Sbiancare i denti con la curcuma

Sbiancare i denti con la curcuma

10 Maggio 2018 0 Di Pablos

Che cos’è la curcuma e quali sono i suoi benefici nello sbiancamento dei denti? Scopriamolo

La curcuma è una spezia dalle mille proprietà benefiche conosciuta in tutto il mondo e ha origini e radici in Asia. Questa spezia è usata come rimedio curativo ed erboristico da migliaia di anni inoltre è usata anche come trattamento domestico per vari problemi di salute di entità minore in più ha trovato posto nella cura dentale domiciliare ai fini dello sbiancamento dei denti.

Passiamo a vedere nello specifico i benefici della curcuma.

Approfondisci l’argomento qui.

Quali sono i benefici della curcuma per i denti?

La curcuma è un prodotto completamente naturale che lo rende un’alternativa auspicabile agli sbiancanti per denti meno naturali e commerciali inoltre essa non ha gli effetti collaterali degli sbiancanti per denti presenti in commercio. Secondo alcune testimonianze di dentisti, personaggi pubblici e celebrità la curcuma aiuta veramente a sbiancare i denti.

Vediamo i maggiori rischi a cui si può andare incontro se si fa uso di prodotti per lo sbiancamento dei denti che si trovano in commercio:

  • Gengivite;
  • Dolore gengivale;
  • Recessione gengivale (gengive sfuggenti);
  • Problemi dello smalto dei denti.

I possibili benefici che si possono ottenere con l’uso della curcuma:

  • Sbiancamento dei denti in modo naturale;
  • Ridotto rischio di dolore gengivale e infiammazione;
  • Ridotto rischio di malattie gengivali.

Abbiamo visto le differenza che si possono avere facendo uso di prodotti commerciali oppure della curcuma e come abbiamo potuto notare, la curcuma è consigliata visto i suoi effetti benefici senza alcun effetto collaterale sui denti o gengive, ma la scienza cosa ha da dire sui benefici di questa spezia?

Che cosa ha da dire la scienza sui benefici della curcuma sui denti?

Non ci sono ancora studi che analizzano specificamente la capacità della curcuma di sbiancare i denti visto che tutte le prove attuali sono ancora da confermare da ulteriori studi, ma dove la curcuma ha la conferma reale è nei suoi benefici sanitari extra orali. Questo perché la curcuma è un’erba antinfiammatoria e antimicrobica ben nota che la rende utile per le cure dentistiche domiciliari.

Uno studio del 2012 ha dimostrato che la curcumina un curcuminoide della curcuma può prevenire gengivite e malattie gengivali, visto che aiuta a rimuovere la placca, i batteri e l’infiammazione in modo equivalente ai collutori tradizionali se usati correttamente.

Studi ulteriori fatti un anno dopo nel 2013 hanno riscontrato ancora più benefici dalla curcuma per l’igiene orale. I risultati hanno dimostrato che può alleviare il dolore dentale ed eventualmente anche essere usato come trattamento di parodontite, inoltre può anche aiutare a prevenire vari tipi di cancro orale.

Alcuni confrontano gli effetti sbiancanti della curcuma con il bicarbonato o il carbone vegetale attivo per lo sbiancamento dei denti. Essi potrebbero avere un potenziale simile, ma richiedono più tempo rispetto alle strisce sbiancanti, tuttavia la curcuma fornisce benefici sanitari orali che altri sbiancanti per denti naturali o da banco non hanno.

Abbiamo visto i benefici della curcuma che cosa ne pensa la scienza ma come la si può utilizzare? Scopriamolo

Come usare la curcuma per sbiancare i denti?

Provare la curcuma come sbiancante dei denti è semplice e può essere fatto in pochi modi però si consiglia di non utilizzarla più di una volta al giorno.

Aggiungere la curcuma quando si spazzolano i denti è il modo più semplice e conveniente e se viene abbinata ad altri ingredienti come olio di cocco e bicarbonato di sodio ha un effetto sbiancante maggiore. Vogliamo ricordare che questo trattamento renderà le setole dello spazzolino gialle.

C’è da dire che la curcuma ha un sapore seppur delicato non apprezzato da tutti, quindi è consigliato aggiungere una goccia o due di menta piperita o estretto di menta verde per alterarne il gusto.

