Quali sono i sintomi della Celiachia

Come riconoscere la Celiachia

La Celiachia è una malattia e chi ne è affetto non può assumere cibi contenenti il glutine, infatti, il sistema immunitario dei Celiaci risponde in caso di assunzione di glutine in un modo talmente aggressivo da causare col tempo gravi danni agli organi dell’apparato digerente, in particolar modo all’intestino Tenue.

Frumento, Segale e Orzo hanno un alto contenuto della proteina Glutine, essa si trova principalmente negli alimenti, ma può essere ritrovata anche in prodotti farmaceutici come gli integratori.

La Celiachia la quale causa è genetica può essere individuata con specifici esami del sangue ed il suo trattamento sta in una dieta priva di glutine.

Molti presentano uno o più sintomi o anche nessuno, in alcuni casi può manifestarsi in chi ne è affetto anche senza aver mai manifestato i sintomi in occasione di un evento in particolare, come un forte stress, parto, intervento chirurgico, gastroenterite, ect…

Sintomi Celiachia

Senza dubbio i sintomi sono legati alla digestione e chi soffre di Celiachia soprattutto nei bambini manifesta vari disturbi nella digestione come gonfiore addominale, crampi addominali seguiti da forti dolori, flatulenza eccessiva, nausea seguita da forti vomiti, mal di stomaco e perdita del peso, feci grassose e mollicce di colore molto chiaro, diarrea cronica, anche se la Celiachia può avere l’effetto contrario creando stitichezza.

Tutto ciò crea gravi danni nell’organismo a livello intestinale creando una forte intolleranza al lattosio.

Sintomatologia Celiachia

I Celiaci oltre a subire danni nell’apparato digerente trovano disagi anche nella struttura neurologica come ad esempio la Cefalea, intorpidimento e formicolio negli arti superiori, difficoltà nel coordinare i movimenti, depressione, ansia e crampi seguiti da spasmi.

Negli adulti i sintomi possono andare incontro a:

  • anemia (causa del malassorbimento di ferro, vitamina B12 e acido folico);
  • dolore osseo e/o articolare;
  • dermatite erpetiforme;
  • fragilità ossea (osteoporosi) a causa del malassorbimenti di vitamina D e calcio;
  • anomalie della coagulazione dovuto al malassorbimenti della vitamia K;
  • stanchezza che dura molto a lungo;
  • lingia rossa, liscia e lucida;
  • infertilità o ripetuti aborti spontanei;
  • afte o secchezza nella cavità orale;
  • riduzione del volume della milza;
  • alterazione del ciclo mestruale;
  • dolori addominali;
  • ulcerazioni a livello gastrico e intestinale anche se molto raramente.

e in assenza di trattamento c’è il rischi di sviluppare:

  • linfoma al piccolo intestino;
  • adenocarcinoma all’intestino tenue.

e in assenza di trattamento si rileva un aumento del rischio sviluppare

  • adenocarcinoma all’intestino tenue,
  • linfoma al piccolo intestino.

Per i bambini colpiti da morbo celiaco, essendo incapaci di assorbire le sostanze nutritive indispensabili per uno sviluppo e una crescita corretti, si possono rilevare:

  • danni allo smalto dei denti permanenti,
  • pubertà ritardata,
  • cambiamenti di umore, irritabilità, impazienza,
  • perdita di peso,
  • ritardo nello sviluppo e altezza inferiore alla media.

Sintomi Celiachia bambini

Per i bambini colpiti da morbo celiaco, non avendo la capacità di assorbire le sostanze nutritive indispensabili per uno sviluppo e una crescita corretti, si possono rilevare:

  • danni allo smalto dei denti permanenti,
  • pubertà ritardata,
  • cambiamenti di umore, irritabilità, impazienza,
  • perdita di peso,
  • ritardo nello sviluppo e altezza inferiore alla media.

Intolleranza al glutine

Il Glutine è presente in tutti gli alimenti prodotti con questi tipi di cereali come pane, pasta, farina, pizza e biscotti ed in genere tutti i prodotti da forno.

Oltre alla presenza del glutine, va prestata particolare attenzione al processo di lavorazione o di cottura degli alimenti, per evitare la contaminazione da glutine.

Il glutine è la proteina collante dei cereali. (approfondisci)

AIC Celiachia

AIC acronimo di Associazione Italiana Celiaci è un gruppo di varie associazioni provinciali e regionali da anni punto di riferimento per chi soffre di Celiachia, AIC Celiachia aspira a un mondo in cui questa malattia non costituisca più una penalizzazione, neppure minima, per le persone, nella vita privata, nel lavoro e in ogni altro contesto sociale.

L’Associazione Italiana Celiaci predispone gli strumenti affinché le sue associazioni territoriali, presenti in tutte le regioni italiane, possano svolgere in modo efficace ed efficiente le loro funzioni, grazie ai loro associati e ai loro volontari.

Scopri le altre intolleranze spiegate da oghers

Celiachia esami da fare

Se in famiglia qualcuno soffre di Celiachia è probabile che si è potenzialmente predisposti, quindi come primo esame si consiglia un semplice prelievo del sangue è il dosaggio degli anticorpi anti-transglutaminasi.

I pazienti con anticorpi positivi sono inviati, per la conferma diagnostica, all’esecuzione della biopsia della mucosa dell’intestino tenue che documenti la scomparsa dei villi intestinali. La biopsia viene realizzata nel corso di una esofago-gastroduodenoscopia.

Con l’analisi del dna quindi si può rivelare se si è predisposti alla malattia, questo esame esame non va eseguito di routine e va riservato solo ai casi in cui il dosaggio anticorpale e la biopsia duodenale, oltre che il quadro clinico, non sono del tutto chiari.

 

Summary
quali-sono-i-sintomi-della-celiachia
Article Name
Quali sono i sintomi della Celiachia
Description
Chi è "AIC Celiachia" e come può aiutarci? Scopriamo cos'è la Celiachia, i suoi sintomi e quali esami fare per riconoscerla.
Author
Publisher Name
Oghers
Publisher Logo