Scarlattina: panoramica, sintomi e trattamenti

Scarlattina: panoramica, sintomi e trattamenti

24 Febbraio 2018 0 Di Tello

La scarlattina è un’infezione che può svilupparsi in persone con mal di gola, essa è caratterizzata da un colore rosso brillante, eruzioni cutanee sul corpo e di solito accompagnata da febbre alta e mal di gola, quindi lo stesso batterio che causa il mal di gola è causa anche di scarlattina.

La scarlattina colpisce principalmente bambini di età compresa tra 5 e 15 anni, l’infezione era un tempo molto comune e seria, infatti, oggi i trattamenti antibiotici hanno ridotto la gravità dei sintomi e la prevalenza della malattia. I ricercatori non sono sicuri del perché i casi di scarlattina siano diminuiti mentre i casi di mal di gola rimangono comuni.

per approfondimenti leggi anche qui

Eruzione cutanea di streptococco

L’eruzione cutanea è il segno più comune di scarlattina, di solito sembra una solarizzazione e al tatto come carta vetrata, in nome è dato dal colore scarlatto.

L’eritema inizia tipicamente sul petto e sullo stomaco e poi si diffonde al resto del corpo. Le pieghe della pelle attorno alle ascelle, i gomiti e le ginocchia possono anche diventare un rosso più profondo rispetto all’eruzione circostante. L’eruzione dura in genere tra 2 e 7 giorni e dopo essersi placata, la pelle interessata si sbuccia, così come la pelle sulla punta delle dita delle mani e dei piedi.

Altri sintomi comuni della scarlattina includono:

  • linee rosse o strisce attorno alle ascelle, ai gomiti e alle ginocchia;
  • viso arrossato;
  • lingua di fragole, o una lingua bianca con punti rossi sulla superficie;
  • rosso, mal di gola con macchie bianche e gialle;
  • febbre superiore a 101 °F (38.3° C);
  • brividi;
  • mal di testa;
  • tonsille gonfie;
  • nausea e vomito;
  • ghiandole gonfie nella parte posteriore del collo;
  • pelle pallida intorno alle labbra.

Causa della scarlattina

La scarlattina è causata da batteri dello streptococco di gruppo A, che sono batteri che possono vivere nella bocca e nei passaggi nasali. Questi batteri producono una tossina, o veleno, che provoca un rossore rosso brillante sul corpo.

La scarlattina è contagiosa?

L’infezione può diffondersi attraverso il contatto con la saliva proveniente da uno starnuto o tosse di una persona infetta. Ciò significa che il bambino può contrarre la scarlattina se tocca qualcosa da prima infettato portando poi la mano alla propria bocca, naso o occhi o anche se bevono dallo stesso bicchiere, mangiano dallo stesso piatto di una persona portatrice. La scarlattina può essere passata anche attraverso il contatto con la pelle.

Fattori di rischio per la scarlattina

La scarlattina colpisce principalmente bambini di età compresa tra 5 e 15 anni, anche se essere in stretto contatto con gli altri infetti ne aumenta la possibilità di contagio.

Complicazioni associate alla scarlattina

Nella maggior parte dei casi, l’eruzione cutanea e altri sintomi scompaiono tra circa due settimane, tuttavia, se non trattata, la scarlattina può causare gravi complicazioni. Questi possono includere:

  • febbre reumatica;
  • malattie renali;
  • infezioni dell’orecchio;
  • infezioni della pelle;
  • ascessi della gola;
  • polmonite;
  • artrite;

Di solito queste complicazioni possono essere evitate se la scarlattina viene trattata prontamente con il farmaco appropriato.

Diagnosi della scarlattina

Il medico del bambino eseguirà prima un esame fisico per verificare la presenza di segni dell’infezione. Durante l’esame, il medico controllerà le condizioni della lingua, della gola e delle tonsille. Cercheranno anche linfonodi ingranditi ed esamineranno l’aspetto e la struttura dell’eruzione cutanea.