Qui puoi travare i vari usi che si possono fare con la curcuma.

Quali sono i passaggi da seguire per un trattamento corretto? Vediamoli

Versare un po ‘di polvere di curcuma pura di alta qualità, dopodiché bagnate le setole dello spazzolino e ricopritele di curcuma, fate attenzione a non immergere lo spazzolino direttamente nel contenitore della curcuma, poiché potrebbe diffondere batteri.
Una volta eseguiti i passaggi precedenti lavate i denti come fate di solito facendo spargere la polvere di curcuma sui denti e le gengive, dopo invece di sciacquare subito lasciate che la curcuma si metta sui denti per almeno cinque minuti.
In fine sciacquate abbondantemente la bocca con acqua e successivamente lavate di nuovo i denti con un normale dentifricio, nel caso sia rimasta ancora qualche traccia di curcuma effettuate qualche risciacquo extra per rimuoverne le tracce.

Perché usare la polvere di curcuma quando possiamo creare il dentifricio alla curcuma fatto in casa?! Vediamo come crearlo.

Prima di vedere come creare il dentifricio leggi qui per vedere quale curcuma comprare.

Creare il dentifricio alla curcuma fatto in casa

Per preparare il dentifricio alla curcuma mescolare semplicemente la polvere di curcuma con un olio di cocco. Le quantità da mescolare sono ¼ cucchiaino di polvere di curcuma con 1/8 di cucchiaino di olio di cocco fuso. L’olio di cocco può aiutare la curcuma ad aderire meglio ai denti e alle gengive ed anch’esso ha benefici per la salute orale.

Se lo si desidera si può anche aggiungere ¼ di cucchiaino di bicarbonato di sodio e una goccia o due di estratto di menta per migliorare il sapore.

Nel caso non si ha tempo per preparare il dentifricio alla curcuma è possibile acquistarlo però l’unico problema è che i dentifrici venduti in commercio rispetto a quelli creati in casa possono risultare più poveri di curcuma e quindi non ottenere i benefici sperati.

Leggi qui per vedere dove comprare la curcuma.

A questo punto vi starete chiedendo ma oltre ai benefici possono esserci effetti collaterali o rischi legati all’uso della curcuma? Scopriamolo

Ci sono effetti collaterali o rischi legati all’uso della curcuma?

L’uso della curcuma non è per niente rischioso se usata nel modo corretto e non utilizzandola più di una volta al giorno, l’unica cosa da fare è assicurarsi di non essere allergici ad essa. Si dice che la curcuma è un astringente (capacità di far precipitare le proteine collaidali in un soluto) quindi potrebbe avere un impatto sullo smalto e sulla salute dei denti, anche se il rischio è molto minore e non ci sono ancora studi che confermano questa teoria.

Raccomandiamo che la curcuma non è un sostituto per i trattamenti di sbiancamento dei denti cosmetici, né deve essere un sostituto per visite dentistiche o assistenza sanitaria orale, inoltre la curcuma macchia facilmente le cose perciò quando la si utilizza fare attenzione a non macchiare i vestiti o altri oggetti e una volta terminato il suo uso lavare accuratamente le mani e le braccia che potrebbero essere macchiate.

Approfondisci qui per vedere quando la curcuma fa male.

Conclusione

La curcuma è uno sbiancante naturale dei denti molto popolare e se usata correttamente è un’opzione sicura e benefica sebbene le prove delle sue proprietà sbiancanti dei denti siano ancora tutte da confermare, gli studi dimostrano che porta benefici per la salute orale che altri rimedi naturali e rimedi da banco non portano.

Summary
Sbiancare-i-denti-con-la-curcuma
Article Name
Sbiancare i denti con la curcuma
Description
La curcuma è una spezia dalle mille proprietà benefiche conosciuta in tutto il mondo e ha origini e radici in Asia. Questa spezia è usata come rimedio curativo ed erboristico da migliaia di anni inoltre è usata anche come trattamento domestico per vari problemi di salute di entità minore in più ha trovato posto nella cura dentale domiciliare ai fini dello sbiancamento dei denti.
Author
Publisher Name
Oghers
Publisher Logo