Olio di palma: alimento buono o cattivo?

Olio di palma: alimento buono o cattivo?

18 Febbraio 2018 0 Di Geek

In tutto il mondo, il consumo di olio di palma sta aumentando, nell’ultimo periodo è stato un cibo molto discusso, osannato da alcuni, odiato da altri.

C’è chi dice che fornisca diversi benefici per la salute, chi invece che può comportare rischi per la salute del cuore, inoltre ci sono anche preoccupazioni ambientali legate al costante aumento della sua produzione.

Questo articolo esamina in dettaglio l’olio di palma e i suoi effetti sulla salute, l’ambiente e la sostenibilità.

Cos’è l’olio di palma?

L’olio di palma proviene dal frutto carnoso delle palme da olio, quest’olio quando non è raffinato, viene indicato come olio di palma rosso a causa del suo colore rosso-arancio.

La principale fonte di olio di palma è l’ albero Elaeis guineensis, originario dell’Africa occidentale e sud-occidentale; Il suo uso in questa regione risale a più di 5.000 anni.

Una palma da olio simile conosciuta come Elais oleifera si trova in Sud America, ma raramente viene coltivata commercialmente, tuttavia, un ibrido delle due piante viene talvolta utilizzato nella produzione di olio di palma.

Come l’ olio di cocco, l’olio di palma è semi-solido a temperatura ambiente, il suo punto di fusione è 95 ° F (35 ° C), che è notevolmente superiore a 76 ° F (24 ° C) per l’olio di cocco.

L’olio di palma è uno degli oli meno costosi e più popolari al mondo, rappresentando un terzo della produzione mondiale di olio vegetale, è importante notare che l’olio di palma non deve essere confuso con l’olio di palmisti, nonostante entrambi provengono dalla stessa pianta, l’olio di palmisti viene estratto dal seme del frutto fornendo diversi benefici per la salute.

maggiori info sull’olio di palma

Come viene usato l’olio di palma?

L’olio di palma è usato per cucinare e viene anche aggiunto a molti cibi pronti nel tuo negozio di alimentari, il suo gusto è considerato salato e terroso, alcune persone descrivono addirittura il suo sapore come simile alla carota o alla zucca.

Questo olio è un alimento base in cucina dell’Africa occidentale e tropicale, ed è particolarmente adatto per curry e altri piatti piccanti.

Viene spesso utilizzato per saltare o friggere perché ha un alto punto di fumo di 450 ° F (232 ° C) e rimane stabile a fuoco vivo.

L’olio di palma viene talvolta aggiunto al burro di arachidi e altri burri di noci come stabilizzatore per impedire che l’olio si separi e si depositi nella parte superiore del barattolo.

Oltre ai burri dado, l’olio di palma può essere trovato in molti altri alimenti, tra cui:

  • Cereali
  • Prodotti da forno come pane, biscotti e muffin
  • Barrette proteiche e barrette dietetiche
  • Cioccolato
  • Caffè in crema
  • Margarina

Negli anni ’80, l’olio di palma è stato sostituito con grassi trans in molti prodotti a causa delle preoccupazioni che il consumo di oli tropicali potrebbe compromettere la salute del cuore. Tuttavia, dopo che gli studi hanno rivelato i rischi per la salute dei grassi trans, i produttori di alimenti hanno ripreso a utilizzare l’olio di palma.

Questo olio si trova anche in molti prodotti non alimentari, come dentifricio, sapone e cosmetici, inoltre, può essere utilizzato per produrre combustibile biodiesel, che funge da fonte di energia alternativa.

Composizione nutriente

Ecco il contenuto nutrizionale di un cucchiaio (14 grammi) di olio di palma:

  • Calorie: 114
  • Grasso: 14 grammi
  • Grasso saturo: 7 grammi
  • Grasso monoinsaturo: 5 grammi
  • Grasso polinsaturo: 1,5 grammi
  • Vitamina E: 11% della RDI

Tutte le calorie dell’olio di palma provengono dal grasso, la sua ripartizione degli acidi grassi è costituita da acidi grassi saturi al 50%, acidi grassi monoinsaturi al 40% e acidi grassi polinsaturi al 10%.

Il principale tipo di grasso saturo che si trova nell’olio di palma è l’acido palmitico, che contribuisce al 44% delle sue calorie, contiene anche elevate quantità di acido oleico e piccole quantità di acido linoleico e acido stearico.

Il pigmento rossastro-arancio dell’olio di palma rossa deriva da antiossidanti noti come carotenoidi, tra cui il beta-carotene, che il corpo può convertire in vitamina A.

Olio di palma e benefici per la salute

L’olio di palma è stato associato a numerosi benefici per la salute, tra cui la protezione della funzione cerebrale, la riduzione dei fattori di rischio per le malattie cardiache e il miglioramento dello stato di vitamina A.

Salute del cervello

L’olio di palma è un’ottima fonte di tocotrienoli, una forma di vitamina E con forti proprietà antiossidanti che possono sostenere la salute del cervello.

