Mal di schiena, a cosa è dovuto?

Mal di schiena, a cosa è dovuto?

10 Giugno 2018 0 Di Tello

La Lombalgia, detta anche Mal di schiena, non è un disturbo ed è sintomo di diversi tipi di problemi medici, esso infatti di solito deriva da un problema con una o più parti della parte bassa della schiena, come ad esempio:

  • legamenti;
  • muscoli;
  • nervi;
  • le strutture ossee che compongono la spina dorsale, chiamate corpi vertebrali o vertebre.

Può anche essere dovuto a un problema con organi vicini, come i reni.

Secondo vari studi e ricerche circa l’80 percento degli Italiani soffriranno di mal di schiena lombare durante la loro vita e di questi, il 50 percento avrà più di un episodio nell’arco di un anno e nel 90 percento di tutti i casi, il dolore  alla schiena migliora senza chirurgia, quindi è consigliabile parlare con il medico se si avverte dolore lombare. (approfondisci)

Mal di schiena cause

La schiena è composta da molte parti e il dolore puo provenire da diversi fattori e zone, tra cui:

  • vertebre (ossa della colonna vertebrale);
  • muscoli;
  • legamenti;
  • nervi;
  • vasi sanguigni.

La colonna vertebrale inferiore è una delle chiavi principali per la lombalgia ed essa è composta da:

  • le ossa della colonna vertebrale inferiore (vertebre lombari e sacrali);
  • dischi di tessuto ammortizzante tra le vertebre;
  • nervi e midollo spinale;
  • muscoli e legamenti.

Cosa causa il mal di schiena?

Le cause più comuni di lombalgia sono la tensione e i problemi con le strutture dorsali.

Sforzo

I muscoli tesi e i legamenti spesso causano dolore alla schiena ed esso si verifica comunemente con il sollevamento non corretto di oggetti pesanti e movimenti improvvisi e goffi. Il ceppo può anche derivare da una eccessiva attività e un esempio è la sensazione di malessere e rigidità che si verifica dopo poche ore di lavoro in giardino o di uno sport.

Problemi strutturali

Le vertebre sono le ossa interconnesse impilate l’una sull’altra che formano la colonna vertebrale e i dischi sono aree di tessuto che attutiscono lo spazio tra ogni vertebra. Le lesioni del disco sono una causa abbastanza comune di mal di schiena.

A volte questi dischi possono gonfiarsi, erniare o rompersi ed i nervi possono essere compressi quando questo accade, infatti, i dischi erniati possono essere molto dolorosi. Un disco sporgente che preme sul nervo che viaggia dalla schiena alla gamba può causare sciatica o irritazione del nervo sciatico (lombosciatalgia)

La sciatica può causare ad una gamba:

  • dolore;
  • formicolio;
  • intorpidimento.

Le anormalità dello scheletro possono anche causare dolore alla schiena e ciò include la scoliosi o il restringimento del canale spinale dovuto all’artrite.

La perdita di densità ossea e assottigliamento dello stesso, chiamata osteoporosi, può portare a fratture nelle vertebre, le quali possono causare forte dolore, indicate come fratture da compressione.

Altre cause di mal di schiena

Ci sono molte altre potenziali cause di mal di schiena, ma la maggior parte di queste sono rare. Assicurati di consultare il medico se avverti un dolore alla schiena regolare che non va via e dopo aver eliminato le cause più comuni di mal di schiena, il medico eseguirà dei test per determinare se si dispone di una causa più rara.

Questi possono includere:

  • restringimento del canale spinale o stenosi spinale;
  • spostamento di un corpo vertebrale su un altro, chiamato spondilolistesi degenerativa;
  • perdita della funzione nervosa al midollo spinale inferiore, chiamata sindrome di cauda equina (un’emergenza medica);
  • infezione fungina o batterica della colonna vertebrale, come Staphylococcus o tubercolosi;
  • tumore o tumore non maligno nella colonna vertebrale.

Quali sono le caratteristiche del mal di schiena?

Il mal di schiena può avere molti sintomi, tra cui:

  • una sensazione di dolore sordo nella parte bassa della schiena;
  • un dolore lancinante che può irradiarsi lungo la gamba fino al piede;
  • incapacità di stare in piedi senza dolore;
  • una ridotta gamma di movimento e diminuita capacità di flettere la schiena.

I sintomi del mal di schiena, se dovuti a sforzo o abuso, sono solitamente di breve durata ma possono durare giorni o settimane. Il mal di schiena è cronico quando i sintomi sono presenti da più di tre mesi.

Sintomi di mal di schiena che possono indicare un problema serio

Si consiglia di consultare il medico se il mal di schiena non migliora entro due settimane, poiché il dolore alla schiena può essere un sintomo di un serio problema medico.

I sintomi che possono indicare un problema medico più serio sono:

  • perdita di controllo dell’intestino o della vescica;
  • intorpidimento, formicolio o debolezza in una o entrambe le gambe;
  • insorgenza dopo un trauma, come una caduta o un colpo alla schiena come il colpo della strega;
  • dolore intenso, costante che peggiora di notte;
  • presenza di perdita di peso inspiegabile;
  • dolore associato ad una sensazione palpitante nell’addome;
  • presenza di febbre.

