Morbo di Alzheimer: tutto ciò che c’è da sapere

Morbo di Alzheimer: tutto ciò che c’è da sapere

19 Giugno 2018 0 Di Dieffe

Il Morbo di Alzheimer è una malattia “famosa” ed è uno spettro sempre pronto ad uscire fuori nel genere umano ma sappiamo davvero di cosa si tratta?

Cos’è il morbo di Alzheimer?  La malattia di Alzheimer è una forma progressiva di demenza. La demenza è un termine più ampio per condizioni causate da lesioni o malattie cerebrali che influenzano negativamente la memoria, il pensiero e il comportamento. Questi cambiamenti interferiscono con la vita quotidiana.

Secondo l’Alzheimer’s Association, il morbo di Alzheimer rappresenta il 60-80% dei casi di demenza. La maggior parte delle persone con la malattia viene diagnosticata dopo i 65 anni. Se viene diagnosticata prima, viene generalmente indicata come malattia di Alzheimer ad esordio precoce.

Non esiste una cura per l’Alzheimer, ma esistono trattamenti che possono rallentare la progressione della malattia. Scopri di più sulle basi della malattia di Alzheimer.

Alcuni accenni sulla malattia

Sebbene molte persone abbiano sentito parlare del morbo di Alzheimer, alcuni non sono sicuri di cosa sia esattamente. Ecco alcune curiosità su questa condizione:

  • L’Alzheimer è una condizione cronica: i suoi sintomi si manifestano gradualmente e gli effetti sul cervello sono degenerativi (causano un lento declino).
  • Non esiste una cura per l’Alzheimer, ma il trattamento può aiutare a rallentare la progressione della malattia e può migliorare la qualità della vita.
  • Chiunque può contrarre il morbo di Alzheimer, ma alcune persone ne sono a più alto rischio. Questo include persone oltre i 65 anni e quelli con una storia familiare della condizione.
  • Alzheimer e demenza non sono la stessa cosa. La malattia di Alzheimer è un tipo di demenza.
  • Non c’è lo stesso decorso per le persone con Alzheimer. Alcune persone vivono a lungo con lievi danni cognitivi, mentre altri hanno un inizio più rapido dei sintomi e una progressione più rapida della malattia.
  • Il viaggio di ciascuna persona con la malattia di Alzheimer è diverso.

Demenza e Alzheimer

I termini “demenza” e “morbo di Alzheimer” sono talvolta usati in modo intercambiabile. Tuttavia, queste due condizioni non sono le stesse. L’Alzheimer è un tipo di demenza.

La demenza è un termine più ampio per le condizioni con sintomi relativi alla perdita di memoria come la dimenticanza e la confusione. La demenza include condizioni più specifiche, come il morbo di Alzheimer, il morbo di Parkinson e altri.

Cause, sintomi e trattamenti possono essere diversi per queste malattie. Scopri di più su come la demenza e la malattia di Alzheimer differiscono.

Cause della malattia di Alzheimer e fattori di rischio

Gli esperti non hanno determinato una singola causa della malattia di Alzheimer, ma hanno identificato alcuni fattori di rischio, tra cui:

  • Età: la maggior parte delle persone che sviluppano la malattia di Alzheimer ha 65 anni o più.
  • Storia famigliare: se hai un parente stretto che ha sviluppato la condizione, è più probabile che lo faccia anche tu.
  • Genetica: alcuni geni sono stati collegati alla malattia di Alzheimer.

Avere uno o più di questi fattori di rischio non significa che svilupperai la malattia di Alzheimer. Aumenta semplicemente il tuo livello di rischio.

Alzheimer e genetica

Sebbene non esista una singola causa identificabile dell’Alzheimer, la genetica può avere un ruolo chiave. Un gene in particolare è interessante per i ricercatori. L’apolipoproteina E ( APOE ) è un gene che è stato collegato all’esordio dei sintomi dell’Alzheimer negli anziani.

Gli esami del sangue possono determinare se si dispone di questo gene, che aumenta il rischio di sviluppare il morbo di Alzheimer. Ma tieni presente che anche se qualcuno ha questo gene, potrebbe non avere l’Alzheimer. È vero anche il contrario: qualcuno può ancora contrarre l’Alzheimer anche se non ha il gene. Non c’è modo di dire con certezza se qualcuno svilupperà l’Alzheimer.

I sintomi della malattia di Alzheimer

Ognuno ha episodi di dimenticanza di volta in volta. Ma le persone con malattia di Alzheimer mostrano determinati comportamenti e sintomi che peggiorano nel tempo. Questi possono includere:

  • perdita di memoria che influisce sulle attività quotidiane;
  • problemi con compiti familiari, come l’utilizzo di un forno a microonde;
  • difficoltà nel risolvere i problemi;
  • problemi con la parola o la scrittura;
  • diventando disorientato su tempi o luoghi;
  • giudizio diminuito;
  • diminuzione dell’igiene personale;
  • cambiamenti di umore e personalità;
  • ritiro da amici, famiglia e comunità.

