Morbo di ledderhose

Conoscete il morbo di ledderhose? E’ chiamato anche fibromatosi plantare fasciale è una sindrome molto rara ma anche molto dolorosa. Scopriamo perché

La sindrome di Ledderhose è una condizione rara che causa l’accumulo di tessuto connettivo e crea grumi duri sul fondo dei piedi. Questi noduli si formano lungo la fascia plantare – la fascia di tessuto che collega l’osso del tallone con le dita dei piedi (ecco perché chiamata anche fibromatosi plantare fasciale).

Le escrescenze non sono cancerose, ma possono causare dolore, specialmente quando cammini.

Questa condizione è correlata ad altre malattie del tessuto connettivo, in particolare alla contrattura di Dupuytren . Spesso queste condizioni si verificano insieme.

La sindrome di Ledderhose può iniziare a qualsiasi età, ma di solito colpisce coloro che sono di mezza età o più anziani.

La sindrome prende il nome dal chirurgo tedesco Dr. Georg Ledderhose, che per primo la descrisse nel 1894. Oggi è talvolta chiamata fibromatosi plantare.

Sintomi

Il sintomo principale della sindrome di Ledderhose è un duro ammasso sulla pianta di uno o di entrambi i piedi. Questi grumi possono essere dolorosi, specialmente quando cammini. Anche se raro, la pelle ispessita può tirarsi indietro sulle dita dei piedi.

Altri sintomi includono:

  • dolore alle articolazioni del piede e della caviglia;
  • stringendo la pelle;
  • sensazione di spilli e aghi.

Le cause

Ispessimento del tessuto connettivo, chiamato fascia, provoca la formazione di grumi duri sulla pianta dei piedi. La sindrome dei ledder colpisce spesso le persone con altre malattie del tessuto connettivo, tra cui la contrattura di Dupuytren, le nocche e la sindrome di Peyronie . Anche la metà delle persone affette da sindrome di Ledder ha la contrattura di Dupuytren.

Sebbene la causa esatta della sindrome di Ledderhose non sia nota, entrambi i geni e l’ambiente possono svolgere ruoli. La sindrome è più comune nelle persone di mezza età e negli anziani e si verifica molto più spesso negli uomini che nelle donne.

Altri fattori che possono aumentare il rischio di sviluppare Ledderhose includono:

  • sindrome epatica cronica;
  • diabete;
  • alcuni farmaci per l’epilessia;
  • uso di alcol a lungo termine;
  • lesioni ripetute al piede.

Opzioni di trattamento

Per iniziare, potresti provare ad indossare inserti di scarpe morbide per alleviare la pressione sui grumi e tamponare il tuo piede in modo che non faccia male tanto quando cammini. Sugli inserti, ritaglia l’area attorno ai tuoi grumi per creare spazio per loro.

Delicati stiramenti, massaggi della pianta del piede possono aiutare con il dolore. Puoi anche provare i farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) come l’ ibuprofene per ridurre il dolore e il gonfiore.

Se questi interventi non aiutano, potresti provare la terapia fisica. Il fisioterapista può consigliare esercizi di stretching, massaggiare i piedi e pressoterapia.

Se questi trattamenti non funzionano e il nodulo è molto doloroso, il medico potrebbe raccomandare un tipo di chirurgia chiamata fasciectomia. Durante questa procedura, il chirurgo rimuoverà parte o tutto il tessuto ispessito del piede. L’intervento chirurgico può lasciare cicatrici e alla fine la sindrome di Ledderhose può tornare. Il trattamento con radiazioni può ridurre il rischio che la sindrome ritorni.

La criochirurgia è un’altra opzione di trattamento. Il medico inserisce sonde molto fredde nei grumi per congelare e uccidere il tessuto in eccesso.

Un trattamento più recente utilizza iniezioni di un enzima chiamato collagenasi per abbattere il tessuto ispessito. Questo trattamento viene utilizzato anche per la contrattura di Dupuytren.

Prevenzione

Poiché i medici non sanno esattamente cosa causa la sindrome di Ledderhose, potrebbe non essere possibile prevenirlo. Bere alcolici con moderazione ed evitare lesioni ai piedi può ridurre il rischio.

Complicazioni

La sindrome di  ledder di solito non causa problemi, ma a volte può peggiorare lentamente. Il dolore e la sensazione di un nodulo al piede possono rendere difficile stare in piedi o camminare. In rari casi, la sindrome è disabilitante.

La chirurgia per curarla allevia il dolore e può prevenire il ritorno della sindrome di Ledderhose. Tuttavia, la procedura può causare complicazioni come:

  • infezione;
  • cicatrici dolorose;
  • problemi a indossare scarpe.

Prospettiva

I trattamenti possono migliorare i sintomi della sindrome di Ledderhose. A volte la condizione scompare spontaneamente senza trattamento.

Meno spesso, la sindrome peggiora lentamente nel tempo. E anche quando viene trattato con successo, può tornare indietro.

È più probabile una recidiva se si verifica una delle seguenti condizioni:

  • Hai la sindrome prima dei 50 anni.;
  • L’hai contratto su entrambi i piedi;
  • Hai una storia familiare della condizione;
  • Sei un maschio.
Summary
barefoot-1835661_960_720
Article Name
Morbo di ledderhose
Description
Conoscete il morbo di ledderhose? E' chiamato anche fibromatosi plantare fasciale è una sindrome molto rara ma anche molto dolorosa. Scopriamo perché
Author
Publisher Name
Oghers
Publisher Logo