Studi sugli animali e sull’uomo suggeriscono che i tocotrienoli nell’olio di palma possono aiutare a proteggere i delicati grassi polinsaturi nel cervello, rallentare la progressione della demenza, ridurre il rischio di ictus e prevenire la crescita delle lesioni cerebrali.

La salute del cuore

L’olio di palma è stato accreditato di fornire protezione contro le malattie cardiache.

Sebbene alcuni risultati dello studio siano stati miscelati, questo olio sembra avere effetti benefici sui fattori di rischio di malattie cardiache, tra cui la riduzione del colesterolo LDL “cattivo” e l’aumento del colesterolo HDL “buono”.

Scopri di più sul colesterolo

Un’ampia analisi di 51 studi ha rilevato che i livelli di colesterolo totale e LDL erano più bassi nelle persone che seguivano diete ricche di olio di palma di quelle che consumavano diete ad alto contenuto di grassi trans o di acido miristico e laurico.

L’Olio di palma fa male? scopriamo i rischi per la nostra salute

Sebbene la maggior parte degli studi abbia rilevato che l’olio di palma ha un effetto protettivo sulla salute del cuore, altri hanno riportato risultati contrastanti.

Uno studio è stato condotto in donne con colesterolo alto, esso ha dimostrato che i livelli di LDL piccolo e denso – il tipo di colesterolo legato alle malattie cardiache – aumentavano con l’olio di palma ma diminuivano con altri oli, tuttavia, una combinazione di olio di palma e olio di crusca di riso ha ridotto i livelli di VLDL.

Un altro studio ha rilevato che  non è cambiato nel gruppo che ha consumato olio di palma, mentre le particelle di LDL di grandi dimensioni sono aumentate. Le particelle di LDL di grandi dimensioni sono considerate meno suscettibili di causare attacchi di cuore rispetto alle particelle di LDL piccole e dense.

Altri studi hanno riportato aumenti dei livelli di colesterolo LDL in risposta al consumo di olio di palma.

È importante notare che questi sono solo potenziali fattori di rischio e non prove che l’olio di palma possa effettivamente causare malattie cardiache.

Scopri di più sulle malattie cardiache

Tuttavia, uno studio su animali suggerisce che il consumo di olio che è stato ripetutamente riscaldato può causare depositi di placca nelle arterie a causa della diminuzione dell’attività antiossidante dell’olio.

Quando i ratti mangiavano cibo contenente olio di palma che era stato riscaldato 10 volte, sviluppavano grandi placche arteriose e altri segni di malattie cardiache nel corso di sei mesi, mentre i ratti alimentati con olio di palma fresco no.

Olio di palma: le opinioni contrastanti

Ci sono diverse questioni etiche riguardanti gli effetti della produzione di olio di palma sull’ambiente, la fauna selvatica e le comunità.

Negli ultimi decenni, l’aumento della domanda ha portato ad un’espansione senza precedenti della produzione di olio di palma in Malesia, Indonesia e Tailandia, questi paesi hanno climi umidi e tropicali che sono ideali per la coltivazione di palme da olio.

Tuttavia, per ospitare piantagioni di palme da olio, vengono distrutte foreste tropicali e torbiere.

Una recente analisi ha rilevato che il 45% della terra nel Sud-est asiatico attualmente utilizzata per la produzione di olio di palma era stata la foresta nel 1990, tra cui oltre la metà delle piantagioni di palma da olio in Indonesia e Malesia.

Si prevede che la deforestazione abbia effetti devastanti sul riscaldamento globale, poiché le foreste svolgono un ruolo cruciale nella riduzione dei gas serra assorbendo il carbonio dall’atmosfera, inoltre, la distruzione dei paesaggi nativi provoca cambiamenti nell’ecosistema che minacciano la salute e la diversità della fauna selvatica.

Vi sono state anche segnalazioni di violazioni dei diritti umani da parte di compagnie petrolifere di palma, come la compensazione di terreni agricoli e foreste senza permesso, pagando bassi salari, fornendo condizioni di lavoro non sicure e riducendo significativamente la qualità della vita.

L’olio di palma è uno degli oli più usati al mondo, tuttavia, gli effetti della sua produzione sull’ambiente, sulla salute degli animali selvatici e sulla vita delle popolazioni indigene sono profondamente preoccupanti.

Se si desidera utilizzare olio di palma, acquistare marchi etici e certificati.

E’ importante tenere in considerazione che dal momento che è possibile ottenere benefici per la salute simili da altri oli e alimenti, è probabilmente meglio utilizzare altre fonti di grassi per la maggior parte delle necessità quotidiane.

Summary
oliodipalma
Article Name
Olio di palma: alimento buono o cattivo?
Description
Questo articolo esamina in dettaglio l'olio di palma e i suoi effetti sulla salute, l'ambiente e la sostenibilità.
Author
Publisher Name
Oghers
Publisher Logo