Morbo di Addison

Morbo di Addison

22 Giugno 2018 0 Di Pablos

Che cos’è il morbo di Addison

Il morbo di Addison si verifica quando la corteccia surrenale è danneggiata e le ghiandole surrenali non producono abbastanza ormoni steroidei come il cortisolo e l’aldosterone, queste ghiandole surrenali sono fondamentali perché si trovano sopra i reni e producono molti degli ormoni di cui il corpo ha bisogno per le normali funzioni. Tra questi ormoni ci sono il cortisolo che regola la reazione del corpo a situazioni stressanti e l’aldosterone che aiuta con la regolazione del sodio e del potassio. La corteccia surrenale produce anche ormoni sessuali (androgeni).

Vediamo i sintomi che si possono provare quando si soffre di questa brutta malattia.

Approfondisci qui.

Quali sono i sintomi della malattia di Addison?

Le persone che hanno la malattia di Addison possono manifestare i seguenti sintomi:

  • Debolezza nei muscoli;
  • Stanchezza e affaticamento;
  • Iperpigmentazione cutanea;
  • Perdita di peso o diminuzione dell’appetito fino a diventare anoressici;
  • Diminuzione della frequenza cardiaca o della pressione sanguigna che portano allo svenimento;
  • Bassi livelli di zucchero nel sangue;
  • Nausea;
  • Vomito e/o diarrea;
  • Irritabilità o depressione.

Se la malattia di Addison non viene trattata per troppo tempo può diventare una crisi addisoniana, quest’ultima  è molto pericolosa ed è un’emergenza medica pericolosa per la vita, in tal caso bisogna subito chiamare il 118 se si cominciano a provare i seguenti sintomi:

  • Cambiamenti di stato mentale (confusione, paura o irrequietezza);
  • Perdita di conoscenza;
  • Febbre alta;
  • Dolore improvviso nella parte bassa della schiena, nella pancia o nelle gambe.

Una crisi addisoniana non trattata può portare a shock e morte quindi non bisogna mai sottovalutarla. Ora passiamo a vedere le cause che portano a questo morbo.

Quali sono le cause del morbo di Addison?

Ci sono due principali classificazioni per la malattia di Addison: insufficienza surrenalica primaria e insufficienza surrenalica secondaria, per curare la malattia il dottore dovrà scoprire quale dei due tipi è responsabile di aver provocato il morbo. Vediamole di seguito entrambe.

Insufficienza primaria del surrene

L’insufficienza surrenalica primaria si verifica quando le ghiandole surrenali sono danneggiate in modo così grave da non poter più produrre ormoni, questo tipo di malattia di Addison è più spesso causata quando il sistema immunitario attacca le ghiandole surrenali. Essa è classificata come malattia autoimmune e in questo tipo di malattia il sistema immunitario del corpo altera qualsiasi organo o area del corpo per un virus, un batterio o un altro invasore esterno.

Altre cause di insufficienza surrenalica primaria includono:

  • Somministrazione prolungata di glucocorticoidi (es. Prednisone);
  • Infezioni nel corpo;
  • Cancro e crescita anormale (tumori);
  • Alcuni fluidificanti del sangue usati per controllare la coagulazione nel sangue.

Vista l’insufficienza surrenalica primaria passiamo a vedere quella secondaria.

Insufficienza surrenale secondaria

Insufficienza surrenalica secondaria si verifica quando la ghiandola pituitaria (situata nel cervello) non può produrre l’ormone adrenocorticotropo (ACTH). L’ACTH è fondamentale visto che dà l’ordine alla ghiandola surrenale di rilasciare gli ormoni.

È anche possibile sviluppare insufficienza surrenalica se non si assumono i farmaci a base di corticosteroidi prescritti dal medico. I corticosteroidi aiutano a controllare le condizioni di salute croniche come l’asma.

Vediamo chi è più a rischio di contrarre la malattia di Addison.

Chi è a rischio di contrarre il morbo di Addison?

