Insufficienza respiratoria acuta

Insufficienza respiratoria acuta

18 Maggio 2018 0 Di Dieffe

Cos’è l’insufficienza respiratoria acuta? Quali sono le cause e come possiamo curarla? Parliamo di una patologia molto preoccupante, scopriamo perché

L’insufficienza respiratoria acuta si verifica quando un liquido si accumula nelle sacche d’aria dei polmoni.

Quando ciò accade, i tuoi polmoni non possono rilasciare ossigeno nel sangue. A loro volta, gli organi non possono ottenere abbastanza sangue ricco di ossigeno per funzionare. È anche possibile sviluppare insufficienza respiratoria acuta se i polmoni non riescono a rimuovere l’anidride carbonica dal sangue.

L’insufficienza respiratoria si verifica quando i capillari, o minuscoli vasi sanguigni, che circondano le sacche d’aria non possono sostituire correttamente l’anidride carbonica per l’ossigeno. La condizione può essere acuta o cronica. Nella maggior parte dei casi, questo scompenso può portare alla morte se non viene trattato rapidamente.

Quindi bisogna sottoporsi a ricovero d’urgenza qualora si prospetta questa patologia.

Tipi di insufficienza respiratoria acuta

Esistono due tipi di insufficienza respiratoria, acuta e cronica e sono ipossiemici e ipercapnici. Entrambe le condizioni possono innescare gravi complicazioni e le condizioni spesso coesistono.

  • L’insufficienza respiratoria ipossiemica significa che non si ha abbastanza ossigeno nel sangue, ma i livelli di biossido di carbonio sono vicini alla norma.
  • Insufficienza respiratoria ipercapnica significa che c’è troppa anidride carbonica nel sangue e ossigeno variabile di quantità nel sangue.

Quali sono i sintomi dell’insufficienza respiratoria acuta?

I sintomi dell’insufficienza respiratoria acuta dipendono dalla causa sottostante e dai livelli di anidride carbonica e ossigeno nel sangue.

Le persone con un alto livello di anidride carbonica possono sperimentare:

  • respirazione accelerata;
  • senso di confusione.

Le persone con bassi livelli di ossigeno possono sperimentare:

  • incapacità a respirare;
  • colorazione bluastra nella pelle, nella punta delle dita o nelle labbra.

Le persone con insufficienza acuta dei polmoni e bassi livelli di ossigeno possono sperimentare:

  • irrequietezza:
  • ansia;
  • sonnolenza;
  • perdita di conoscenza;
  • respirazione rapida e superficiale;
  • battiti cardiaci irregolari (aritmie);
  • sudorazione profusa.

Che cosa causa l’insufficienza respiratoria acuta?

L’insufficienza respiratoria acuta ha diverse cause:

  • Ostruzione: quando qualcosa ti viene in gola, potresti avere problemi a ricevere abbastanza ossigeno nei polmoni. L’ostruzione può verificarsi anche nelle persone con malattia polmonare ostruttiva cronica (BPCO) o asma quando una riacutizzazione causa una restringimento delle vie aeree.
  • Ferita: una lesione che comprometta o comprometta il sistema respiratorio può influire negativamente sulla quantità di ossigeno nel sangue. Ad esempio, una lesione al midollo spinale o al cervello può immediatamente influire sulla respirazione. Il cervello dice ai polmoni di respirare. Se il cervello non può trasmettere messaggi a causa di lesioni o danni, i polmoni non possono continuare a funzionare correttamente.
  • Un infortunio alle costole o al torace può anche ostacolare il processo di respirazione: queste lesioni possono compromettere la capacità di inalare abbastanza ossigeno nei polmoni.

Sindrome da stress respiratorio acuto: la sindrome da distress respiratorio acuto (ARDS) è una condizione grave caratterizzata da un basso livello di ossigeno nel sangue. ARDS ti colpisce se hai già un problema di salute di base come:

  1. polmonite;
  2. pancreatite (infiammazione del pancreas);
  3. trauma grave;
  4. sepsi;
  5. gravi lesioni cerebrali;
  6. lesioni polmonari causate dall’inalazione di fumo o prodotti chimici.

