Vomito biliare, cos’è? Si attribuisce al vomito giallo?

Vomito biliare, cos’è? Si attribuisce al vomito giallo?

3 Giugno 2018 2 Di Dieffe

Cos’è il vomito biliare? Si può attribuire al vomito giallo? Quali sono le sue cause? Scopriamolo insieme

Il vomito biliare si presenta spesso di colore da giallo brillante a verde scuro.

Vi anticipiamo subito che quando parliamo di vomito biliare possiamo tranquillamente attribuire questo problema al vomito giallo, in altre parole sono la medesima cosa.

Mentre il colore può essere dovuto alla digestione del cibo, la presenza di bile non dovrebbe essere ignorata in quanto potrebbe essere correlata a cause gravi che richiedono cure mediche immediate, specialmente se si verifica all’improvviso. Nella maggior parte dei casi, il vomito è accompagnato da nausea.

Se il vomito si verifica senza nausea, deve essere esclusa la pressione intracranica.

La bile è spesso presente nel vomito ma passa inosservata in piccole quantità. Diventa più evidente quando i contenuti ingeriti sono svaniti e rimangono solo acqua e muco. Pertanto molte delle stesse cause di vomito, in particolare vomito ricorrente, portano al vomito biliare.

Il vomito persistente, specialmente poco dopo aver mangiato, può causare vomito biliare. La secrezione biliare è al massimo da 20 a 40 minuti dopo aver mangiato, in particolare dopo l’ingestione di un pasto grasso. Nel caso in cui il vomito insorga poco dopo aver mangiato, il cibo parzialmente digerito che giace nell’intestino tenue e mescolato con un numero di enzimi digestivi, muco e bile, alla fine verrà rilasciato dopo ripetuti periodi di vomito.

Cause del vomito biliare

Il vomito da giallo a verde non deve essere considerato immediatamente come vomito biliare.

Ecco alcune cause del vomito giallo:

 

Sintomi che anticipano il vomito biliare

 

I sintomi più comuni sono la stitichezza e la distensione addominale. Il dolore addominale è tipicamente presente ma nei neonati questo può essere evidente solo come un pianto costante. Le cause dell’ostruzione del piccolo intestino comprendono:

Neonati e neonati

  • malrotazione;
  • Malattia di Hirschsprung;
  • Atresia duodenale congenita – distale all’ampolla di Vater;
  • Stenosi pilorica;
  • intussuscezione;
  • Corpi estranei.

Adulti

  • Adesioni (post-operatori);
  • Tumore maligno;
  • Malattia infiammatoria intestinale;
  • volvolo;
  • Ileo di calcoli biliari, corpi estranei;
  • reflusso.

Oltre a vomitare la bile, possono essere presenti altri segni e sintomi, tra cui:

  • Dolore addominale;
  • Perdita di peso involontaria;
  • bruciore di stomaco.

Il reflusso biliare può essere il risultato di:

Alcuni farmaci e alcol, soprattutto in grandi quantità, sono noti come irritanti del tratto gastrointestinale. Prima di assumerli dunque, fare sempre affidamento al parere di un medico.

Summary
nausea-1876470_960_720-4
Article Name
vomito biliare
Description
Cos'è il vomito biliare? Si può attribuire al vomito giallo? Quali sono le sue cause? Scopriamolo insieme
Author
Publisher Name
oghers
Publisher Logo