Le persone più a rischio di contrarre il morbo di addison sono coloro che:

  • Hanno il cancro;
  • Assumono anticoagulanti (fluidificanti del sangue);
  • Hanno infezioni croniche come la tubercolosi;
  • Chi ha avuto un intervento chirurgico per rimuovere qualsiasi parte della ghiandola surrenale;
  • Coloro che hanno avuto una malattia autoimmune come il diabete di tipo 1 o la malattia di Graves.

Chi ha una o più di queste condizioni è più a rischio di contrarre la malattia di Addison, ora vediamo come diagnosticarla.

Diagnosi del morbo di Addison

Al momento della visita il medico chiederà informazioni sulla storia clinica e sui sintomi che si provano, successivamente svolgeranno degli esami fisici e potranno prescrivere alcuni test di laboratorio per controllare i livelli di potassio e sodio, inoltre può anche prescrivere una radiografia e misurare i livelli ormonali. Tutto ciò serve al medico per diagnosticare con totale sicurezza e certezza che abbiate contratto il morbo di Addison.

Successivamente passiamo a vedere come viene trattata questa malattia.

Come viene trattato il morbo di Addison?

Il trattamento dipenderà da ciò che sta causando la malattia, il medico per trattare il morbo può prescrivere farmaci che regolano la ghiandola surrenale, seguire il piano di trattamento che il medico prescrive è di fondamentale importanza, perché se la malattia di Addison non viene curata può portare a una crisi Addisoniana.

Nel caso si verifichi questa ipotesi perché si è trascurato il trattamento della malattia che a sua volta si è evoluta in una crisi Addisoniana, il medico potrebbe prescrivere dei farmaci per curarla al più presto, visto che essa causa bassa pressione sanguigna, alto contenuto di potassio e bassi livelli di zucchero nel sangue.

Di seguito i farmaci che il medico può prescrivere.

Farmaci

Potrebbe essere necessario assumere una combinazione di farmaci glucocorticoidi (farmaci che bloccano l’infiammazione) per migliorare lo stato di salute, questi farmaci verranno assunti per il resto della vita e non si dovrà mai saltare l’assunzione di essi, inoltre possono essere prescritte sostituzioni ormonali per sostituire gli ormoni che le ghiandole surrenali non stanno producendo.

A casa è fondamentale avere sempre un kit di emergenza che contiene i farmaci prescritti dal medico e inoltre avere anche un corticosteroide iniettabile per le emergenze. Per sicurezza si può anche tenere una scheda di avviso medica nel portafoglio e un braccialetto al polso per far sapere agli altri del proprio stato di salute.

Ci sono anche alcune terapie alternative vediamole brevemente.

Terapie alternative

È importante mantenere basso il livello di stress se si soffre del morbo di Addison. I principali eventi della vita come la morte di una persona cara o un infortunio, possono aumentare il livello di stress e influire sul modo in cui rispondi ai farmaci, quindi si consiglia di parlare con il proprio medico di modi alternativi per alleviare lo stress, come ad esempio lo yoga e la meditazione che possono essere molto utili.

In conclusione vediamo le prospettive nel corso del tempo per chi soffre di questa malattia.

Prospettive a lungo termine per chi soffre della malattia di Addison

Le persone con la malattia di Addison dovranno ricevere cure per il resto della loro vita. Trattamenti come i farmaci ormonali sostitutivi renderanno i sintomi più gestibili e finché si segue il piano di trattamento che il dottore ha prescritto è possibile vivere una vita normale e produttiva.

La cosa è importante è sempre quella si assumere i farmaci esattamente come indicato dal medico e non alterarne le dosi prescritte perché può essere molto pericolo per il proprio stato di salute. Si consiglia di consultare regolarmente il medico visto che il piano di trattamento prescritto dal medico, può essere rivalutato e modificato durante il corso della vita.

Summary
Morbo-di-Addison
Article Name
Morbo di Addison
Description
Il morbo di Addison si verifica quando la corteccia surrenale è danneggiata e le ghiandole surrenali non producono abbastanza ormoni steroidei.
Author
Publisher Name
Oghers
Publisher Logo