Morbo di Raynaud

Morbo di Raynaud

2 Agosto 2018 0 Di Pablos

Che cos’è il morbo di Raynaud

Il morbo di Raynaud è una condizione in cui il flusso del sangue verso le dita delle mani, dei piedi, delle orecchie o del naso è limitato o interrotto, ciò si verifica quando i vasi sanguigni nelle mani o nei piedi si restringono.

Episodi di costrizione sono chiamati vasospasmi provocati da altre condizioni, come lartrite, il congelamento o la malattia autoimmune, sono chiamati Raynaud secondario.

Il morbo di Raynaud può anche verificarsi da solo e si dice che le persone che soffrono di questo morbo pur essendo in buona salute abbiano il Raynaud primitivo.

Le basse temperature e lo stress emotivo possono scatenare episodi del morbo di Raynaud.

Sintomi del morbo di Raynaud

Il sintomo più comune della sindrome di Raynaud è lo scolorimento delle dita delle mani, dei piedi, delle orecchie o del naso e quando i vasi sanguigni che portano il sangue alle estremità vengono bloccati, le aree colpite diventano bianche e si sentono ghiacciate, perdendo la sensazione nelle aree colpite oltre ad assumere una sfumatura blu sulla pelle.

Le persone con Raynaud primario di solito sentono un calo della temperatura corporea nella regione colpita, ma poco dolore, invece coloro che contraggono la forma secondaria di questo morbo spesso soffrono di forte dolore, intorpidimento e formicolio alle dita delle mani o dei piedi e gli episodi possono durare alcuni minuti o fino a diverse ore.

Quando il vasospasmo è finito e si entra in un ambiente caldo, le dita delle mani e dei piedi possono pulsare e apparire rosso vivo, infatti, il processo di riscaldamento inizia dopo che la circolazione migliora, anche se bisogna aspettare almeno 15 minuti dall’inizio del processo per avvertire una sensazione di calore e benessere.

Se si ha il Raynaud primitivo le dita delle mani o dei piedi su ciascun lato del tuo corpo sono influenzate allo stesso tempo, invece se si soffre della forma secondaria della malattia, i sintomi si sviluppano su uno o entrambi i lati del corpo, e di solito non ci sono due episodi di vasospasmo esattamente uguali, ma possono variare nella stessa persona.

Ma cosa causa questo morbo? Andiamo a scoprire le sue cause.

Cause del morbo di Raynaud

I medici non comprendono appieno la causa che porta al morbo di Raynaud, anche se il Raynaud secondario è solitamente correlato a condizioni mediche o abitudini di vita che influenzano i vasi sanguigni o il tessuto connettivo, quali:

  • fumo;
  • uso di farmaci che restringono le arterie, come beta-bloccanti e anfetamine;
  • artrite;
  • aterosclerosi cioè l’indurimento delle arterie;
  • condizioni autoimmuni, come il lupus, lo scleroderma, l’artrite reumatoide o la malattia di Sjogren.

Le cause più comuni dei sintomi del morbo di Raynaud includono:

  • temperature rigide;
  • stress emotivo;
  • lavorare con strumenti manuali che emettono vibrazioni.

I lavoratori edili che usano martelli da caccia, possono avere un aumentato rischio di vasospasmo, tuttavia non tutti quelli con la condizione avranno le stesse cause ed è importante prestare attenzione al proprio corpo e imparare quali sono le cause scatenanti che provocano questo morbo.

Chi soffre del morbo di Raynaud?

Secondo alcuni studi le donne sono più propense degli uomini a sviluppare il morbo di Raynaud, mentre i giovani adulti sotto i 30 anni hanno un aumentato rischio di sviluppare la forma primitiva della condizione e negli adulti tra i 30 e i 40 anni si amplia la possibilità di contrarre quella secondaria.

Coloro che vivono in regioni geografiche più fredde hanno maggiori probabilità di essere influenzati dal morbo di Raynaud rispetto a coloro che abitano in paesi con un clima più caldo.

Vediamo come i diagnostica questo morbo.

Diagnosi del morbo di Raynaud

Il medico eseguirà un esame fisico, prenderà la tua storia medica ed eseguirà esami del sangue per diagnosticare il morbo di Raynaud. Ti chiederanno i tuoi sintomi e potrebbero richiedere un esame microscopico delle pieghe delle unghie per determinare se hai il Raynaud primitivo o secondario. Questa procedura è denominata capillaroscopia.

Secondo alcuni studi le persone con Raynaud secondario hanno spesso vasi sanguigni ingrossati o deformati vicino alle loro unghie. Questo è in contrasto con il Reynaud primitivo, dove i capillari appaiono normali quando il vasospasmo non si verifica.

Le analisi del sangue possono rivelare o meno il test positivo per gli anticorpi antinucleari. La presenza di anticorpi antinucleari può significare che è più probabile che si verifichino disturbi autoimmuni o del tessuto connettivo. Tali condizioni ti mettono a rischio per il Raynaud secondario.

E’ possibile trattare questo morbo? Scopriamo com’è possibile farlo e quali soluzioni adottare.

Come trattare il morbo di Raynaud

I cambiamenti dello stile di vita sono una grande parte del processo di trattamento per il morbo di Raynaud, infatti, evitare le sostanze che causano il restringimento dei vasi sanguigni è la prima linea di trattamento e questo include evitare caffeina e prodotti a base di nicotina.

Stare al caldo e allenarsi può anche prevenire o ridurre l’intensità di alcuni attacchi, anche perché l’esercizio è particolarmente indicato per promuovere la circolazione e gestire lo stress.

Un altro modo per trattare il morbo è l’uso dei farmaci.

Farmaci

Il medico può prescrivere farmaci che causano la vasodilatazione aiutano i vasi sanguigni a rilassarsi se si hanno episodi di vasospasmo frequenti, di lunga durata o intensi, essi sono:

Alcuni farmaci possono peggiorare le condizioni perché restringono i vasi sanguigni, essi sono:

  • beta-bloccanti;
  • farmaci a base di estrogeni;
  • emicrania;
  • pillole anticoncezionali;
  • farmaci per il raffreddore a base di pseudoefedrina.

Se hai il morbo di Raynaud la tua prospettiva di vita dipende dalla tua salute generale e con il passare del tempo il Raynaud secondario pone preoccupazioni più grandi rispetto alla forma primitiva, infatti, le persone che soffrono del morbo secondario hanno maggiori probabilità di soffrire di infezione, ulcere della pelle e cancrena.

In conclusione vediamo come comportarci in caso si presentasse un attacco del morbo di Raynaud.

Conclusione

Se si ha un attacco di vasospasmi è importante stare al caldo per aiutare a contrastare un attacco, agendo in questo modo:

  • coprendo le mani o i piedi con calze o guanti;
  • coprendosi dal freddo e dal vento riscaldando tutto il tuo corpo;
  • passando le mani o i piedi sotto l’acqua tiepida (non calda).
  • massaggiando le estremità delle parti del corpo che vengono attaccate;

Rimanere calmi può aiutare a ridurre la gravità dell’attacco, cercare di rimanere il più rilassati possibile così da evitare stress ulteriori, tutto ciò può aiutare a contrastare l’attacco e a fare in modo da sentirsi meglio, inoltre concentrarsi sulla respirazione può essere molto di aiuto per calmarsi.

Summary
Morbo-di-Raynaud
Article Name
Morbo di raynaud
Description
Il morbo di Raynaud è una condizione in cui il flusso di sangue verso le dita delle mani, dei piedi, delle orecchie o del naso è limitato o interrotto.
Author
Publisher Name
Oghers
Publisher Logo