Se il medico sospetta un contagio da scarlattina, si tamponerà il retro della gola per raccogliere un campione delle cellule per l’analisi. Questo è chiamato “tampone faringeo” o “coltura della gola”. Il campione sarà quindi inviato ad un laboratorio per determinare se lo streptococco di gruppo A è presente.

Trattamento per la scarlattina

La scarlattina viene solitamente trattata con antibiotici i quali aiutano il sistema immunitario a combattere i batteri responsabili dell’infezione. Per il successo del trattamento è obbligatorio completare l’intero ciclo del farmaco prescritto, inoltre tutto ciò contribuirà a prevenire il ritorno dell’infezione. Puoi anche somministrare farmaci da banco (OTC), come l’ aspirina (Bayer) o l’ ibuprofene (Advil, Motrin), per controllare la febbre.

Il medico potrebbe anche prescrivere farmaci per alleviare il dolore di un mal di gola. Altri rimedi includono il consumo di ghiaccio, gelato o zuppa calda. Fare i gargarismi con acqua salata e usare un umidificatore per l’aria fresca può anche ridurre la gravità e il dolore del mal di gola. È anche importante che il bambino beva molta acqua per evitare la disidratazione .

E’ consigliabile riprendere le attività giornaliere dopo aver preso gli antibiotici per almeno 24 ore e non avere più la febbre.

Attualmente non esiste un vaccino per la scarlattina, sebbene molti potenziali vaccini siano in fase di sviluppo clinico.

Prevenire la scarlattina

Praticare una buona igiene è il modo migliore per prevenire la scarlattina. Alcuni consigli di prevenzione da seguire e insegnare ai figli (poichè sono i soggetti più a rischio) includono:

  • Lavarsi le mani prima dei pasti e dopo aver usato il bagno;
  • Coprire bocca e naso quando si starnutisce o si tossisce;
  • Non condividere utensili e bicchieri con gli altri, specialmente in contesti di gruppo.

RIMEDI CASALINGHI

Gestire i sintomi

La scarlattina deve essere trattata con antibiotici. Tuttavia, ci sono cose che puoi fare per aiutare ad alleviare i sintomi e il disagio che vengono con la scarlattina. Ecco alcuni rimedi da provare:

  • Bevi tè caldi o zuppe a base di brodo per aiutare a lenire la gola;
  • Prova cibi morbidi o una dieta liquida se mangiare è doloroso;
  • Assumere acetaminofene OTC (Tylenol) o ibuprofene per alleviare il dolore alla gola;
  • Taglia le unghie per evitare di graffiare il prurito;
  • Usa la crema anti-prurito o il farmaco OTC per alleviare il prurito;
  • Rimanere idratato con acqua per inumidire la gola ed evitare la disidratazione;
  • Succhia le losanghe della gola. Secondo la Mayo Clinic, i bambini di età superiore ai 4 anni possono tranquillamente utilizzare losanghe per alleviare il mal di gola;
  • Stai lontano da sostanze irritanti nell’aria, come il fumo;
  • Prova un gargarismo di acqua salata per il mal di gola;
  • Umidificare l’aria per fermare l’irritazione della gola dall’aria secca. Acquistabile su Amazon.
ir?t=oghers08-21&l=alb&o=29&a=B01LXXMILJir?t=oghers08-21&l=alb&o=29&a=B06XTDF66Hir?t=oghers08-21&l=alb&o=29&a=B0773MYW5Zir?t=oghers08-21&l=alb&o=29&a=B00V5QS88E
Summary
scarlattina
Article Name
Scarlattina: panoramica, sintomi e trattamenti
Description
La scarlattina è un'infezione che può svilupparsi in persone con mal di gola, essa è caratterizzata da un colore rosso brillante, eruzioni cutanee sul corpo e di solito accompagnata da febbre alta e mal di gola, quindi lo stesso batterio che causa il mal di gola è causa anche di scarlattina.
Author
Publisher Name
Oghers
Publisher Logo