Fai sapere al tuo medico se hai qualcuno di questi sintomi.

Fattori di rischio per il mal di schiena

Si è maggiormente a rischio di mal di schiena se si:

  • lavora in un ambiente sedentario;
  • è impegnati in attività ad alto impatto senza prima allungarsi e riscaldarsi;
  • è in età avanzata;
  • è obesi;
  • fumatori.

Gli studi dimostrano che una carente salute emotiva può essere rischio di dolore alla schiena, infatti, potresti essere a rischio se hai un lavoro stressante o soffri di depressione e ansia.

Come viene diagnosticato il mal di schiena?

Un esame fisico è in genere tutto ciò che è necessario per diagnosticare il mal di schiena, nel quale il medico può testare:

  • capacità di stare in piedi e camminare;
  • gamma di movimento della colonna vertebrale;
  • riflessi;
  • forza delle gambe;
  • capacità di rilevare sensazioni nelle gambe.

Se si sospetta una condizione grave, il medico potrebbe ordinare altri test, tra cui:

  • esami del sangue e delle urine per verificare le condizioni di base;
  • raggi X della colonna vertebrale per mostrare l’allineamento delle ossa e controllare le pause;
  • tomografia computerizzata (TC) o risonanza magnetica (MRI) per valutare i tuoi dischi, muscoli, legamenti, nervi e vasi sanguigni;
  • scansione ossea per cercare anomalie nel tessuto osseo;
  • elettromiografia (EMG) per testare la conduzione nervosa.

Mal di schiena rimedi

Medicazione

La maggior parte degli episodi di dolore alla schiena sono alleviati dal trattamento con farmaci antinfiammatori non steroidei, come:

  • ibuprofen (ad esempio Motrin)
  • naprossene (ad esempio, Aleve)

Anche antidolorifici o analgesici come il paracetamolo (Tylenol) sono un’opzione, sebbene non abbiano le stesse proprietà antinfiammatorie. Ad eccezione del paracetamolo, questi farmaci devono essere assunti con il cibo perché possono irritare il rivestimento dello stomaco, inoltre fai attenzione ai farmaci come l’ibuprofene se hai problemi ai reni o ulcere allo stomaco. Non assumere mai più della dose raccomandata di medicinali da banco senza parlare con un medico, poiché anche questi farmaci possono avere gravi effetti collaterali se assunti in modo errato.

Se il mal di schiena è grave, il medico può provare altri farmaci, come gabapentin o amitriptilina , un antidepressivo triciclico, poiché quest’ultimo potrebbe funzionare meglio per il dolore correlato al nervo.

Il medico potrebbe raccomandare iniezioni di steroidi cortisone per il mal di schiena grave, tale iniezione da un sollievo dal dolore il quale di solito svanisce in circa tre mesi.

Rimedi casalinghi

Gli impacchi di ghiaccio possono alleviare il disagio e aiutare a ridurre l’infiammazione nelle fasi acute del mal di schiena, mentre gli impacchi caldi possono alleviare il dolore quando l’infiammazione si è attenuata.

Esercizi per migliorare la postura e rafforzare i muscoli della schiena e dei muscoli addominali, chiamati muscoli del core, sono un’opzione di trattamento che dovrebbe essere fortemente considerata.

Questo trattamento spesso comporta:

  • migliorare la postura;
  • usando tecniche di sollevamento appropriate;
  • rafforzare i muscoli del nucleo.

Un fisioterapista può insegnarti come eseguire questi tipi di esercizi a casa.

Chirurgia

La chirurgia è un trattamento di ultima istanza ed è raramente necessaria per il mal di schiena.

Di solito è riservato per anomalie strutturali che non hanno risposto a:

  • trattamento conservativo con farmaci e terapia;
  • dolore severo e incessante;
  • compressione nervosa che causa debolezza dei muscoli.

La fusione spinale è un intervento chirurgico in cui le vertebre dolorose sono fuse in un unico, più solido osso, esso aiuta ad eliminare il movimento doloroso della colonna vertebrale.

La chirurgia per rimuovere e sostituire parzialmente i dischi e le vertebre può essere eseguita per alleviare il dolore causato da malattie degenerative delle ossa.

Medicina alternativa

Le terapie alternative che possono aiutare ad alleviare il mal di schiena includono:

  • agopuntura;
  • massaggio;
  • aggiustamenti chiropratici;
  • terapia comportamentale cognitiva;
  • tecniche di rilassamento.

Assicurati di parlare con il medico prima di sottoporti a qualsiasi trattamento alternativo o complementare.

Summary
mal-di-schiena-a-cosa-e-dovuto
Article Name
Mal di schiena, a cosa è dovuto?
Description
La Lombalgia, detta anche Mal di schiena, non è un disturbo ed è sintomo di diversi tipi di problemi medici, esso infatti di solito deriva da un problema con una o più parti della parte bassa della schiena. La colonna vertebrale inferiore è una delle chiavi principali per la lombalgia.
Author
Publisher Name
Oghers
Publisher Logo