Fasi di Alzheimer

L’Alzheimer è una malattia progressiva, il che significa che i sintomi peggioreranno gradualmente nel tempo. L’Alzheimer è suddiviso in sette diverse fasi:

Fase 1: non ci sono sintomi in questa fase, ma potrebbe esserci una diagnosi precoce basata sulla storia familiare.
Fase 2: compaiono i primi sintomi, come la dimenticanza;
Fase 3: appaiono lievi menomazioni fisiche e mentali, come riduzione della memoria e concentrazione. Questi possono essere visibili solo da qualcuno molto vicino alla persona;
Fase 4: l’Alzheimer è spesso diagnosticato in questa fase, ma è ancora considerato mite. La perdita di memoria e l’incapacità di svolgere le attività quotidiane sono evidenti;
Fase 5: i sintomi da moderati a gravi richiedono l’aiuto di persone care o caregiver;
Fase 6: in questa fase, una persona con l’Alzheimer potrebbe aver bisogno di aiuto con compiti di base, come mangiare e vestirsi;
Fase 7: questa è la fase più grave e definitiva dell’Alzheimer. Ci può essere una perdita di parole e espressioni facciali.

Insorgenza precoce di Alzheimer

Come abbiamo anticipato, l’Alzheimer colpisce tipicamente persone di età pari o superiore a 65 anni. Tuttavia, può verificarsi nelle persone già in 40 o 50 anni. Questo è chiamato Alzheimer ad esordio precoce. Questo tipo di Alzheimer colpisce circa il 5 per cento di tutte le persone con questa condizione.

I sintomi dell’insorgenza precoce del morbo di Alzheimer possono includere una lieve perdita di memoria e difficoltà nel concentrarsi o nel finire le attività quotidiane. Può essere difficile trovare le parole giuste e potresti perdere la cognizione del tempo. Possono verificarsi problemi di visione lievi, come difficoltà nel raccontare le distanze.

Diagnosi della malattia di Alzheimer

L’unico modo definitivo per diagnosticare qualcuno con la malattia di Alzheimer è quello di esaminare il loro tessuto cerebrale dopo la morte. Ma il tuo medico può usare altri esami e test per valutare le tue capacità mentali, diagnosticare la demenza e escludere altre condizioni.

Probabilmente inizieranno prendendo una storia medica. Potrebbero chiederti di:

  • la tua storia medica di famiglia
  • altre condizioni di salute attuali o passate
  • farmaci che assumi attualmente o hai assunto in passato
  • dieta, assunzione di alcol o altre abitudini di vita

Da lì, il medico eseguirà probabilmente diversi test per determinare se soffre di malattia di Alzheimer.

Test di Alzheimer

Non esiste un test definitivo per la malattia di Alzheimer. Tuttavia, il medico probabilmente eseguirà diversi test per determinare la tua diagnosi. Questi possono essere test mentali, fisici, neurologici e di imaging.

Il medico può anche condurre un esame neurologico per escludere altre possibili diagnosi, come il morbo di Parkinson o l’ictus. Durante questo esame, controlleranno i tuoi riflessi, il tono muscolare e la parola.

leggi anche qui

Il medico può anche ordinare studi di imaging cerebrale. Questi studi, che creeranno immagini del tuo cervello, possono includere:

  • Risonanza magnetica: La risonanza magnetica può aiutare a raccogliere i marcatori chiave, come infiammazione, sanguinamento e problemi strutturali.
  • Altri esami che il medico potrebbe fare includono esami del sangue per verificare la presenza di geni che potrebbero indicare un rischio maggiore di malattia di Alzheimer. Scopri di più su questo test e su altri modi per testare il morbo di Alzheimer.

Farmaci per il morbo di Alzheimer

Non esistono farmaci per la cura dell’alzheimer, piuttosto alcuni medicinali saranno somministrati al paziente, come ad esempio quelli antidepressivi, farmaci anti-ansia o antipsicotici per aiutare a trattare i sintomi correlati all’Alzheimer. Questi sintomi includono depressione, irrequietezza, aggressività, agitazione e allucinazioni. Scopri di più sui farmaci di Alzheimer disponibili ora e quelli in fase di sviluppo.

Altri trattamenti di Alzheimer

Oltre ai farmaci, i cambiamenti dello stile di vita possono aiutarti a gestire le tue condizioni. Ad esempio, il medico potrebbe sviluppare strategie per aiutare te o la persona amata:

  • concentrarsi sulle attività;
  • limitare la confusione;
  • evitare il confronto;
  • riposati abbastanza ogni giorno;
  • stai calmo.

Prevenire l’Alzheimer

Proprio come non esiste una cura conosciuta per l’Alzheimer, non esistono misure preventive infallibili. Tuttavia, i ricercatori si stanno concentrando su abitudini di stile di vita sano come modi per prevenire il declino cognitivo. Le seguenti misure possono aiutare:

  • Smettere di fumare;
  • Allenarsi regolarmente;
  • Prova gli esercizi di allenamento cognitivo;
  • Mangia una dieta a base vegetale;
  • Consumare più antiossidanti;
  • Mantenere una vita sociale attiva.

Assicurati di parlare con il tuo medico prima di apportare grandi cambiamenti al tuo stile di vita. Maggiori informazioni sui possibili modi per prevenire l’Alzheimer.

Note finali

Se pensi che tu o una persona cara possiate avere il morbo di Alzheimer, il primo passo da fare è parlare con il medico. Egli potrà aiutarti a fare una diagnosi, discutere di cosa puoi aspettarti e aiutarti a connetterti con servizi e supporto. E se sei interessato, possono anche darti informazioni sulla partecipazione a studi clinici.

Summary
elder-1425733_960_720
Article Name
Morbo di Alzheimer: tutto ciò che c'è da sapere
Description
Il Morbo di Alzheimer è una malattia "famosa" ed è uno spettro sempre pronto ad uscire fuori nel genere umano ma sappiamo davvero di cosa si tratta?
Author
Publisher Name
oghers
Publisher Logo