Ma sono molte le cause che possono provocarla

  • Abuso di droghe o alcol: se si overdose di droghe o si beve troppo alcol , si può compromettere la funzione cerebrale e ostacolare la capacità di inspirare o espirare.
  • Inalazione chimica: l’inalazione di sostanze chimiche tossiche, fumo o fumi può anche causare insufficienza respiratoria acuta. Queste sostanze chimiche possono ferire o danneggiare i tessuti dei polmoni, compresi i sacchi d’aria e i capillari.
  • Ictus: un ictus si verifica quando il cervello manifesta morte o danni ai tessuti su uno o entrambi i lati del cervello. Spesso, colpisce solo un lato. Sebbene l’ictus presenti alcuni segni premonitori , come la confusione o la confusione, in genere si verifica rapidamente. Se hai un ictus, potresti perdere la capacità di respirare correttamente.
  • Infezione: le infezioni sono una causa comune di difficoltà respiratoria. La polmonite in particolare, può causare insufficienza respiratoria, anche in assenza di ARDS. Secondo la Mayo Clinic , in alcuni casi la polmonite colpisce tutti e cinque i lobi dei polmoni.
  • Per ulteriori informazioni, leggi qui

Chi è a rischio di insufficienza respiratoria acuta?

Potresti essere a rischio di insufficienza respiratoria acuta se:

  • Usi prodotti del tabacco da fumo;
  • bevi alcolici eccessivamente;
  • Hai una storia familiare di malattie o condizioni respiratorie;
  • Hai una lesione alla colonna vertebrale, al cervello o al torace;
  • Hai un sistema immunitario compromesso;
  • Hai  problemi respiratori cronici (a lungo termine), come cancro dei polmoni, broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO) o asma.

Diagnosi dell’insufficienza respiratoria acuta

L’insufficienza respiratoria acuta richiede cure mediche immediate. Potresti ricevere ossigeno per aiutare la respirazione e per prevenire la morte dei tessuti nei tuoi organi e nel cervello.

Dopo che il medico ti ha stabilizzato, lui o lei prenderà determinate misure per diagnosticare la tua condizione, come ad esempio:

  • eseguire un esame fisico;
  • porre domande sulla tua famiglia o sulla tua storia personale;
  • controllare il livello di ossigeno e di anidride carbonica del tuo corpo con un dispositivo per pulsossimetria e un test del sangue nel sangue arterioso;
  • Ordinare una radiografia del torace per cercare anomalie nei polmoni.

Trattamento dell’insufficienza respiratoria acuta

Il trattamento di solito affronta qualsiasi condizione sottostante che si possa avere. Il medico curerà quindi l’insufficienza respiratoria con una varietà di opzioni.

Il medico può prescrivere farmaci antidolorifici o altri medicinali per aiutarti a respirare meglio.
Se riesci a respirare adeguatamente da solo e la tua ipossiemia è lieve, puoi ricevere ossigeno da una bombola di ossigeno per aiutarti a respirare meglio.

I serbatoi d’aria portatili sono disponibili se le tue condizioni lo richiedono.
Se non riesci a respirare adeguatamente da solo, il medico può inserire un tubo di respirazione nella bocca o nel naso e collegare il tubo a un ventilatore per aiutarti a respirare.

Se si richiede un supporto prolungato del ventilatore, può essere necessaria un’operazione che crea una via aerea artificiale nella trachea chiamata tracheotomia .

Cosa posso aspettarmi a lungo termine? Prospettive di vita

Potresti notare un miglioramento della funzionalità polmonare che ristabilirà il tuo organismo nel breve termine se riceverai un trattamento appropriato per la tua condizione di base. Potresti anche richiedere la riabilitazione polmonare, che include terapie, educazione e counselling.

L’insufficienza respiratoria acuta può causare danni a lungo termine ai polmoni. È importante cercare assistenza medica di emergenza se si verificano i sintomi di insufficienza respiratoria.

Summary
upper-body-944557_960_720
Article Name
Insufficienza respiratoria acuta
Description
Cos'è l'insufficienza respiratoria acuta? Quali sono le cause e come possiamo curarla? Parliamo di una patologia molto preoccupante, scopriamo perché
Author
Publisher Name
oghers
Publisher Logo