Estate torrida e sfiancante? Scopriamo quando assumere gli integratori

L’estate torrida ci rende meno produttivi e ci abbatte? Aiutarsi con altri metodi extra-alimentari può essere utile? Quando assumere gli Integratori?

Integratori: Che siano alimentari, sportivi, per anziani, per chi lavora, giovani studenti, insomma, oggi ne abbiamo per tutti i gusti e tutte le età.

Ma saranno veramente così utili?

Cosa sono gli integratori

Gli integratori alimentari sono dei preparati che, come dice appunto il nome, integrano la normale alimentazione quotidiana.

Si tratta appunto di una fonte “concentrata” di più nutrienti.

Va detto che gli integratori non sono medicine tantomeno possono essere classificati come prodotti dietetici.

State alla larga dagli integratori dunque, se pensate possano sostituire i pasti.

Ovviamente non servono a curare delle malattie.

Servono solo a favorire il corretto funzionamento dell’organismo qualora e solo in quel caso ne avesse bisogno.

Quali sono gli integratori?:

  • integratori o complementi alimentari a base di ingredienti costituiti da piante officinali o derivati
  • integratori di vitamine: le vitamine sono dei composti che nella maggior parte dei casi non sono sintetizzati dall’organismo e devono essere introdotti con l’alimentazione. Le vitamine sono fondamentali per la salute e il buon funzionamento dell’organismo.
  • integratori di minerali: i minerali sono sostanze inorganiche.
    Partecipano a diversi processi fisiologici e biochimici.
    Tra le altre funzioni, formano i denti e le ossa e regolano i liquidi corporei.
  • integratori di altri fattori nutrizionali: sono integratori arricchiti di fattori nutrizionali che non sono nutrienti essenziali, ma che partecipano ai processi metabolici;
  • integratori di aminoacidi: gli aminoacidi sono le strutture base delle proteine.
    La loro molecola è formata da un gruppo amminico e da un gruppo acido.
    Oltre a ciò, gli aminoacidi intervengono in processi biologici importanti, come la sintesi dei neurotrasmettitori.

Palestre:

  • integratori di proteine e/o energetici: le proteine sono costituenti basilari di tutte le cellule e sono fondamentali nel metabolismo. Sono largamente presenti negli alimenti, come carne, uova, legumi, pesce. Il loro fabbisogno varia in rapporto all’età, al peso, alla massa corporea e al tipo di proteina in questione. Gli integratori energetici sono a base di carboidrati.
  • integratori di acidi grassi: gli acidi grassi si dividono in acidi grassi saturi, detti anche cattivi, e in acidi grassi insaturi, detti anche buoni.
    I primi rendono difficile l’interscambio cellulare, dato che causano l’irrigidimento della cellula. Questo è uno dei fattori che porta all’insorgere di malattie metaboliche.
    Gli acidi grassi insaturi invece hanno un ruolo fondamentale per il corretto svolgimento di molte funzioni metaboliche e biologiche dell’organismo. Sono fondamentali, in particolare, per la salute del sistema cardiovascolare.
  • integratori a base di probiotici: i probiotici sono microrganismi che hanno effetti positivi sulla salute degli organismi che li ospitano.
    Sono in grado di superare la barriera gastrica e di arrivare “vivi” all’intestino.
  • integratori di fibra: le fibre sono la parte degli alimenti vegetali che l’organismo non assimila. Non vengono degradate dagli enzimi del tratto gastro-intestinale. Chi è in carenza di fibre è soggetto ad una più frequente manifestazione di Herpes Labiale.

Dunque, come abbiamo già notato, esiste una enorme varietà di integratori specifici per le “mancanze” che ha il nostro organismo.

Vi assicuriamo che nonostante gli integratori non siano farmaci, sarebbe opportuno consultare prima un medico per capire la reale utilità del prodotto per il proprio organismo.

Possiamo però dirvi che una dose eccessiva di integratori può creare qualche problema al corretto funzionamento del nostro corpo.

In particolare l’abuso di vitamina A

L’ipervitaminosi, ovvero l’eccesso di vitamina A può comportare mal di testa, nervosismo, diarrea, vertigini, vomito e nausea se acuta, mentre nelle forme croniche si presenta con sintomi esterni quali pallore, cute secca e giallognola, perdita di capelli, sangue al naso e tumefazioni ossee.

La vitamina A in eccesso viene accumulata nel fegato e risulta tossica quando supera dieci volte i livelli raccomandati, ovvero quando si arriva ai 300 milligrammi al giorno di assunzione.

In alcuni casi di eccesso di vitamina A si riscontra anche dimagrimento, ingrossamento del fegato e della milza, ipertensione. Le donne in gravidanza dovranno fare particolare attenzione: l’eccesso di vitamina A può infatti causare delle malformazioni al feto.

Leggi anche qui—>link

Naturalmente parliamo di dosi elevate ma che comunque bisogna tenere sotto controllo quando si fa assunzione di integratori multivitaminici.

Il peggiore dei problemi che possono essere scaturiti da una dose eccessiva di integratori è la totale inutilità e inefficienza del prodotto ingerito.

Ebbene si. Rischiereste di spendere decine e decine di euro per assumere prodotti che al vostro corpo non servono nel modo più assoluto.

E l’unico effetto benefico che ricevereste, sarebbe il famoso effetto placebo.

Tirando le somme

Si, tutto sommato, su internet potrete trovare numerosi articoli a riguardo sui pro e i contro dell’uso degli integratori, noi di Oghers possiamo però dirvi con sicurezza che prima di decidere di assumere qualsiasi tipo di integratore, sarebbe opportuno svolgere delle analisi del sangue per capire la reale “mancanza” di tale sostanza nell’organismo e affidarsi ad un medico competente.

Se vi è piaciuto l’articolo potete seguirci anche sulla pagina Facebook cliccando qui—>link

Summary
vitamins-26622_1280
Article Name
Estate torrida e sfiancante? Scopriamo quando assumere gli integratori
Description
L'estate torrida ci rende meno produttivi e ci abbatte? Aiutarsi con altri metodi extra-alimentari può essere utile? Quando assumere gli Integratori?
Author
Publisher Name
Oghers
Publisher Logo