Qual è il periodo fertile della donna?

Quali sono i giorni più fertili in una donna, possiamo evincerlo attraverso il calcolo del ciclo di ovulazione?

E’ possibile scoprire i giorni più fertili in una donna, magari calcolando i giorni di ovulazione prima del ciclo mestruale? Scopriamolo insieme!

In questo articolo (leggi qui) vi abbiamo già accennato come funziona il processo di fertilità in una donna.

Quello che non ti abbiamo spiegato però è come funziona quel periodo di maggiore “fertilità” che possiamo scoprire facendo un rapido calcolo del ciclo di ovulazione che avviene ogni mese.

Il processo che rende la donna predisposta ad una gravidanza dura circa 7 giorni, e si tratta di un momento molto delicato quanto complesso per il corpo, tanto da scatenare nella donna, intensi cambiamenti ormonali che suscitano anche sbalzi d’umore repentini.

Una fase che passa dalla follicolare a quella luteale (leggi tutte le fasi qui).

Naturalmente, tieni sempre a mente il famoso calcolo della sottrazione dei 14 giorni ai normali 28 che portano al ciclo

La scienza per fortuna ci aiuta sotto questo aspetto dandoci opportuni strumenti.

ir?t=oghers08-21&l=alb&o=29&a=B00HUQXL5S

I giorni di ovulazione

Comunemente chiamati così, sono invece molti di meno.

L’ovulazione vera e propria dura invece 24 ore ed è la fase successiva a quella follicolare.

L’ovulo si stacca dai follicoli e finisce nelle Tube di Falloppio in attesa di accogliere il seme dell’uomo.

Una volta lì, in questo ciclo di “vita” che dura sommariamente 14 giorni, l’ovulo vi resterà fino alla sua fine, espulso dalle tube attraverso l’ultima fase: Il ciclo mestruale.

Il ciclo mestruale

Il ciclo mestruale è la fase più complessa in una donna, ed è quella che mette a dura prova mente e corpo.

Molte donne dichiarano di sentire i primi sintomi fino a 15 giorni prima dell’inizio del ciclo. Ma tutto sommato i sintomi si acutizzano intorno ai 10 giorni prima.

Questo primo step è chiamato anche sindrome pre-mestruale.

I sintomi fisici sono:

  • stanchezza,
  • gonfiore addominale,
  • dolori addominali,
  • mal di schiena,
  • ritenzione idrica,
  • nausea,
  • aumento di peso,
  • mal di testa,
  • dolore al seno,
  • dolori alle articolazioni,
  • stitichezza,

Quelli mentali:

  • irritabilità,
  • crisi di pianto immotivate,
  • malinconia,
  • depressione.

Come abbiamo detto, dopo l’“ovulazione”, l’ovulo vive solo per 24 ore o a volte anche meno, se non viene fecondato

Grazie anche al progesterone, un ormone essenziale al fine della procreazione, avvengono modifiche all’utero in attesa di accogliere il seme dell’uomo e preparare una gravidanza.

Se l’impianto non si verifica entro circa due settimane, il corpo luteo si evolve, provocando una brusca caduta dei livelli, sia di progesterone che di estrogeni.

La diminuzione di questi ormoni, provoca l’espulsione del rivestimento dell’utero, in un processo noto appunto come “mestruazioni”.

Ti dico subito che molti dei sintomi sopra citati, assomigliano molto a quelli di una gravidanza e solo la fase finale di questo “ciclo”, ovvero le mestruazioni, potranno constatare che non sia in atto una gestazione.

leggi sintomi-della-gravidanza

 

Summary
woman-356141_960_720
Article Name
Qual è il periodo fertile della donna?
Description
Quali sono i giorni più fertili in una donna, possiamo evincerlo attraverso il calcolo del ciclo di ovulazione?
Author
Publisher Name
Oghers
Publisher Logo