Recupero da frattura ossea

Che cos’è la riparazione della frattura ossea?

Quando si verifica una rottura ossea (nota anche come frattura “approfondisci“), è importante che l’osso possa guarire correttamente nella sua posizione originale. Ci sono diversi trattamenti per un osso rotto, e quello consigliato dal medico si basa su diversi fattori, sulla base di quanto è grave la rottura e dove si trova. Mentre alcune ossa possono guarire indossando un calco, altre possono richiedere trattamenti più invasivi, come la riparazione delle fratture ossee.

Il recupero da frattura ossea è un intervento chirurgico per riparare un osso rotto utilizzando viti, spilli, bastoncelli o piastre metalliche per tenere l’osso in posizione. È anche noto come chirurgia a riduzione aperta e fissazione interna (ORIF).

Perché viene eseguito il recupero da frattura ossea?

La riparazione della frattura ossea viene utilizzata quando un osso rotto non guarisce o non guarisce correttamente con il getto o la stecca. La guarigione impropria che richiede la chirurgia ORIF può verificarsi nei casi in cui l’osso si attacca attraverso la pelle (fratture composte) e le fratture che coinvolgono le articolazioni, come polsi e caviglie. Se le ossa che circondano le articolazioni non potrebbero essere riparate, la mobilità funzionale di una persona potrebbe essere gravemente compromessa.

Come prepararsi per la riparazione delle fratture ossee

Informa il medico della tua storia medica, comprese eventuali condizioni croniche o interventi chirurgici precedenti, informalo di eventuali farmaci che stai assumendo o che sono allergici, inclusi medicinali da banco e integratori.

Il medico chiederà anche i test di imaging per vedere esattamente dove si è rotto l’osso. Gli esempi potrebbero includere i raggi X, le scansioni CT e la risonanza magnetica.

Il giorno prima della procedura, il medico probabilmente raccomanderà di non mangiare nulla dopo la mezzanotte. Dovresti avere qualcuno che ti accompagna al centro ospedaliero o chirurgico e prepararti a portarti a casa dopo la procedura.

I rischi di riparazione delle fratture ossee

Le complicazioni di questo intervento sono molto rare e possono includere:

  • una reazione allergica all’anestesia;
  • emorragia;
  • coaguli di sangue;
  • infezione.

È possibile ridurre al minimo il rischio di complicazioni rivelando tutte le condizioni mediche e i farmaci che si stanno assumendo e seguendo attentamente gli ordini post-procedura del proprio medico. Questo può includere istruzioni su come mantenere la medicazione pulita e asciutta.

Come viene eseguita la riparazione della frattura ossea

La chirurgia per la riparazione delle fratture ossee può richiedere diverse ore. Potresti ricevere un’anestesia generale per addormentarti durante l’intervento chirurgico o l’anestesia locale per intorpidire solo l’arto rotto.

Il chirurgo può eseguire un’incisione sul sito della frattura se si utilizzano una placca e viti e può fare un’incisione alla fine di un osso lungo e posizionare un’asta lungo l’interno dello stesso per stabilizzare e riparare una frattura.

L’osso fratturato viene quindi posto in posizione e il chirurgo può utilizzare viti, spilli, aste o piastre metalliche per fissarlo in posizione, tali possono essere temporanei o permanenti.

Il tuo medico potrebbe consigliare un innesto osseo se esso si frantuma in frammenti durante la lesione originale. Questa procedura utilizza l’osso da una parte diversa del corpo o da un donatore per sostituire le parti che sono state perse.

I vasi sanguigni che sono stati danneggiati durante la lesione saranno riparati durante l’intervento chirurgico.

Quando l’osso rotto è stato impostato correttamente, il chirurgo chiuderà la ferita dell’incisione con punti e lo avvolgerà in una medicazione pulita. Molto probabilmente il tuo arto ferito sarà messo in un cast dopo che la procedura sarà completata.

Dopo la riparazione della frattura ossea

Il medico le dirà il tempo di recupero previsto per la guarigione della frattura che di norma richiede in genere da sei a otto settimane, tuttavia, questo lasso di tempo può variare in base al tipo e alla posizione della frattura.

Subito dopo la procedura, verrai portato in una stanza di recupero dove il personale ospedaliero monitorerà la pressione sanguigna, la respirazione, la frequenza cardiaca e la temperatura. A seconda dell’entità della lesione e dell’intervento chirurgico, potrebbe essere necessario rimanere in ospedale per una notte o più, a seconda dei progressi dopo l’intervento.

Ci sarà un po di dolore e gonfiore dopo l’intervento. La glassa, l’elevazione e il riposo dell’arto rotto possono aiutare a ridurre l’infiammazione. Il medico prescriverà anche antidolorifici per alleviare il disagio, tuttavia, se il tuo dolore inizia a peggiorare dopo alcuni giorni invece di migliorare e consigliabile informare lo specialista.

Inoltre il medico ti fornirà le istruzioni su come prendersi cura dei tuoi punti, iniziando dal mantenere pulito e asciutto il sito chirurgico. Il medico posizionerà spesso una fasciatura chirurgica che rimuoverà durante una visita di controllo. Puoi aspettarti un certo intorpidimento nel sito dell’incisione, ma contatta il tuo medico se inizi a sperimentare:

  • gonfiore;
  • rossore;
  • drenaggio maleodorante.

Il medico probabilmente raccomanderà anche la terapia fisica per aiutarti a rafforzare e allungare i muscoli intorno all’osso ferito. Questo aiuterà a guarire e idealmente aiuterà a prevenire ulteriori lesioni.

Conclusioni

Mentre è facile pensare alle tue ossa come a un materiale solido, in realtà hanno molti vasi sanguigni in grado di promuovere la guarigione. Con il tempo, il tuo corpo inizierà a sviluppare nuovi fili di cellule del sangue che alla fine ricresceranno insieme, aiutando a guarire l’osso. Ricorda che anche se la frattura è stata riparata, può accadere di nuovo, quindi prestare attenzione quando possibile per evitare lesioni personali. Ciò può includere una dieta ricca di alimenti che stimolano l’osso, come quelli che contengono calcio e vitamina D. Indossare indumenti protettivi, come cuscinetti, bretelle o un casco può aiutare a prevenire una frattura futura.

approfondisci l’argomento

Summary
recupero-da-frattura-ossea
Article Name
Recupero da frattura ossea
Description
Quando si verifica una rottura ossea (nota anche come frattura), è importante che l'osso possa guarire correttamente nella sua posizione originale. Ci sono diversi trattamenti per un osso rotto, e quello consigliato dal medico si basa su diversi fattori, sulla base di quanto è grave la rottura e dove si trova.
Author
Publisher Name
Oghers
Publisher Logo