meglio e di ritornare finalmente a dormire, ma senza poi esagerare questo è ovvio. 

Summary
insonnia-come-curarla
Article Name
Insonnia come curarla
Description
Insonnia come curarla e dove nel caso persistesse, ci siamo sempre chiesti come riconoscere i sintomi. Scopriamo i motivi e come combatterli.
Author
Publisher Name
Oghers
Publisher Logo